Memories are not memories: life was life will be, mostra di Valentina Colella - Amy D Arte Spazio - Milano

13/11/2018

Fino a mercoledì 5 dicembre 2018

TERMINATO

Milano - Nella sua prima personale a Milano, Valentina Colella, dopo la collaborazione di un anno con la galleria Amy-d Arte Spazio, fa il punto sulla sua ricerca: dal 16 novembre al 5 dicembre 2018 mette in mostra una sintesi del suo percorso dal 2013 al 2018 e presenta il lavoro inedito R.I.P. La pace che mi hai dato. La pace che mi hai tolto. (2017), installazione composta da 15 gruppi di carte fine art intagliate a mano (l’opera ha anticipato la grande installazione Quello che resta presentata nelle sale di Palazzo Reale a ottobre per il 19° Premio Cairo, dove è stata finalista).

Milano - La mostra Memories are not memories: life was life will be di Valentina Colella, a cura di Valerio Dehò, inaugura giovedì 15 novembre alle ore 18.30 ed è visitabile fino a mercoledì 5 dicembre negli orari di apertura della galleria Amy-d Arte Spazio, ovvero: 9.00-12.00 e 15.00-19.00 dal lunedì al venerdì; sabato e domenica su appuntamento. Per info 02 654872.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 17/02/2019 alle ore 17:16.

Potrebbe interessarti anche: The Art of Banksy. A Visual Protest, mostra, fino al 14 aprile 2019 , Dinosaur Invasion, mostra di dinosauri animati con tecnologia animatronics, fino al 10 marzo 2019 , Picasso Metamorfosi, mostra, fino al 17 febbraio 2019 , Nuova Real Bodies: oltre il corpo umano, mostra di cadaveri plastinati, fino al 5 maggio 2019

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il corriere The mule Di Clint Eastwood Drammatico U.S.A., 2018 Earl Stone è un uomo di circa 80 anni rimasto solo e al verde, costretto ad affrontare la chiusura anticipata della sua impresa, quando gli viene offerto un lavoro per cui è richiesta la sola abilità di saper guidare un auto. Compito... Guarda la scheda del film