The Litta Variations / Opus 5, mostra - Palazzo Litta - Milano

Milano Design Week 2019

21/02/2019

Tutti gli eventi di Speciale Milano Design Week 2019

Fino a domenica 14 aprile 2019

TERMINATO

Milano - Da martedì 9 a domenica 14 aprile, in occasione della Milano Design Week 2019, a Palazzo Litta è in programma l'evento The Litta Variations / Opus 5 a cura di MoscaPartners: un’esposizione corale raccoglie progetti e collezioni di 22 espositori, oltre 65 designer del panorama internazionale provenienti da undici nazioni.

Milano - Nel Cortile d’Onore è protagonista lo studio Pezo von Ellrichshausen, fondato nel 2002 da Mauricio Pezo e Sofia von Ellrichshausen nella città di Concepción, nel Cile del sud. I loro interventi di matrice esistenziale raggiungono completezza con il luogo in cui si trovano rivelando un rinnovato dialogo tra natura e architettura. In questa occasione presentano Echo, misterioso oggetto che ispira una sensibile aderenza tra l’interno e l’ambientazione esterna. Il padiglione pone al centro l’uomo, contemporaneamente soggetto e fonte della contemplazione. L’esterno di Echo, ricoperto da una superficie specchiata, riflette il colonnato barocco e i due ordini superiori che compongono il cortile del palazzo. In contrasto, l’interno rivela il cielo, elemento naturale isolato dal contesto della città. Risultato dell’esplorazione è il definirsi di un’architettura intesa come esperienza condivisa e riflessiva, imponente e immersa nel contesto. L’installazione stabilisce una relazione diffusa tra arte e architettura annunciando l’ambiente circostante attraverso un’eco visiva.

Milano - Per la prima volta l’installazione del Cortile d’Onore varca i confini spaziali di Palazzo Litta e quelli temporali della Milano Design Week: fin dalla sua origine Echo è stata concepita come un’opera permanente, destinata a perdurare nel tempo.

Designer, aziende, brand e università del panorama internazionale interpretano il Piano Nobile del Palazzo seicentesco, ampliando i confini espositivi nel Cortile dell’Orologio, nel Teatro e nel Foyer esponendo le ultime collezioni e ricerche. Nel Teatro Litta la Fondazione Svizzera per la Cultura Pro Helvetia sotto il marchio Design Switzerland presenta una selezione di undici giovani studi di design: Aatb, Valentin Dubois, Matthieu Girel, Douma Guittet, Xénia Lucie Laffely, Bertille Laguet, Somniacs, Studio 5, Studio Ilio, Studio Porto e Reto Togni.

Nel Foyer il marchio brasiliano Sollos, per la seconda volta a Palazzo Litta, propone Good News from Brasil, esposizione ideata dal direttore artistico e designer Jader Almeida che, puntando su materiali eleganti e leggeri, presenta una selezione di oggetti che danno vita a un’installazione dall’atmosfera museale.

Luogo indefinito, passaggio, interstizio, articolazione, Ecole Camondo trasforma la Copper Room in un set in azione tra corte e giardino: Teatro del giorno, 6 giorni, 6 temi è un palcoscenico in cui si svolge una mutazione permanente dello spazio creato dagli studenti sotto la direzione di Mathilde Bretillot

Salendo sullo Scalone d’Onore, è possibile esplorare il Piano Nobile con le sue numerose ambientazioni, in cui le installazioni e i prodotti di design si armonizzano con le ricche sale del Palazzo. L’azienda di tappeti Jaipur Rugs e il designer italiano Matteo Cibic accompagnano lo spettatore all’interno di un viaggio esperienziale in Rajastan, attraverso le tessiture di prodotti realizzati a mano: Jaipur Wunderkammer è un’installazione che prende sembianze museali, una stanza nella stanza, una collezione di colori e forme che si sovrappongono.

La partecipazione di Japan Creative, organizzazione non profit creata per valorizzare e diffondere il prodotto giapponese legato alla tradizione artigianale attraverso ventiquattro collaborazioni con designer internazionali d’avanguardia, offre una panoramica sugli ultimi progetti, Jc23 Conde House per Raw-Edges e Jc24 Kiriyama Glass Works per Formafantasma.

Lithea presenta Innesti Mediterranei / Living, un allestimento di Martinelli Venezia Studio che mette in scena i nuovi prodotti dell’azienda siciliana: una collezione di complementi living, nati dalla collaborazione con i designer Elena Salmistraro e Martinelli Venezia, che evoca lo speciale legame con il Mediterraneo.

Dooor, brand esordiente di un'azienda italiana specializzata nella produzione di porte tessili da più di cinquant’anni, presenta l’installazione Walk out the dooor di Calvi Brambilla che riassume la peculiarità funzionale del prodotto e ne amplia l'orizzonte estetico, grazie alle nuove tecniche di stampa e all'impiego di materiali per il rivestimento altamente tecnologici.

Time Matter di Mason Editions presenta le nuove proposte del marchio e inedite finiture che vestono di una decisa impronta materica alcuni elementi iconici della prima collezione, firmati da Matteo Fiorini, Martina Bartoli e Serena Confalonieri.

La Sala degli Specchi viene completamente ridefinita da Cove, una mostra che presenta i nuovi prodotti realizzati dal marchio britannico di arredo Allermuir progettati da Benjamin Hubert, fondatore di Layer. Allermuir e Layer hanno trasformato la sala in uno spazio visivamente leggero con strutture minimal interconnesse drappeggiate in tessuti Kvadrat che contribuiscono a creare un’ambientazione soffusa.

Kawashima Selkon Textiles, con sede a Kyoto, è da 176 anni un rinomato produttore tessile di notorietà globale. Per la prima volta alla Milano Design Week, propone nella mostra Craft ⇄ Industry,, uno dei motivi più simbolici della scuola d’arte Rimpa, Hyakka - letteralmente Cento Fiori.

Ideato dal pittore e designer Kamisaka Sekka, Hyakka viene declinato in materiali tessuti con diverse tecniche, dalle arti tradizionali giapponesi alle tecnologie industriali più avanzate. Kober è un’azienda tedesca con più di cento anni di esperienza nella ceramica tecnica che nell’esposizione Enter Porcelain dialoga con Olivari, azienda italiana di maniglie per porte: in mostra i concept di maniglie di undici studi di design tedeschi e un’overview sui metodi di produzione della porcellana.

A.X.A.P. as extra as possibile è il nome dell’installazione di XL Extralight® e Scuola Politecnicca di Design, firmata da Matteo Ragni Studio. Il progetto è legato al gioco di parole as extra as possible - as light as possible - as comfortable as possible - as unique as possible: i progetti degli studenti Spd fanno emergere la versatilità del materiale e la sua applicazione in nuovi campi inesplorati.

Glasshouse of Textiles riprende il prototipo di casa nella sua forma più ancestrale che diventa opera d’arte: posta al centro di una piccola stanza, l’installazione si impone con le sue dimensioni possenti e si integra nell’ambiente, diventando casa nella casa. Il risultato è un gioco di pieni e vuoti, di trasparenze e velature attraverso la texture di un prodotto di design da applicare sul vetro nelle sue cinque colorazioni.

Artmining Milano 2019 è un progetto volto alla promozione internazionale degli artisti coreani attraverso la ricerca di nuove opportunità di diffusione e condivisione del loro lavoro: 26 creativi espongono in un unico contesto opere di arte contemporanea, artigianato e design dalla Corea.

L’azienda tedesca 1400° Mitterteich presenta nella mostra The Theater of Food le collezioni gourmet disegnate dalla designer Defne Koz: dal dialogo con importanti chef nascono piatti e complementi per la tavola che diventano scena e attori, un palcoscenico per le ricette che compongono il teatro quotidiano.

La mostra degli oggetti in vetro di Murano disegnati per Arcade da Ivan Baj e Marcello Panza ha il titolo Impronte in riferimento ai procedimenti della lavorazione, che inizia con il segno-impronta degli autori e si compie attraverso il lavoro manuale degli artigiani che in vetreria realizzano ogni singolo pezzo.

L'opening party è in programma martedì 9 aprile 2019 dalle 19.00 alle 23.00; nei giorni successivi, fino a domenica 14 aprile 2019, l'orario di apertura è dalle 10.00 alle 20.00.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 20/06/2019 alle ore 01:00.

Altri eventi di Speciale Milano Design Week 2019:

Potrebbe interessarti anche: Leonardo da Vinci Parade, mostra, fino al 13 ottobre 2019 , Preraffaelliti: Amore e Desiderio, mostra, fino al 6 ottobre 2019 , L’Ultima Cena dopo Leonardo, mostra, fino al 30 giugno 2019 , Il meraviglioso mondo della natura: una favola tra arte, mito e scienza, mostra, fino al 14 luglio 2019

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.