Pinacoteca di Brera gratis fino al 31 dicembre 2020, come funzionano ingressi e prenotazioni - Milano

Pinacoteca di Brera gratis fino al 31 dicembre 2020, come funzionano ingressi e prenotazioni

Mostre Milano Pinacoteca di Brera Martedì 6 ottobre 2020

Milano - Per chi da tempo continua a rimandare una visita alla Pinacoteca di Brera, questo è davvero il momento giusto. Dal 15 settembre al 31 dicembre 2020, il celebre museo di Milano si può infatti visitare gratis nell'ambito del progetto Brera Plus+: si tratta di un abbonamento sperimentale - totalmente gratuito fino alla fine del 2020 - che mira ad ampliare l'offerta museale consentendo l'accesso fisico alla Pinacoteca e, parallelamente, un'offerta multimediale di contenuti esclusivi.

Dal 23 febbraio al 9 giugno 2020 la Pinacoteca di Brera è rimasta chiusa: 108 lunghi giorni per immaginare un futuro post-Covid. Durante il lockdown, Brera è stata la prima a mettere l’intera esperienza online, per non perdere il contatto con il pubblico; un pubblico che poi ha premiato il museo con un tutto esaurito nei mesi di luglio e agosto con oltre 30 mila prenotazioni registrate (di cui una netta prevalenza di milanesi e di giovani: gli under 40 hanno rappresentato il 60% del totale). È da qui che si è sviluppato - o meglio, accelerato, visto che il processo era già in essere - Brera Plus+: il superamento delle distanze attraverso la comunicazione on line e la necessità della prenotazione obbligatoria (unite al crollo del turismo di massa) hanno permesso di ritornare al vero scopo della missione lanciata sin dal gennaio 2016: mettere Brera nel cuore della sua città.

E così chi, durante il lockdown, si è preparato alla visita grazie ai contenuti digitali offerti, ha ora l'opportunità di approfondire dal vivo la propria esperienza artistica; e sottoscrivendo un’iscrizione può fruire la Pinacoteca tornandoci regolarmente, non limitandosi a una sola visita, e dunque partecipando alla vita del museo, usufruendo anche di altri servizi e contenuti. Questo elimina il concetto di biglietto e anche quello di visitatore, in particolare in quella modalità mordi e fuggi che ha caratterizzato il turismo di massa. L’idea è che in un mondo post-Covid, l’esperienza museale e il lavoro del museo non possano più essere definiti meramente in termini di visita agli spazi fisici, bensì in base a tutto ciò che il museo fa per valorizzare le sue collezioni, all’interno degli spazi, all’esterno e online. È esattamente quello che la Pinacoteca di Brera si propone di fare: un esperimento che dal 15 settembre al 31 dicembre 2020 vuole restituire Brera alla città.

Brera Plus+: come funziona la tessera per visitare gratis la Pinacoteca

Dal 15 settembre al 31 dicembre 2020 è attiva una piattaforma che offre una tessera gratuita: ogni tesserato - o socio - ha diritto alla visita della Pinacoteca di Brera (sempre previa prenotazione on line e nel rispetto delle norme anti Covid-19 vicenti) e in più, oltre all'ingresso, ha anche l’accesso a contenuti online, programmi speciali, concerti, eventi in diretta streaming.

Per aderire a Brera Plus+ è sufficiente prenotare una visita sul sito Brera Booking negli orari di apertura della Pinacoteca (ovvero 9.30-18.30 dal martedì al sabato; 14.00-18.30 la domenica; 9.30-22.30 ogni primo e terzo giovedì del mese): effettuata la registrazione, si ottiene automaticamente la tessera gratuita che consente l'ingresso al museo fino al 31 dicembre 2020, oltre a tanti contenuti esclusivi. A partire dal primo maggio 2021 il servizio sarà a pagamento, probabilmente al costo di un biglietto di ingresso singolo per la Pinacoteca.

Brera+ tra concerti e mostre virtuali: quali sono i contenuti esclusivi

Tra i contenuti accessibili tramite Brera Plus+, un posto di rilievo occupano le due iniziative che riprendono le celebrazioni per l’anno raffaellesco. Il 12 ottobre Performing Raffaello propone un excursus interattivo sugli allestimenti dello Sposalizio della Vergine dal 1806 ad oggi, trovando ulteriore sviluppo nella ricostruzione dell’installazione concepita nel 1976 da Bruno Munari (in occasione del Processo per il Museo) per guardare con occhi nuovi il capolavoro di Brera. Un percorso che prosegue idealmente il 29 ottobre con il Nono Dialogo Nuove prospettive sulla prospettiva, mostra virtuale che affianca lo Sposalizio del divin pittore col rotolo cinese Viaggio lungo il fiume durante il Qingming, realizzato da Zhang Zeduan all’epoca della dinastia Song (960-1279).

Anche il programma di Brera/Musica trova spazio sulla nuova piattaforma: al ritorno dei giovani concertisti in Pinacoteca, ogni terzo giovedì del mese, fanno da contrappunto le esecuzioni disponibili solo su Brera Plus+. Previsti anche due concerti in diretta streaming: il 19 ottobre l’omaggio a Johannes Brahms con il trio per pianoforte, violoncello e clarinetto; il 21 novembre, in collaborazione con l’Archivio Ricordi, un concerto per famiglie basato su musiche ispirate a Gianni Rodari e Bruno Munari.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.