Utsuroi: un continuo cambiamento, mostra di Mitsukuni Takimoto e Simone Negri - Milano

Utsuroi: un continuo cambiamento, mostra di Mitsukuni Takimoto e Simone Negri - Galleria Nobili - Milano

18/10/2019

Fino a sabato 16 novembre 2019

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 18 ottobre al 16 novembre 2019 la Galleria Nobili / Paraventi Giapponesi di Milano (via Marsala 4) presenta Utsuroi: un continuo cambiamento, un progetto espositivo a cura di Matteo Galbiati con opere di Mitsukuni Takimoto e Simone Negri.

Milano - La mostra propone un colloquio fra il ceramista italiano e lo scultore giapponese sulla percezione del tempo, in specifico sul cambiamento perpetuo, in giapponese utsuroi; in ultima analisi si sviluppa sul confronto serrato tra l’intrinseca aspirazione dell’artista all’eterno e il manufatto stesso, sua emanazione, percepito come elemento di resistenza al mutare incessante della realtà.

Milano - Nella produzione ceramica di Negri, tempo e vuoto collaborano ad evocare un’atmosfera di sospensione ieratica, in cui il processo di semplificazione elimina la narrazione retorica, riducendo le forme all’essenziale nel tentativo di superare la dimensione immanente. Nei lavori di Takimoto emerge la dimensione del transitorio, effimero e contingente, in cui la mano umana vuole lasciare tracce di se sui materiali, nel vacuo tentativo di bloccare il momento. I soggetti diventano così cascate, nuvole e fumo, immagini che come memorie evanescenti si dileguano al momento del contatto.

Ricerca della struttura e attivazione di processi creativi indotti e non pienamente controllabili per Negri, abbozzo, definizione della forma mediante sottrazione per Takimoto. Il termine utsuroi afferisce al momento esatto della manifestazione di un cambiamento in un ciclo temporale che si ripete, dando vita a scenari ogni volta diversi e rendendo l’oggetto parte integrante di un tutto, soggetto a una continua evoluzione. Fondata sulla capacità di adeguamento al cambiamento, in netta opposizione alla concezione di bellezza ideale, immobile e perdurante, la sensibilità giapponese rende ceramica, musica, scultura e architettura inclusive del tempo come caratteristica fondante.

L'inaugurazione è fissata per giovedì 17 ottobre alle ore 18.00. La mostra è poi aperta al pubblico fino a sabato 16 novembre nei seguenti orari: lunedì 15.30-19.00; da martedì a sabato 11.00-19.00. Per info 02 6551681.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 30/05/2020 alle ore 08:23.

Potrebbe interessarti anche: Canova / Thorvaldsen: la nascita della scultura moderna, mostra, fino al 28 giugno 2020 , L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina, mostra, fino al 28 giugno 2020 , Digital whales: balene a Milano, mostra, fino al 20 settembre 2020 , Come in uno specchio: fotografie con testi d'autore, mostra di Gianni Berengo Gardin, fino al 2 agosto 2020

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.