Habitat_Scenari possibili 2019: terza parte della rassegna di arte contemporanea a cielo aperto - Milano

Habitat_Scenari possibili 2019: terza parte della rassegna di arte contemporanea a cielo aperto - - Milano

09/10/2019

Fino a sabato 19 ottobre 2019

TERMINATO

Milano - A partire dal 7 settembre nei comuni di Vimodrone, Inzago, Cernusco sul Naviglio Cologno Monzese si svolge la terza parte di Habitat_Scenari Possibili 2019, la rassegna di arte pubblica che trasforma i luoghi naturali del territorio tra l'Adda e la Martesana in un museo a cielo aperto. Per l’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la rassegna è dedicata al genio toscano che a lungo lavorò alla progettazione dei Navigli di Milano.

Milano - Domenica 13 ottobre, dalle 10.00, a Inzago, presso il Parco Cornaggia Medici, in via Piola 16, viene esposta l’opera collettiva nata dal Progetto Dinamicarte, frutto del laboratorio pubblico partecipato realizzato dall’Associazione Culturale Ilinx in collaborazione con il Gruppo Artistico Inzaghese: l’obiettivo è coinvolgere la cittadinanza, adulti e bambini, nella realizzazione di una tela pittorica gigante, composta da 16 tele (100 x100 cm), dipingendo e aggiungendo forme e colori sulla traccia del disegno impresso precedentemente dagli artisti e dedicata al tema del moto e stasi, ispirato a Leonardo da Vinci. Con acrilici, pennelli, spugne, stracci, secchi per l’acqua, piatti e bicchieri biodegradabili per mischiare i colori. L’opera può essere scomposta in 16 differenti quadri, che possono essere dislocati anche in ambienti differenti, non in ordine consequenziale, in modo da creare una mostra collettiva. Attraverso una performance teatrale danzatori, attori e artisti, a suon di musica, compongono l’opera collettiva mettendo in ordine le 16 tele, una di fianco all’altra.

Milano - Sempre domenica 13 a Inzago, inoltre, dalle 11.00, va in scena il Giro dell’Oca delle Narrazioni Ecosostenibili, con la seguente programmazione: In Viaggio con l’Asino, di e con Luca Marchiori, un viaggio in fattoria che trasmette valori positivi sull'aiuto e il rispetto reciproco, l'amicizia e il desiderio di realizzare i propri sogni, per trovare alla fine del tragitto la cosa più semplice e più importante, l'amore (pre 11.00, Parco Cornaggia Medici); I Portaroli, di e con Nicolas Ceruti, un ciclo di racconti originali animati da differenti tecniche ed ispirati a opere d'arte di diversi artisti, correnti artistiche ed aree geografiche, con attenzione agli stili di vita del territorio della Martesana (ore 15.00, ex Lavatoio, via Ferrario-Balconi 12); L’Uomo che Piantava gli Alberi, di e con Luca Marchiori, da un racconto di Jean Giono che, durante una delle sue passeggiate in Provenza, incontrò un pastore solitario e tranquillo, di poche parole, che provava piacere a vivere lentamente, con le pecore e il cane; nonostante la sua semplicità e la totale solitudine nella quale viveva, quest'uomo stava compiendo una grande azione, un'impresa che avrebbe cambiato la faccia della sua terra e la vita delle generazioni future (ore 18.00, Parco del Pilastrello, via Pilastrello).

Sabato 19 ottobre, alle ore 17.30, a Cologno Monzese, presso il Parco di via Marche si svolge invece l’inaugurazione dell’installazione Consuma/Conserva di Nicolas Ceruti/Ilinx Teatro con aperitivo musicale. Consuma/conserva è un’installazione pubblica concepita intorno al tema moto e stasi. Una cyclette a cielo aperto genera energia elettrica e la convoglia in un sistema di accumulo favorendo l’accensione della scritta luminosa Consuma/Conserva. L’obiettivo è sensibilizzare i fruitori intorno alla questione ambientale: comodità e agi sempre nuovi, che diventano indispensabili per l’uomo contemporaneo, condizionano sempre più l’agenda politica dell’umanità, lasciando sempre meno speranze ad una evoluzione sostenibile sul nostro pianeta.

Habitat_Scenari Possibili 2019, rassegna artistica riconosciuta da Regione Lombardia per la sua rilevanza regionale, si articola sul triennio 2018-2020, attorno alle tematiche della Rinascita (2018), dell'Energia (2019) e delle Trasmissioni (2020). Quest'anno vede la collaborazione di 8 comuni: Cambiago, Cassano d’Adda, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese, Fara Gera d’Adda, Vaprio d’Adda e Vimodrone. 

Ogni edizione lascia sul territorio alcune opere permanenti, per creare nel tempo una mappa dell'arte contemporanea da scoprire. A Cassina de' Pecchi, ad esempio, al Centro Culturale il Casale si trova un manufatto cilindrico che fa da cassa di risonanza come un organo musicale (Confluenze dell'artista Stefano Canto) e all'ultimo piano del Museo Maio una mappa del desiderio dei cittadini, a partire dai loro percorsi, e realizzata con la lana.

Al parco pubblico della biblioteca di Gorgonzola un Baule delle Identità raccoglie i racconti degli abitanti del luogo (di Luca Marchiori e Nicolas Ceruti), a Inzago al parco del Centro Culturale Dè Andrè si trova l'opera murale Parete Rinascita, che raffigura piante e fiori (a cura di Bonora Brothers); a Cologno Monzese al parco pubblico di Villa Casati Water is Precious, di Chiara Cerea, installazione di arte pubblica partecipata utilizzando bottiglie di plastica usate. Al parco pubblico di Villa Taverna a Cernusco sul Naviglio c'è Primavera di MargStudio, con le foglie simbolo di vitalità; a Fara Gera d'Adda un tronco fossile di cemento reciso - Untitled di Federico Tosi - e l'anello Equilibrio Circolare di Chiro al parco pubblico di via Adda.

Vimodrone in piazza Vittorio Veneto We no longer make history (ciao ciao!) di Fabio Dartizio, con due motorini Piaggio fusi tra loro per rappresentare il collasso spaziale relativo e virtuale, e al parco pubblico di Villa Torri Cerchio del collettivo Colla. Infine, grazie alla collaborazione con Ecoismi 2016, Frammenti di Eraclito si trovano incisi su travi in abete lungo i 30 km di ciclabile del Naviglio della Martesana, a Cassano d'Adda si possono vedere le grandi girandole colorate create con cerchioni di bicicletta (Rainbow Wheels di Federica Pezzani e Daniele Verderio), a Cassina de' Pecchi sul Naviglio della Martesana si trova un'inedita rastrelliera per biciclette integrata con una seduta d'appoggio per riposare e ripararsi dal sole (Pausa del collettivo Colla), e al parco pubblico della Besozza a Pioltello si trova Nightflight di Elin&Keino, la riproduzione delle costellazioni attraverso semisfere di acciaio con fori che sfruttano la luce solare di giorno e quella dei lampioni la notte.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 23/10/2019 alle ore 22:36.

Potrebbe interessarti anche: Leonardo da Vinci Parade, mostra, fino al 27 ottobre 2019 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020 , Nikola Tesla Exhibition, mostra-museo interattivo, fino al 29 marzo 2020 , La Vergine delle Rocce del Borghetto: in mostra l'opera di Francesco Melzi, fino al 31 dicembre 2019

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.