A Leaf‑Shaped Animal Draws The Hand, mostra di Daniel Steegmann Mangrané - Milano

A Leaf‑Shaped Animal Draws The Hand, mostra di Daniel Steegmann Mangrané - Hangar Bicocca - Milano

01/08/2019

Fino a domenica 19 gennaio 2020

Milano - Gli spazi dell'Hangar Bicocca di Milano presentano la prima mostra personale di Daniel Steegmann Mangrané in Italia: A Leaf-Shaped Animal Draws The Hand è in programma da giovedì 12 settembre 2019 al domenica 19 gennaio 2020. Oltre venti opere realizzate dal 1998 a oggi restituiscono ai visitatori un’indagine artistica orientata sui temi della complessità ecologica e della dialettica tra uomo e natura.

Milano - Tramite la combinazione di elementi naturali e di dispositivi tecnologici, Daniel Steegmann Mangrané (Barcellona,1977; vive a Rio de Janeiro dal 2004), crea opere spaziando attraverso una grande varietà di media come il disegno, l’installazione, la fotografia, la scultura, il film, il video, gli ologrammi e la realtà virtuale. Con la sua pratica indaga le relazioni tra gli individui e la società ed esplora il senso di collettività, dando vita ad ambiziosi progetti espositivi.

Milano - L'artista pone la dimensione sensoriale del visitatore al centro delle sue mostre, proponendo un’intensa esperienza fisica e analizzando l'atto stesso di esporre. Al contempo, affascinato dalla biodiversità della foresta pluviale brasiliana, Steegmann Mangrané apre a una serie di riflessioni sulla fragilità e sulla possibile scomparsa di questo ecosistema, coinvolgendo direttamente lo spettatore in un confronto intimo con la rappresentazione della natura e delle sue componenti vegetali e animali.

La mostra, a cura di Lucia Aspesi e Fiammetta Griccioli, presenta oltre venti opere realizzate dal 1998 a oggi, tra cui uno dei primi lavori dell’artista, Lichtzwang (1998–in corso), una serie composta da centinaia di acquerelli con disegni geometrici e astratti che costituiscono la genesi della sua intera produzione.

Nell’opera di Steegmann Mangrané elementi organici e caotici convivono con forme lineari e nette, come accade in uno dei suoi lavori più iconici, Phasmides (2012). In questo film l'artista esplora l'interconnessione tra il mondo biologico e quello artificiale attraverso l'osservazione di un fasmide, nome entomologico dell'insetto stecco, inserito in un’ambientazione in cui i confini tra realtà e finzione sembrano sfaldarsi.

Questo animale è un motivo ricorrente nell’opera dell’artista, presente nel disegno a muro Morfogénesis-cripsis (2013), negli ologrammi come Holograma (estructura con bicho) (2013) o in A transparent Leaf Instead Of The Mouth (2016–2017). Quest’ultimo lavoro è concepito come un terrario dove piante e arbusti locali convivono con diverse specie di insetti stecco e insetti foglia esotici.

L’artista, da sempre attratto dalla biologia, dà così vita a un immaginario dal forte impatto visivo fatto di rami, foglie e animali, ma anche di motivi con intrecci di reti, trame e sistemi interconnessi. Il passaggio da esperienze materiali a situazioni immateriali viene ulteriormente sviluppato nella mostra, per la quale Steegmann Mangrané ha concepito un’installazione site-specific realizzata con partizioni in tessuto bianco trasparente che ridefiniscono il carattere industriale di Pirelli HangarBicocca, accogliendo e rivelando le opere esposte.

L'inaugurazione si tiene mercoledì 11 settembre 2019 alle 19.00. La mostra è visitable fino a domenica 19 gennaio 2020 in orario 10-00-22.00 dal giovedì alla domenica, a ingresso libero.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 15/12/2019 alle ore 12:39.

Potrebbe interessarti anche: Nikola Tesla Exhibition, mostra-museo interattivo, fino al 29 marzo 2020 , I Love Lego, mostra di opere con mattoncini, fino al 2 febbraio 2020 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020 , La Vergine delle Rocce del Borghetto: in mostra l'opera di Francesco Melzi, fino al 31 dicembre 2019

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.