Portrait of an anomaly: in mostra Evelyn Bencicova con Artificial Tears, Asymptote e Ecce Homo - Milano

Portrait of an anomaly: in mostra Evelyn Bencicova con Artificial Tears, Asymptote e Ecce Homo - C|E Contemporary - Milano

20/09/2019

Fino a sabato 11 gennaio 2020

Ore 18:30

Altre foto

Ecce Homo © Evelyn Bencicova

Milano - Venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 18.30 la galleria d’arte c|e Contemporary di Milano inaugura la prima personale italiana della visual story teller slovacca Evelyn Bencicova, dal titolo Portrait of an anomaly. La mostra, che vede esposte le serie Artificial Tears, Asymptote e Ecce Homo è curata da Christine Enrile ed è visitabile fino a sabato 11 gennaio 2020. Alla giornata di inaugurazione è presente l'artista.

Milano - Nata a Bratislava nel 1992, Evelyn Bencicova, specializzata in fotografia e direzione artistica, si è formata presso l’Università di Arti Applicate di Vienna, e lavora oggi per diversi marchi di moda collaborando anche con istituzioni culturali. L'artista riesce a combinare il suo interesse per la cultura contemporanea allo studio accademico, creando delle opere in cui la ricerca concettuale incontra quella visiva dando vita ad ambientazioni ricercate ed esteticamente accattivanti.

Milano - Evelyn Bencicova non si definisce una fotografa in quanto sperimenta diversi media attraverso i quali prova a raccontare la sua personale visione del mondo. L’artista crea, come dice lei stessa, delle illusioni basate sulla realtà e, distorcendo la nostra percezione, ci invita ad entrare nel labirinto segreto della sua mente in cui ogni dettaglio nasconde un significato più profondo rispetto a quello che rivela in apparenza.

I colori tenui, quasi sbiaditi, le pose dei soggetti e l’intera atmosfera di queste composizioni danno la sensazione di trovarsi di fronte a immagini surreali. Osservando più attentamente la scena ci si rende però conto di non essere poi così lontani dalla vita odierna.

La serie Artificial Tears, con cui inizia il percorso espositivo a Milano, è stata realizzata nel 2017. In questo progetto l’artista si chiede come sarà il futuro dell’intelligenza artificiale mettendo in risalto interrogativi quali la dipendenza, moralità e i pregiudizi che il genere umano si pone rispetto a questa tematica. Molteplici le incognite legate a questa problematica, ma Evelyn Bencicova isola un quesito in particolare: cosa distingue l’uomo dalla macchina?

Nella seconda serie in mostra, Asymptote, si ritrovino molte caratteristiche legate alla visione surreale e ipnotica di Evelyn Bencicova , come la ricerca di spazi affascinanti, la struttura rigorosamente geometrica delle immagini, l’uso di colori freddi e lividi, in questo caso fusa con la preponderante presenza del colore rosso.

La serie è stata realizzata in strutture architettoniche originarie dell’era socialista in quanto il lavoro è un’interpretazione personale della vita nella Cecoslovacchia dell’epoca. In questa serie passato e presente, memoria e realtà si fondono. In questo caso Evelyn studia lo stato attuale della società e i suoi valori.

A concludere questa mostra visionaria alcune immagini della serie Ecce Homo in cui corpi nudi appaiono in pose innaturali creando delle strutture geometriche, quasi architettoniche. Immagini in cui l’essere umano si trasforma in un oggetto e diventa parte del contesto circostante. Evelyn ci racconta la fragilità umana in una maniera assolutamente non scontata.

Corpi nudi in ambienti altrettanto spogli i cui volti non vengono mai mostrati in modo da rimanere personaggi generici in cui ognuno può immedesimarsi. La serie fa luce sull’istinto dell’uomo a uniformarsi e seguire le opinioni/ azioni imperanti nella società, schemi comportamentali che sono rappresentati in maniera astratta e semplificata.

La mostra è aperta al pubblico in orario 9.00-13.00 e 15.00-19.00 dal lunedì al sabato (giovedì 10.00-13.00 e 15.00-20.00). Per info, 02 45483822.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 07/12/2019 alle ore 18:50.

Potrebbe interessarti anche: Nikola Tesla Exhibition, mostra-museo interattivo, fino al 29 marzo 2020 , I Love Lego, mostra di opere con mattoncini, fino al 2 febbraio 2020 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020 , La Vergine delle Rocce del Borghetto: in mostra l'opera di Francesco Melzi, fino al 31 dicembre 2019

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.