Work‑Book‑Work, mostra collettiva

06/08/2019

Da venerdì 27 settembre a domenica 6 ottobre 2019

Michael Dean, Analogue Series (Not Yet Titled), 2018© Alessandro Wang

Milano - Dal 27 settembre al 6 ottobre 2019 l'Istituto Contemporaneo per le Arti Ica Milano ospita la mostra Work-Book-Work, a cura di Gregorio Magnani, allestita in occasione dell'evento Books and Others, mostra e laboratorio di idee dedicato al libro d’arte e di cultura visiva.

Milano - La mostra pone in dialogo una serie di opere appositamente concepite da cinque artisti internazionali che hanno scelto il libro d’artista, inteso come opera d’arte autonoma, quale elemento centrale della loro ricerca: Céline Condorelli (1974, Francia), Michael Dean (1977, Regno Unito), Karl Holmqvist (1964, Svezia), Sara MacKillop (1973, Regno Unito) ed Erik Steinbrecher (1963, Svizzera). Ad arricchire la mostra un programma di lectures e talks con gli artisti e i curatori di Books and Others.

Milano - Work-Book-Work propone un’originale visione del libro d’artista, inteso come attivatore dello spazio circostante. I saggi, le sculture e le pubblicazioni di Céline Condorelli investigano le connotazioni storiche, affettive e politiche delle nostre nozioni di display e i modi in cui queste modulano la relazione corrente fra opera e pubblico. Michael Dean combina scultura, pubblicazioni, scritti e performance in una ricerca comune sui modi in cui il linguaggio occupa lo spazio, estendendolo oltre i limiti del libro e della significazione. Karl Holmqvist opera esclusivamente attraverso il linguaggio trovato: frammenti di discorsi esistenti - alti e bassi, nuovi e vecchi - vengono presentati in formati che spaziano dal libro alla scultura, a scritte sui muri o su tela o su mobili trovati, arrivando a coinvolgere anche la performance. Le installazioni di Sara MacKillop sono spesso display per i libri che lei stessa crea e pubblica: questi hanno in comune una relazione mimetica ma sottilmente sovversiva con strumenti quotidiani di organizzazione leggermente obsoleti e display quali la cancelleria da ufficio, le schede di prestito delle biblioteche, i cataloghi Ikea e i rotoli che dispensano carta da parati. Erik Steinbrecher espande le sue esplorazioni gioiosamente anarchiche dalle possibilità dei metodi di stampa e di disegno grafico agli oggetti trovati e modificati che compongono le sue installazioni.

Per ciascuno i libri d’artista operano allo stesso tempo con e contro il feticismo e la commodificazione inerentemente impliciti nell’oggetto-libro o nel libro-opera d’arte e l’altrettanto inerente percezione del libro inteso come materiale di supporto secondario per l’opera. Ciascuno considera le proprie pubblicazioni come possibili elementi per altre opere che le possono incorporare in vari modi. Work-Book-Work esplora le particolari relazioni che questi artisti innescano tra le proprie opere e il desiderio che esse rimangano strumenti per un lavoro futuro. 

La mostra è aperta al pubblico a ingresso gratuito dal giovedì alla domenica, in orario 11.00-19.00.

Potrebbe interessarti anche: Leonardo da Vinci Parade, mostra, fino al 27 ottobre 2019 , Leonardo da Vinci 3D, mostra immersiva, fino al 26 settembre 2019 , Preraffaelliti: Amore e Desiderio, mostra, fino al 6 ottobre 2019 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.