Musica nella Milano leonardesca, la Civica in concerto con il repertorio profano del Codice Basevi 2441‑ Milano Arte Musica 2019 - Castello Sforzesco - Milano

03/06/2019

Domenica 16 giugno 2019

Ore 18:00

TERMINATO

Milano - Il Festival Internazionale di Musica Antica Milano Arte Musica anticipa la sua tredicesima stagione nella Sala della Balla del Castello Sforzesco, con due concerti, nel primo weekend della rassegna, Sulle note di Leonardo, dedicati al genio di Leonardo da Vinci e ispirati alle celebrazioni a Milano per i 500 anni dalla sua morte.

Milano - Domenica 16 giugno 2019 alle 18.00 degli studenti dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado presentano il concerto Musica nella Milano leonardesca, con un programma ispirato al repertorio profano trasmesso dal Codice Basevi 2441.

Milano - Nella Milano del tempo di Leonardo la musica aveva un ruolo centrale; negli ultimi decenni del ‘400 la corte degli Sforza ospitava musicisti del calibro di Josquin Desprez e di Loyset Compère, mentre il maestro di cappella in Duomo era Franchino Gaffurio, uno dei più autorevoli teorici della sua epoca (e probabilmente il soggetto del Ritratto di Musico di Leonardo). Curiosamente, anche il primo viaggio a Milano di Leonardo, inviato da Lorenzo il Magnifico come ambasciatore artistico alla corte di Ludovico il Moro, fu direttamente legato alla musica.

Il genio vinciano presentava infatti alla corte meneghina uno strumento in argento a forma di testa di cavallo, «cosa bizzarra e nuova, acciò ché l’armonia fosse con maggior tuba e più sonora di voce»: si trattava di una lira, costruita dallo stesso Leonardo che con questa partecipò a una gara musicale a corte. Di fatto, dopo la cacciata degli Sforza e sotto il controllo francese, un solo manoscritto milanese costituito da brani profani risalente all’inizio del ‘500 è giunto fino ai nostri giorni: il codice Basevi 2441.

Il programma di questo concerto al Castello Sforzesco ruota intorno al repertorio profano trasmesso da questo codice, nel quale gli autori più rappresentati sono sicuramente Marchetto Cara e Bartolomeo Tromboncino, i due più importanti autori di frottole. Presenti anche Loyset Compère e Josquin Desprez; completano il programma diverse danze tratte dal Manoscritto di Castell’Arquato, una delle raccolte italiane più consistenti e varie per quanto riguarda il repertorio tastieristico dell’epoca.

Il concerto è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 21/09/2019 alle ore 07:40.

Potrebbe interessarti anche: Ultimo in concerto a San Siro - Stadi 2020, dal 18 giugno al 19 giugno 2020 , Renato Zero in concerto - Zero il Folle in Tour 2019/2020, dal 11 gennaio al 12 gennaio 2020 , Jova Beach Party a Linate: ultima data della festa-concerto di Jovanotti, 21 settembre 2019 , Michael Bublé in concerto - Love Tour 2019, dal 23 settembre al 24 settembre 2019

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.