Contaminafro 2019: programma e ospiti del festival delle culture contemporanee di Milano

Cultura Milano La Fabbrica del Vapore Venerdì 14 giugno 2019

Contaminafro 2019: programma e ospiti del festival delle culture contemporanee di Milano

© Alessia Interlandi

Milano - Dodici giorni dedicati alla musica, alla danza, alla cultura e all'arte, con artisti provenienti dall'Africa, dall'Europa e, per la prima volta, anche dall'Asia. Da martedì 18 al sabato 29 giugno 2019 alla Fabbrica del Vapore di Milano si svolge il festival delle culture contemporanee Contaminafro: identità in evoluzione

L'inaugurazione di Contaminafro 2019 è fissata per le ore 17.00 di martedì 18 giugno, con l'apertura della mostra Contemporary Art Milan dedicata all’arte contemporanea che coinvolge artisti di diversi paesi e culture. Il festival prevede un programma di performance, mostre, workshop, laboratori di danza africana, breaking, locking, battle di hip hop e apposite aree dedicate allo street food per gustare cibo etnico e tradizionale. Inoltre, sabato 22 e domenica 23, è previsto anche il mercato flug market.

Ad aprire il programma di Contaminafro 2019. martedì 18 giugno, è Richard Bona, bassista e cantante camerunese che presenta dal vivo, per la prima volta in Italia, il suo nuovo progetto De La Frontera con il chitarrista spagnolo Antonio Rey. Ad aprire il concerto, il musicista Pier Bernardi insieme a Daniel Assohoun. Nel pomeriggio Richard Bona tiene anche un workshop organizzato in collaborazione con il Cpm Music Institute (posti limitati).

Mercoledì 19 giugno il programma prevede una serata dalle venature rock progressive con The Cage, band italiana che presenta a Contaminafro alcuni inediti e una selezione dei celebri brani dei Genesis. Anticiperà il concerto Franco Mussida, presidente e fondatore del Cpm Music Institute, con la presentazione del suo nuovo libro Il Pianeta della Musica: come la Musica dialoga con le nostre emozioni e l’esecuzione di alcuni brani strumentali del suo repertorio. Modera la presentazione il giornalista e critico musicale Enzo Gentile. Seguono i live show di Infinitum Trio e del cantautore italo-francese Russo Amorale.

Giovedì 20 giugno è il blues a dominare Contaminafro con l’esibizione di Vieux Farka Tourè, chitarrista africano figlio di Ali Farka Touré che da anni si contraddistingue nel mondo per il suo stile in grado di creare un perfetto connubio tra il blues maliano, il reggae e il rock. Attraverso i suoi brani racconta delle persecuzioni jihadiste subite dal suo popolo. Apre il concerto Integration Dance, uno spettacolo di danza con la coreografia di Noah Ngbele Timothée e, a seguire, live show del chitarrista blues Paolo Bonfanti.

Il programma prosegue giovedì 21 giugno quando, in occasione della Festa Europea della Musica, Contaminafro presenta una serata danzante africana con la cantante Corry Denguemo, il duo Stephane Ngono e Gabriele Spinelli (Stenoleflo-Maifriend) con lo spettacoloTisuan-mezik, progetto di brani elettronici in cui il canto si fondono con i cori beti e chiude la serata Dj Jo° con un’esibizione speciale che prevede contaminazioni con percussioni africane.

Venerdì 22 giugno l’orchestra popolare della Notte della Taranta, diretta Daniele Durante, regala al pubblico di Milano una serata di puro divertimento con balli della tradizione e sperimentazioni world music in particolare grazie alla collaborazione con musicisti camerunesi dell’ensemble Mo’o Music con Daniel Kollé e Corry Denguemo e la voce della giovane cantautrice Ylenia Lucisano con il chitarrista Renato Caruso. L’orchestra, nel corso della sua esibizione, ha in serbo anche un omaggio all’artista Ayub Ogada recentemente scomparso interpretando il brano Kothbiro.

Infine, sabato 23 giugno il percussionista indiano Trilok Gurtu è protagonista di uno spettacolo a suo nome anticipato dall’artista Sidiki Camara, vincitore dello Spellemann (Grammy norvegese 2018) per il progetto elettronico Sex Judas, considerato uno dei principali percussionisti contemporanei del Mali e uno dei fondatori della corrente moderna di musica mandinga. L’artista si esibisce con il chitarrista Roger Ludvigsen che omaggerà Ayub Ogada riproponendo il brano Salimie. Durante la giornata di sabato 23 giugno, ampio spazio viene dedicato alla cultura hip hop con 2vs2 B.Kidz Battle, che prevede sfide e selezioni di break dance e mixstyle con live drums band.

Fino domenica 29 giugno è possibile visitare mostre di arte contemporanea che coinvolgono artisti di culture diverse, installazioni, workshop, incontri, presentazioni di libri, laboratori di danza, musica e arte per bambini. Oltre a momenti di intrattenimento e agli incontri culturali, gli spettatori di Contaminafro 2019 possono degustare cibo locale e etnico nelle apposite aree dedicate allo street food.

Contaminafro è ideato e diretto dal danzatore e coreografo camerunense Lazare Ohandja insieme all’Associazione Mo’O Me Ndama. Gli spettacoli serali hanno inizio alle ore 20.00 circa, con ingresso a pagamento (biglietti da 16 a 27 euro, acquistabili presso la biglietteria della Fabbrica del Vapore di Milano dalle ore 17.00, dal martedì al venerdì, e dalle ore 10.00 sabato e domenica). Per ulteriori informazioni, programma dettagliato e aggiornamenti visitare il sito ufficiale di Contaminafro.

Potrebbe interessarti anche: , Milano Music Week 2019: il programma di eventi e concerti da non perdere , AnthropOceano, a Milano il murale mangia-smog di Iena Cruz e Worldrise , Come visitare il Cenacolo di Leonardo? Una dritta per ammirare l'Ultima Cena dal libro Milano Adagio , Visitare le Terrazze del Duomo: info, orari e biglietti per scoprire la chiesa simbolo di Milano , Milano città della cultura: nel 2020 sarà sede del summit mondiale

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.