Lewis W. Hine: American Kids, mostra fotografica - Milano

Lewis W. Hine: American Kids, mostra fotografica - La Casa di Vetro - Milano

18/09/2019

Fino a sabato 25 gennaio 2020

Altre foto

© Lewis W. Hine / Library of Congress

Milano - Dall'8 ottobre 2019 al 25 gennaio 2020 arriva in anteprima nazionale alla Casa di Vetro di Milano la mostra Lewis W. Hine: American Kids, dedicata alle condizioni di vita e di lavoro dei figli delle classi sociali più povere e degli immigrati (per lo più europei, tra cui tantissimi italiani) negli Stati Uniti dei primi del ‘900. 

Milano - La mostra è realizzata con le più belle fotografie, molte delle quali poco conosciute, della collezione della National Child Labour Committee conservata negli archivi della Library of Congress. Autore delle immagini è Lewis Wickes Hine (1874-1940), il celebre maestro della fotografia sociale, di ritratto e di reportage che ha ispirato i grandi autori americani degli anni ‘30 (in primis Dorothea Lange). 

Milano - Lewis W. Hine realizza le immagini come fotografo investigativo per la NCLC (National Child Labour Committee) tra il 1908 e il 1924. Un lavoro pericoloso che spesso lo rende vittima di minacce di violenza o addirittura di morte da parte di vigilantes, capisquadra delle fabbriche e datori di lavoro della manodopera agricola. Per entrare in miniere e fabbriche, Hine spesso si spacciava per un vigile del fuoco, un venditore di cartoline o fotografo industriale che ritraeva macchinari. Le sue ricerche ci conducono attraverso un universo composto da giovani e giovanissimi impegnati nella lotta quotidiana per sopravvivere e continuare a inseguire il sogno americano. Un sogno che sembra essersi avvitato su se stesso.

Il lavoro minorile, sottopagato e perciò molto richiesto (il 18% della forza lavoro americana ai primi del ‘900 è composto da minori sotto i 16 anni), toglie infatti opportunità ai padri che si ritrovano disoccupati e dipendenti dagli stipendi dei loro figli. Avviliti, frustrati, con la convinzione di essere dei falliti incapaci di mantenere le loro famiglie, quegli stessi padri abbandonano spesso il loro nucleo familiare, costringendo a nuovi sforzi proprio i loro figli, sempre più condannati a una dimensione lavorativa da adulti.

Con una logica da fotoreporter, ma con un’estetica da ritrattista, Hine racconta la vita sul lavoro e in strada di milioni di ragazzini figli di immigrati e delle classi sociali più povere. Mostra il lavoro nei campi, nelle fabbriche, nelle miniere, in strada, nelle case. Li segue mentre recuperano dalle discariche tutto ciò che può essere utile, da rivendere o da bruciare per riscaldarsi. Li riprende nelle scuole, quando hanno la fortuna di poterle frequentare. Indaga sui loro passatempi, i giochi sui marciapiedi, il cinema, il biliardo. E li immortala infine mentre rubano o stanno agli angoli delle strade in bande violente che si contendono i quartieri o si misurano tra loro quando le squadre di baseball preferite si ritrovano negli stadi, dando vita alla forma moderna di violenza tra tifoserie.

Curata da Alessandro Luigi Perna, la mostra Lewis W. Hine: American Kids apre al pubblico con l'inaugurazione di martedì 8 ottobre in orario 15.30-22.00. La mostra è poi aperta al pubblico fino a sabato 25 gennaio in orario 15.30-19.30 (ultimo ingresso ore 19.00) nelle giornate di lunedì, mercoledì, venerdì e sabato; il martedì l'apertura è prolungata in orario 15.30-22.00 (ultimo ingresso ore 21.30), mentre giovedì e domenica sono i giorni di chiusura. La mostra partecipa anche alla prima edizione della manifestazione Milano Gallery Weekend con una visita guidata del curatore al solo costo del biglietto d’ingresso venerdì 11 ottobre in orario 18.00-21.00 e con l’apertura straordinaria di domenica 13 ottobre 2019 in orario 15.30-19.30.

I biglietti di ingresso costano 5 euro (il prezzo delle visite guidate è di 8 euro, mentre le foto-proiezioni commentate costano 10 euro: in questi casi sono richiesti gruppi di minimo 8 e 15 persone). Per ulteriori informazioni telefonare al numero 02 55019565.

L’iniziativa fa parte di History & Photography - La Storia raccontata dalla Fotografia, un progetto rivolto al grande pubblico e a scuole e università che ha per obiettivi valorizzare gli archivi fotografici storici (e i relativi autori) rendendoli fruibili a tutti e utilizzare le loro immagini per supportare l’insegnamento della storia contemporanea sia dal vivo che via internet. Per la prima volta la mostra anche è visitabile via internet: è infatti possibile vedere in slideshow manuale la selezione di immagini esposte sugli schermi di casa propria, pagando in base al numero di spettatori (costo minimo 20 euro, pari al prezzo di visione per 4 persone; per ogni persona aggiuntiva 5 euro).

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 18/11/2019 alle ore 08:10.

Potrebbe interessarti anche: Nikola Tesla Exhibition, mostra-museo interattivo, fino al 29 marzo 2020 , I Love Lego, mostra di opere con mattoncini, fino al 2 febbraio 2020 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020 , La Vergine delle Rocce del Borghetto: in mostra l'opera di Francesco Melzi, fino al 31 dicembre 2019

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.