Teatro PimOff a Milano, il programma della stagione 2021/2022 tra danza e spettacoli

Teatro PimOff a Milano, il programma della stagione 2021/2022 tra danza e spettacoli

Teatro Milano PimOff Giovedì 23 settembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery
RasOTerrA (Boa)
© Phil Fisk

Milano - Si alza il sipario sulla stagione 2021/2022 del Teatro PimOff di Milano, che riparte da dove si era fermato con più energia e voglia di stupire: «nel bel mezzo della turbolenza pandemica, il teatro si è fatto da parte, ha chiuso baracca e burattini per preservare il pubblico e sé stesso. Oggi siamo più motivati che mai a far risplendere l’arte, il talento e la gioia sul nostro palcoscenico. Ragion per cui, tra le altre, abbiamo scelto il giallo come colore della stagione 21/22 di PimOff». Il primo spettacolo debutta venerdì primo ottobre 2021 al PimOff (via Selvanesco 75, Milano) per poi procedere con una lunga carrellata di spettacoli e grandi artisti che si chiuderà giovedì 9 giugno 2022.

Il cartellone della stagione 2021/2022 del Teatro PimOff si apre venerdì primo ottobre con la danza internazionale di Laia Santanach, coreografa e danzatrice spagnola: a partire dallo studio di alcune tradizioni occidentali, Tradere espone un corpo che sacrifica la sua integrità in nome della credenza popolare, del rito e della comunità. Sabato 9 ottobre appuntamento con Peaceful Places, un viaggio virtuale nel contatto, sotto la guida delle danzatrici e coreografe Margherita Landi e Agnese Lanza: grazie all’utilizzo di visori Vr, il pubblico può vivere a 360° quell’incontro con l’altro che tanto è mancato nei mesi di isolamento. 

La stagione prosegue con la seconda edizione del Premio PimOff per il Teatro Contemporaneo che si amplia e si diventa una rassegna teatrale di più giorni, da giovedì 21 a domenica 24 ottobre, confermando l’impegno da parte di PimOff a sostenere la creazione teatrale contemporanea italiana. Giovedì 21 debutta in prima nazionale al PimOff il progetto vincitore della precedente edizione del Premio, Twittering Machine, del collettivo informale per la scena Ada. Sabato 23 si tengono invece le finali con le compagnie finaliste che presentano i loro progetti inediti: Collettivo BeStand, Teatro C’art/Muchas Gracias Teatro, Ctrl+Alt+Canc e Basti/Caimmi hanno a disposizione 30 minuti ciascuno per presentare in forma scenica il proprio lavoro di fronte a pubblico e giuria, la quale al termine della serata decreta il vincitore del premio, che consiste in tre residenze artistiche: una presso PimOff, una presso Gli Scarti (La Spezia) e una negli spazi di Sementerie Artistiche (Bologna); in palio anche una data all’interno della stagione di PimOff nell’autunno 2022.

Giovedì 4 novembre la danzatrice Lara Russo con Legno porta il pubblico del PimOff all'interno di un'indagine materica condotta attraverso il corpo e lo sguardo. Mercoledì 17 e giovedì 18 novembre, torna il teatro di Roberto Abbiati con Circo Kafka, firmato con il maestro Claudio Morganti e accompagnato dalle musiche dal vivo di Johannes Schlosser: lo spettacolo è una riscrittura originale e poetica del Processo di Franz Kafka. La compagnia RasOTerrA apre dicembre con uno spettacolo di danza acrobatica per bicicletta, chitarra elettrica e voce: Boa, in programma sabato 4 e domenica 5 dicembre, è una rocambolesca avventura alla ricerca della felicità per tutta la famiglia. A chiudere il 2021, mercoledì 15 e giovedì 16 dicembre, è uno spettacolo intenso, ispirato dalle vicende dei colloqui dei parenti dei detenuti nel carcere di Poggioreale: Il colloquio, del Collettivo lunAzione, che con sensibilità e umorismo tocca una tematica sociale di natura universale.

Il Teatro PimOff inugura poi il 2022 scommettendo su una giovane compagnia emergente e viaggiando nella psico-acustica: Amanda, dei Fratelli Carchidi, è in scena giovedì 20 gennaio. Si prosegue con Sergio di Francesca Sarteanesi, frammento minuscolo di una vita qualsiasi, illustrato attraverso un dialogo intimo e affettivo, in scena giovedì 10 febbraio.

Da marzo a giugno 2022 il teatro ospita poi i progetti vincitori del bando Citofonare PimOff, che giunto alla sua settima edizione, si è espanso per riuscire a sostenere sempre più artisti: sono sei le residenze artistiche assegnate a progetti di danza contemporanea che muoveranno i loro primi passi al PimOff. Giovedì 10 marzo tocca al giovanissimo Trio Tsaba, che presente il racconto collettivo Un Rinoceronte, che parte dal tema della balbuzie per poi espandersi in una narrazione universale sulla comunicazione. La stagione prosegue giovedì 31 marzo con Cie Shafak, ospite da Lione, e con la sua pièce The Wolf, in cui danza e narrazioni fantastiche portano in scena l'archetipo del lupo e le sue evoluzioni, metafora delle mille sfaccettature umane. Giovedì 14 aprile è la volta di Daria Greco con Crangon Crangon: a partire da una riflessione sul concetto di capovolgimento nel mondo animale e in quello umano, la performance esplora il terreno del cambio di prospettiva. Domenica 8 maggio il collettivo AjaRiot propone Digital Sabbath, un percorso onirico e surreale dove i protagonisti sono gli spettatori con i propri animali.

Giovedì 26 maggio è ospite poi da Stoccolma Pavleheidler con Why are you apologising?, un lavoro transdisciplinare sulla storia della danza teatrale e della visione eurocentrica che da sempre la domina. La rassegna Citofonare PimOff si chiude giovedì 9 giugno con Our Lockdown Spaces, della Góbi Dance Company, compagnia di danza attiva a Budapest fondata da Rita Góbi . Una conclusione densa di significato: se da un lato la performance racconta l’isolamento e il desiderio di contatto umano vissuti durante la pandemia, dall’altro mette al centro la nozione di gioia, attraverso una danza ricca di umorismo e giocosità.

Inoltre da settembre 2021 a maggio 2022 PimOff, in collaborazione con Sparim Spa - Gruppo Cassa di Risparmio di Bolzano, porta avanti un progetto speciale dedicato alla comunità di quartiere dove il teatro si colloca: un’indagine umana intitolata Il mio cuore messo a nudo, ideata e sviluppata dal gruppo teatrale Dynamis.

I biglietti degli spettacoli del PimOff sono in vendita ai seguenti prezzi: intero 18 euro; ridotti 12 euro (on line e over 60) e 10 euro (gruppi e under 30). Per ulteriori informazioni consultare il sito del Teatro PimOff di Milano o contattare direttamente la biglietteria telefonando al numero 02 54102612.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.