Il cielo ritrovato, mostra di Roberto Fanari - Studio Museo Francesco Messina - Milano

15/07/2019

Fino a domenica 27 ottobre 2019

Milano - Dal 16 luglio al 27 ottobre 2019 lo Studio Museo Francesco Messina di Milano ospita Il cielo ritrovato, un dipinto monumentale dell’artista Roberto Fanari. Lunga 12 metri e larga 6, divisa in due pannelli (6x6) composti da 36 tele ciascuno, l’opera viene collocata a 12 metri di altezza, appena sotto la volta del soffitto, occupandolo pressoché in tutta la sua estensione.

Milano - L’installazione di Fanari, pensata appositamente per il Museo Messina, si dimostra rispettosa verso l’aura che contraddistingue il sito - chiesa sconsacrata e atelier creativo di uno dei principali scultori italiani del secolo scorso - e nello stesso tempo lo stravolge con un intervento che fa entrare in gioco il rapporto tra arte e natura e tra arte e architettura. Fanari interviene all’interno dell’ex chiesa, con uno sguardo analitico, volto a mettere in evidenza gli elementi architettonici quali il soffitto a vela e la trabeazione, piuttosto che i tiranti di ferro sospesi a trattenere i muri perimetrali; ma non solo: intende giocare con i livelli dell’edificio, dalla cripta, al piano terreno e con le fonti di luce, come l’enorme vetrata absidale. Nel realizzare l’opera egli ha considerato e utilizzato le caratteristiche della struttura e la sua superficie, rispettando o violando, assecondando o forzando il loro aspetto e la loro funzione.

Milano - La riflessione sul cielo e sulle nuvole è un tema su cui Fanari indaga a partire dalle pitture di Constable, giungendo a un esito, a Milano più che altrove nella sua opera, di potenziamento della visione, evocando la parte onirica e fantastica del nostro immaginario. L’artista tuttavia non si ferma alla dimensione della tela, ma utilizza anche la profondità dimensionale della scultura, realizzando installazioni in ceramica o bronzo.

La prima parte del progetto prende il via martedì 16 luglio, con inaugurazione alle ore 18.00. Alla stessa ora di mercoledì 11 settembre inizia invece la seconda parte del progetto espositivo: Roberto Fanari colloca al piano terra e nella cripta opere bi e tridimensionali - alcune recenti, altre realizzate per il Museo Messina - che danno vita a rimandi diretti con la pittura del soffitto, per affinità o contrasto. La natura è sempre al centro della ricerca di Fanari. Ne sono esempio nella cripta i Paesaggi invisibili realizzati a partire dal 2012: grandi tele monocrome a tecnica mista eseguite con un dispositivo pittorico particolare che costringe l’osservatore a muoversi da un punto all’altro del quadro per trovare la corretta incidenza della luce, quella sola che rivelerà l’oggetto dipinto.

La mostra è visitabile a ingresso gratuito nei seguenti orari di apertura: 10.00-18.00, dal martedì alla domenica (lunedì chiuso). Per ulteriori informazioni contattare lo Studio Museo Francesco Messina allo 02 86453005.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 20/08/2019 alle ore 20:27.

Potrebbe interessarti anche: Leonardo da Vinci Parade, mostra, fino al 13 ottobre 2019 , Leonardo da Vinci 3D, mostra immersiva, fino al 22 settembre 2019 , Preraffaelliti: Amore e Desiderio, mostra, fino al 6 ottobre 2019 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.