È morto Franco Cerri, grande chitarrista jazz e uomo in ammollo della pubblicità - Milano

È morto Franco Cerri, grande chitarrista jazz e uomo in ammollo della pubblicità

Musica Milano Lunedì 18 ottobre 2021

Franco Cerri
© Roberto Priolo - Wikimedia Commons

Milano - È morto Franco Cerri, chitarrista jazz tra i più importanti di sempre. Aveva 95 anni. Nato a Milano il 5 gennaio 1926, Franco Cerri ha suonato con leggende della musica quali Gorni Kramer, Dizzy Gillespie, Renato Carosone, Django Reinhardt, Chet Baker, Nicola Arigliano, Bruno Martino e Billie Holiday. È uno dei tre chitarristi italiani menzionati nell'Enciclopedia Treccani.

Nato musicalmente come autodidatta, Franco Cerri ha all'attivo 35 album e ha lavorato molto in campo televisivo: negli anni Cinquanta ha realizzato alcune trasmissioni divulgative sul jazz per la Rai, poi ha composto celebri musiche per Carosello e partecipato a programmi come il Musichiere. Come attore, è diventato popolarissimo tra gli anni Sessanta e Settanta prestando il suo volto all'iconico spot di un detersivo, in cui si presentava come uomo in ammollo.

Negli anni Ottanta Franco Cerri ha fondato a Milano, insieme al pianista Enrico Intra, la Civica Scuola di Jazz. Ha suonato moltissimo, fino a poco tempo fa: la sua chitarra è sempre stata tra le più richieste nei festival jazz. Nel 2016 aveva festeggiato il novantesimo compleanno nella sua Milano, con un concerto al Teatro Dal Verme.

La notizia della morte di Franco Cerri è stata resa nota dal figlio Nicolas con un post su Facebook: «le sette note e le tre chitarre salutano con tanto affetto Franco Cerri, grande musicista e grande uomo. Fai buon viaggio, babbo». All'altro figlio Stefano, musicista morto a soli 48 anni nel 2000, Milano ha dedicato l'auditorium di via Valvassori Peroni.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.