Nominati i Garanti del Verde del Comune di Milano: chi sono e qual è il loro ruolo

Nominati i Garanti del Verde del Comune di Milano: chi sono e qual è il loro ruolo

Attualità Milano Martedì 3 gennaio 2023

Clicca per guardare la fotogallery
© Lerkrat Tangsri

Milano - La tutela e la valorizzazione del suolo e del verde saranno sempre più al centro delle azioni dell’Amministrazione comunali di Milano. Sono stati nominati i tre componenti che costituiscono il Garante del verde, del suolo e degli alberi del Comune di Milano: i loro nomi sono Alessandro Bianchi, Nicola Noè e Ilda Vagge. I tre profili sono stati selezionati tra le 22 candidature giunte in risposta al Bando pubblicato sul sito del Comune di Milano.

Il Garante del suolo e del verde è stato istituito nel 2021 dal Consiglio Comunale con il compito di vigilare sulla corretta applicazione delle normative in materia di consumo del suolo e di tutela del verde. Un organismo collegiale composto da tre membri scelti tra persone che si sono distinte per il loro impegno professionale nel campo delle scienze ambientali, urbanistiche e agronomiche. I tre garanti, che resteranno in carica per cinque anni e svolgeranno il proprio incarico pro bono, riferiranno al sindaco di Milano, alla Giunta, al Consiglio Comunale e alle Commissioni; avranno accesso agli atti amministrativi e potranno riferire e richiedere iniziative e interventi agli organi del Comune ogni qualvolta lo riterranno opportuno.

Compito del nuovo organismo è quello di contribuire a garantire la salvaguardia del suolo, 
l’incremento del verde urbano e la tutela degli alberi; di promuovere azioni di ascolto e d’informazione nei confronti della cittadinanza; di dialogare con gli uffici comunali riguardo ai progetti di compensazione legati al consumo di suolo, nonché di vigilare sull’evoluzione del suo uso e sulla dotazione di superfici verdi, di alberi e sul loro incremento, informando e coinvolgendo la cittadinanza. Questi compiti saranno svolti in collaborazione anche con i Municipi, che insieme ai garanti vigileranno sugli interventi sul suolo e sul verde privato e sulla corretta applicazione del Regolamento d’Uso e Tutela del Verde pubblico e privato. Infine potranno promuovere iniziative di divulgazione della conoscenza delle piante e della loro fisiologia producendo e distribuendo materiale informativo.

Alessandro Bianchi, nato a Rimini nel 1969, è laureato in Architettura con Dottorato di ricerca in Rilievo e Rappresentazione dell’Architettura e dell’Ambiente. Vanta una pluriennale e qualificata esperienza nell’insegnamento universitario nel settore dell’architettura e degli studi urbani, nonché un significativa attività professionale nel campo dell’architettura e del paesaggio, è autore di numerosi articoli scientifici e libri sui temi del verde e del paesaggio.

Nicola Noè, nato a Milano nel 1960, laureato in Scienze Agrarie con Dottorato di ricerca in Biologia Vegetale e Produttività della Pianta Coltivata, conta su una qualificata e pluriennale esperienza nell’insegnamento universitario nel settore della botanica e dell’arboricoltura, nonché una decennale esperienza nella progettazione del verde urbano e della tutela dell'ambiente, oltre ad annoverare numerosi incarichi in qualità di esperto in materia paesistico-ambientale di Commissione Edilizia e componente di Commissione Paesaggio in diversi enti locali.

Ilda Vagge, nata a Genova nel 1966 e laureata in Scienze Naturali con Dottorato di ricerca in Biologia ed Ecologia Vegetale in Ambiente Mediterraneo, matura un pluriennale esperienza nell’insegnamento universitario nel settore delle scienze agrarie ed ambientali e dell’attività di ricerca in Biologia Vegetale, nonché in qualità di membro esperto di materie naturalistiche di Comitati Tecnici presso diversi enti pubblici.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"