Habitat 2020 per il museo a cielo aperto tra Adda e Martesana: dove sono le nuove opere - Milano

Habitat 2020 per il museo a cielo aperto tra Adda e Martesana: dove sono le nuove opere

Mostre Milano Lunedì 31 agosto 2020

Habitat a Vimodrone

Milano - Dal 5 settembre al 17 ottobre 2020 riprende Habitat_Scenari Possibili, la rassegna di arte pubblica che trasforma i luoghi naturali del territorio tra l'Adda e la Martesana in un museo di arte contemporanea a cielo aperto.

Sono 6 le nuove opere di giovani artisti che nel 2020 vanno ad arricchire l’area lungo il fiume Adda e il canale della Martesana, dove sono già presenti 19 installazioni d’arte contemporanea. Le nuove opere sono state realizzate da Bonora Brothers, Livia Paola Di Chiara, Chiro - Ciro Amos Ferrero, Eleonora Monguzzi, Davide Metrocubo Tagliabue e vengono inaugurate nei comuni di Carugate (Milano), Cassano d’Adda (Milano), Cernusco sul Naviglio (Milano), Fara Gera d'Adda (Bergamo), Inzago (Milano), Pozzuolo Martesana (Milano), Truccazzano (Milano) e Varese.

Il tema dell’edizione 2020 di Habitat_Scenari Possibili è Trasmissionitrasferimenti di sapere, di energia, di moti; attraverso un punto di vista tecnico, meccanico, culturale, sociale, educativo. La capacità di propagare e tradurre opportunità verso ciò che sta intorno a noi. La situazione sociale e sanitaria attuale esorta a trasmettere la fiducia verso il prossimo: un atto di positività e di speranza che le comunità locali possono accogliere. 

Di seguito il calendario delle presentazioni delle nuove opere,  

  • Sabato 5 settembre, ore 17.00 - Fara Gera d'Adda (Bergamo) c/o via Adda, parco pubblico: inaugurazione opera d'arte di Davide Metrocubo Tagliabue
  • Sabato 12 settembre, ore 17.00 - Pozzuolo Martesana (Milano) c/o via Bologna, pista ciclabile: inaugurazione opera d'arte di Chiro - Ciro Amos Ferrero
  • Sabato 19 settembre, ore 11.00 - Carugate (Milano) c/o via XXV Aprile, parco pubblico: inaugurazione opera d'arte di Eleonora Monguzzi
  • Sabato 19 settembre, ore 17.00 - Cernusco sul Naviglio (Milano) c/o Villa Biancani Greppi: aperitivo culturale a cura di Francesca Guerisoli
  • Sabato 26 settembre, ore 17.00 - Varese c/o Villa Baragiola, parco monumentale: inaugurazione opera d'arte di Livia Paola Di Chiara
  • Sabato 3 ottobre, ore 14.30, e domenica 4 ottobre, ore 10.30 - Cassano d'Adda (Milano) c/o corso Europa | Te.Ca. Teatro Cassanese: esposizione e laboratorio di sperimentazione sonora di Mattia Gardenal
  • Sabato 10 ottobre, ore 17.00 - Inzago (Milano) c/o Centro Culturale De Andrè, parco pubblico: inaugurazione opera d'arte di Bonora Brothers
  • Sabato 17 ottobre, ore 17.00 - Truccazzano (Milano) c/o sottopassaggio SP104 Albignano: inaugurazione opera d'arte di Bonora Brothers

La rassegna, aperta a tutti e gratuita, è patrocinata da Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Ied - Istituto Europeo di Design, Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani, Parco Adda Nord, Parco Agricolo Sud Milano, Legambiente, Ecomuseo Martesana, Ecomuseo Adda di Leonardo, Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi. Habitat_Scenari possibili si articola sul triennio 2018-2020, attorno alle tematiche della Rinascita (2018), dell'Energia (2019) e delle Trasmissioni (2020).

Habitat_Scenari Possibili, dove sono le opere già presenti sul territorio

Dal 2018 a oggi Habitat_Scenari Possibili ha lasciato sul territorio tra l'Adda e la Martesana molte opere permanenti. A Cassina de' Pecchi, ad esempio, al Centro Culturale il Casale si trova un manufatto cilindrico che fa da cassa di risonanza come un organo musicale (Confluenze dell'artista Stefano Canto) e all'ultimo piano del Museo Maio una mappa del desiderio dei cittadini, a partire dai loro percorsi, e realizzata con la lana.

Al parco pubblico della biblioteca di Gorgonzola un Baule delle Identità raccoglie i racconti degli abitanti del luogo (di Luca Marchiori e Nicolas Ceruti), a Inzago al parco del Centro Culturale Dè Andrè si trova l'opera murale Parete Rinascita, che raffigura piante e fiori (a cura di Bonora Brothers); a Cologno Monzese al parco pubblico di Villa Casati Water is Precious, di Chiara Cerea, installazione di arte pubblica partecipata utilizzando bottiglie di plastica usate. Al parco pubblico di Villa Taverna a Cernusco sul Naviglio c'è Primavera di MargStudio, con le foglie simbolo di vitalità; a Fara Gera d'Adda un tronco fossile di cemento reciso - Untitled di Federico Tosi - e l'anello Equilibrio Circolare di Chiro al parco pubblico di via Adda.

Vimodrone in piazza Vittorio Veneto We no longer make history (ciao ciao!) di Fabio Dartizio, con due motorini Piaggio fusi tra loro per rappresentare il collasso spaziale relativo e virtuale, e al parco pubblico di Villa Torri Cerchio del collettivo Colla. Infine, grazie alla collaborazione con Ecoismi 2016, Frammenti di Eraclito si trovano incisi su travi in abete lungo i 30 km di ciclabile del Naviglio della Martesana, a Cassano d'Adda si possono vedere le grandi girandole colorate create con cerchioni di bicicletta (Rainbow Wheels di Federica Pezzani e Daniele Verderio), a Cassina de' Pecchi sul Naviglio della Martesana si trova un'inedita rastrelliera per biciclette integrata con una seduta d'appoggio per riposare e ripararsi dal sole (Pausa del collettivo Colla), e al parco pubblico della Besozza a Pioltello si trova Nightflight di Elin&Keino, la riproduzione delle costellazioni attraverso semisfere di acciaio con fori che sfruttano la luce solare di giorno e quella dei lampioni la notte.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.