Daria Deflorian e Antonio Tagliarini con Reality e la storia dei quaderni di Janina Turek

06/09/2019

Da giovedì 10 ottobre a venerdì 11 ottobre 2019

Ore 20:00

© Filipe Viegas

Acquista biglietti

Milano - Giovedì 10 e venerdì 11 ottobre 2019 prosegue il trittico che Triennale Milano Teatro dedica al duo romano di artisti Daria Deflorian e Antonio Tagliarini. Il secondo appuntamento con la coppia porta in scena Reality, a partire dall'omonimo reportage di Mariusz Szczygieł.

Milano - Quarto lavoro in ordine di tempo realizzato dalla compagnia, Reality (2012) è lo spettacolo che è valso a Daria Deflorian il Premio Ubu come miglior attrice protagonista. Janina Turek è una donna polacca che per oltre cinquant’anni ha annotato minuziosamente i dati della sua vita: quante telefonate a casa aveva ricevuto e chi aveva chiamato (38.196); dove e chi aveva incontrato per caso esalutato con un buongiorno (23.397); quanti appuntamenti aveva fissato (1.922); quanti regali aveva fatto, a chi e di che genere (5.817); quante volte aveva giocato a domino (19); quante volte era andata a teatro (110); quanti programmi televisivi aveva visto (70.042).

Milano - Il tutto riportato ordinatamente in 748 quaderni, trovati alla sua morte nel 2000 dalla figlia ignara ed esterrefatta. Reality prende avvio da questa storia, nella rilettura compiuta dallo scrittore e giornalista polacco Mariusz Szczygieł nell’omonimo libro (Edizioni Nottetempo, 2011). Quello che colpisce, nello scorrere la vita nei dettagli di questa anonima casalinga di Cracovia, è che non si tratta di un’opera artistica, non vuole rappresentare un paradosso intellettuale né è rivolto in alcun modo ad un pubblico: semplicemente, per sua scelta personale, la Turek sceglie di cominciare intuitivamente a nobilitare il proprio vivere quotidiano.

Perché? Dopo la sublimearte di Pina Bausch in Rewind, omaggio a Cafè Müller e la filosofia di Andy Warhol nel successivo from a to d and back again (2009), partire da quell’opera colossale e misteriosa che sono i quaderni di Janina Turek rappresenta per Deflorian eTagliarini un passo naturale: non per mettere in scena una storia strampalata qualsiasi o fare un racconto teatrale attorno alla sua autrice, ma cercando di entrare in un dialogo intimo con quello che sappiamo e non sappiamo di Janina, per creare una serie di corto circuiti con lei e con il pubblico attorno alla percezione, condivisa ma irriducibile, di cosa sia la realtà per ciascuno di noi.

Potrebbe interessarti anche: We Will Rock You, musical con le canzoni dei Queen, dal 12 marzo al 22 marzo 2020 , Slava's Snowshow, fino al 12 gennaio 2020 , Arlecchino servitore di due padroni, dal 29 aprile al 17 maggio 2020 , Cirque du Soleil: Corteo, dal 3 ottobre al 6 ottobre 2019

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.