Si può andare in Svizzera dalla Lombardia? Le nuove regole per Natale 2021, tra tamponi e mascherine - Milano

Si può andare in Svizzera dalla Lombardia? Le nuove regole per Natale 2021, tra tamponi e mascherine

Attualità Milano Sabato 4 dicembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery
© Flickr.com / Maximiliano Martin

Milano - Con in contagi da Covid-19 in aumento in tutta Europa - comprese Italia e Svizzera - la Confederazione Elvetica ha annunciato nuove misure d'urgenza per arginare la diffusione del virus e in particolare della variante Omicron. 

A partire da lunedì 6 dicembre 2021 tutti coloro che entrano (o rientrano) in Svizzera devono sottoporsi a un tampone molecolare prima di varcare il confine elvetico e di un secondo tampone (molecolare o antigenico rapido) tra il quarto e il settimo giorno dall'arrivo in Svizzera. Questa misura è valida per tutti i cittadini di età superiore ai 16 anni (i bambini sono dunque esentati), vaccinati o non vaccinati che siano, compresi coloro che sono guariti dal Covid-19. Il costo dei tamponi è a carico dei cittadini e i risultati devono obbligatoriamente essere comunicati al Cantone verso il quale si è diretti.

Occhio però: quanto detto finora è la regola generale, ma ci sono delle eccezioni. A chi si sta domandando se può andare in Svizzera dalla Lombardia per lavoro (o anche per turismo) precisiamo subito che l'obbligo di tampone non vale per chi arriva dalle regioni di confine. Essendo la Lombardia confinante con la Svizzera, per i frontalieri non è obbligatorio fare i test, né è necessario compilare alcun modulo di entrata.

Di conseguenza l'ingresso in Svizzera (in auto, ma anche in treno o in autobus) per i residenti in Lombardia è praticamente libero, salvo diverse indicazioni eventualmente contenute in ordinanze locali, e salvo i normali controlli frontalieri indipendenti dall'emergenza Covid. Oltre alla Lombardia, le altre regioni italiane confinanti con la Svizzera, per le quali non sono dunque previste restrizioni, sono Piemonte, Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige. Possono entrare liberamente in Svizzera anche i cittadini tedeschi del Baden-Württemberg e della Baviera; i francesi delle regioni Grand Est, Borgogna-Franca Contea e Alvernia-Rodano-Alpi; gli austriaci del Tirolo e del Vorarlberg; e le persone dall'intero territorio del Liechtenstein.

Ma in Svizzera è obbligatoria la mascherina? Mentre in Italia molti comuni hanno reintrodotto l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto nelle strade a rischio assembramenti (da Milano a Varese, da Como a Lecco, in Lombardia sono tante le città in cui bisogna indossare la mascherina all'aperto, seppure in orari e modalità diverse), in Svizzera all'aperto l'obbligo non c'è anche se il consiglio è ovviamente di indossarla soprattutto in caso non si possa mantenere la distanza interpersonale di sicurezza; al chiuso è però praticamente sempre obbligatoria, dai negozi ai mezzi pubblici, fino alle manifestazioni indoor, in tutte le strutture in cui vige l’obbligo del certificato Covid svizzero. Nei ristoranti è obbligatorio consumare solo restando seduti e nei luoghi dove per qualsiasi ragione non è possibile indossare la mascherina vengono registrati i dati di contatto.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.