Leggere Corrente, mostra - Milano

Leggere Corrente, mostra - Casa Museo Boschi Di Stefano - Milano

05/12/2018

Fino a domenica 3 marzo 2019

Renato Birolli, Paesaggio di città, 1930-1931

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - In occasione dell’ottantesimo anniversario della fondazione della rivista Corrente, dal 5 dicembre 2018 al 3 marzo 2019 la Casa Museo Boschi Di Stefano a Milano presenta la mostra Leggere Corrente, che si affianca alle esposizioni 40 anni di cultura a Milano negli archivi della Fondazione Corrente alla Fondazione CorrenteGli anni di Corrente 1938-1978-2018 alla Biblioteca Sormani e Corrente 1938 al Museo del Novecento.

Milano - Il movimento di Corrente è ben rappresentato all’interno della collezione. Alla soglia degli anni Quaranta i collezionisti Antonio Boschi e Marieda Di Stefano, sensibili ai valori espressi da Corrente, acquistarono dipinti, grafiche e sculture degli artisti che presero parte, nel 1939, alla prima e alla seconda mostra del movimento. Delle acquisizioni compiute dai due coniugi le opere esposte, provenienti dai depositi dei musei civici milanesi, rappresentano una selezione significativa, che mira a restituire la complessità di voci e il fronte espressivo ampio e variegato che animò il gruppo.

Milano - Nel 1938 il diciassettenne Ernesto Treccani fonda la rivista Vita Giovanile, in seguito diventata Corrente, coinvolgendo un gruppo di giovani artisti, letterati e filosofi attivi a Milano sul finire degli anni Trenta. Finanziata inizialmente grazie ai mezzi del padre Giovanni Treccani degli Alfieri - al quale si deve la fondazione dell’omonimo Istituto Enciclopedico - la rivista ebbe una vita breve. Da un’iniziale posizione di fascismo critico, la rivista passò presto a un atteggiamento di aperto dissenso, che ne decretò la soppressione su personale indicazione di Mussolini, il 10 giugno 1940, giorno stesso dell’entrata in guerra dell’Italia. L’interruzione della rivista non segnò, tuttavia, la conclusione dell’attività del movimento, che si aggregò intorno a tre iniziative: le Edizioni di Corrente, l’attività teatrale di Palcoscenico e l’attività espositiva della Bottega di Corrente. Quest’ultima mutò successivamente in Galleria della Spiga e Corrente e fu chiusa definitivamente dalle autorità nel 1943, mentre era in corso una mostra di Emilio Vedova.

Il movimento artistico di Corrente, aperto storicamente all’Europa e avverso a ogni autarchia culturale, incontrò a Milano l’appoggio di diverse gallerie come la Galleria Barbaroux e la Galleria Il Milione, e poté contare sul supporto di numerosi giovani collezionisti tra cui i coniugi Antonio Boschi e Marieda Di Stefano. Al lascito della loro collezione al Comune di Milano si deve un nutrito nucleo di opere degli artisti vicini al movimento, come Arnaldo Badodi, Renato Birolli, Luigi Broggini, Bruno Cassinari, Sandro Cherchi, Renato Guttuso, Giuseppe Migneco, Ennio Morlotti, Gabriele Mucchi, Giovanni Paganin, Aligi Sassu, Italo Valenti e Emilio Vedova.

La Casa Museo Boschi Di Stefano è aperta in orario 10.00-18.00 dal martedì alla domenica, a ingresso gratuito (prevista chiusura il primo gennaio 2019); per info 02 88463736.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 06/12/2021 alle ore 08:52.

Potrebbe interessarti anche: Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 30 gennaio 2022 , Tiepolo, Canaletto e i maestri del '700 veneziano, mostra gratuita, fino al 19 dicembre 2021 , Aura: the Immersive Light Experience, fino al 9 gennaio 2022 , Renaissance Dreams, installazione site-specific di Refik Anadol, fino al 31 dicembre 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.