Teatro Milano Piccolo Teatro Venerdì 24 maggio 2019

Piccolo Teatro di Milano, il cartellone della stagione 2019/2020

Piccolo Teatro Strehler
© shutterstock

Attenzione: l’opera musicale Leonardo tra corpo e sogno di Michael Nyman, programmata al Teatro Strehler il 10 e 11 giugno 2020, è sospesa per volontà dell’artista, che da molto tempo sta lavorando al progetto legato alla figura di Leonardo, e rinviata a data da destinarsi.

Milano - Ventitrè spettacoli prodotti dal Piccolo Teatro; undici nuove produzioni; ventotto spettacoli ospiti, sedici spettacoli internazionali. Sono i numeri della stagione 2019/2020 del Piccolo Teatro di Milano.

Tra le novità il ritorno di due tra i più importanti registi europei: Declan Donnellan, che diventa regista tesidente del Piccolo e che firmerà uno spettacolo nella stagione 2020/2021, e di Thomas Ostermeier, che apre la stagione 2019/2020 con la sua prima regia in una produzione del Piccolo Teatro. Il direttore della Schaubühne di Berlino firma il primo allestimento italiano di Ritorno a Reims del filosofo e sociologo francese, Didier Eribon, con Sonia Bergamasco (al Teatro Studio Melato, dal 10 ottobre al 16 novembre 2019).

Ma ecco gli altri registi e gli spettacoli in programma nel cartellone 2019/2020 del Piccolo Teatro di Milano. Roberto Latini con Mangiafoco, da Collodi, continua la ricerca intorno al teatro e al suo farsi, insieme agli attori che aveva già riunito per Il teatro comico. Lo spettacolo nasce nell’ambito di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, dove debutta il 19 novembre per poi arrivare a Milano (al Teatro Studio Melato, dal 26 novembre al 22 dicembre 2019).

Emma Dante, dopo le mute Bestie di scena (ancora in tournée), torna a gridare, con Misericordia, la disperazione di un universo femminile, sfregiato dall’abuso e dal degrado (al Teatro Grassi, dal 14 gennaio al 16 febbraio 2020). Hamlet è invece, per Antonio Latella, un doppio ritorno, al Piccolo e ad Amleto, con il quale, nella sua carriera, si è già confrontato due volte: un nuovo naufragare nell’inafferrabile mistero del personaggio shakespeariano più famoso al mondo, affidato in questo caso all’interpretazione di Federica Rosellini (al Teatro Studio Melato, dal 17 marzo al 23 aprile 2020).

Toni Servillo, del quale è in programma una nuova regia per il Piccolo nella stagione 2020/2021, interpreta ora Eternapoli: un sinistro personaggio, il Calebbano, vuole trasformare Napoli e la sua storia in un agghiacciante luna park. Da un romanzo di Giuseppe Montesano, un melologo di Fabio Vacchi, con l’Orchestra e il Coro de laVerdi e le voci recitanti di Toni Servillo e Imma Villa. Servillo torna a raccontare Napoli, la mercificazione di una città e del suo patrimonio artistico e culturale, esibito come in un parco dei divertimenti, da saccheggiare e vendere al migliore offerente (al Teatro Strehler, dal 7 al 9 aprile 2020).

Stefano Massini porta in teatro le sue Storie, una sorta di officina del racconto dal vivo, accompagnata dalle improvvisazioni jazz di Paolo Jannacci, al pianoforte, e di Daniele Moretto, alla tromba (al Teatro Grassi, dal 14 al 19 aprile 2020).

Nell'ambito delle celebrazioni vinciane per i 500 anni dalla morte di Leonardo è da segnalare la ripresa degli spettacoli Il miracolo della cena con Sonia Bergamasco (al Teatro Grassi, il 24 e 25 settembre 2019) e, per i più piccoli, di Il volo di Leonardo di Flavio Albanese (al Teatro Strehler, dal 9 al 24 novembre 2019), e poi la prima mondiale dell’opera musicale Leonardo tra corpo e sogno di Michael Nyman in collaborazione con Studio Azzurro (al Teatro Strehler, 10 e 11 giugno 2020).

Con La parola giusta, interpretato da Lella Costa e diretto da Gabriele Vacis, significativamente nella sede storica di via Rovello, il Piccolo torna a riflettere, con il Centro Teatrale Bresciano, sugli anni delle stragi di piazza Fontana e piazza della Loggia, che ferirono e unirono nel dolore Milano e Brescia (al Teatro Grassi, dal 2 al 6 ottobre 2019).

I tre palcoscenici del Piccolo accolgono artisti da tutto il mondo con 16 titoli internazionali e tre prime italiane: la poesia delicata e struggente di Raoul di James Thierrée, tra teatro, circo, danza e arti visive (al Teatro Strehler, dal 9 al 13 ottobre 2019); Nuria Espert e Lluís Pasqual con Romancero gitano, una sorta di definitiva edizione teatrale dell’opera di Lorca (al Teatro Grassi, dal 22 al 27 ottobre 2019); la giovane regista iraniana Camelia Ghazali e la sua compagnia Praxis Theater Group, con uno spettacolo coraggioso sulla difficile condizione femminile nel suo paese, I am a woman. Do you hear me? (al Teatro Studio Melato, dal 20 al 23 novembre 2019); la dedica commossa e appassionata di Ute Lemper a Marlene Dietrich (al Teatro Strehler, dal 20 al 22 maggio 2020). Ci sono poi Simon McBurney che dirige un’opera molto cara al storia del Piccolo, Il giardino dei ciliegi, in lingua olandese (al Teatro Strehler, dal 26 al 29 maggio 2020) e il sempre atteso ritorno di Slava con il suo Slava's Show per grandi e piccini nel periodo natalizio (al Teatro Strehler, dal 27 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020).

La Scuola del Piccolo a cinque anni dalla morte di Luca Ronconi dedica un’intera giornata a tramandare ai nuovi allievi, che non l’hanno conosciuto, la sua idea di teatro (21 febbraio 2020). Sono inoltre in programma, al Chiostro Nina Vinchi, proiezioni dei suoi spettacoli e, su Rai5, una serie di speciali, tra i quali la messa in onda integrale di Lehman Trilogy.

Di seguito il cartellone dei 28 spettacoli ospiti della stagione 2019/2020 del Piccolo Teatro di Milano.

  • Mistero buffo di Mario Pirovano, nel cinquantesimo anniversario del capolavoro di Dario Fo e Franca Rame (al Teatro Grassi, dall’8 al 20 ottobre 2019 )
  • Il Maestro e Margherita, uno dei più grandi capolavori della letteratura russa, messo in scena da Andrea Baracco, con Michele Riondino nei panni di Woland (al Teatro Strehler, dal 15 al 27 ottobre 2019)
  • La donna leopardo, riadattamento teatrale del romanzo di Alberto Moravia a cura di Michela Cescon (al Teatro Grassi, dal 29 ottobre al 3 novembre 2019)
  • Valerio Binasco affronta un cult del teatro contemporaneo: Rumori fuori scena dell’inglese Michael Frayn (al Teatro Strehler, dal 30 ottobre al 10 novembre 2019)
  • I ragazzi del massacro di Linguaggi creativi da un romanzo di Scerbanenco (al Teatro Grassi, 6 e 7 novembre 2019)
  • Esemplari Femminili di Fattoria Vittadini (al Teatro Grassi, 8 e 9 novembre 2019)
  • Decameron delle donne, affresco corale di donne russe rinchiuse in un reparto maternità, riproposto da Donatella Massimilla nel trentennale del suo debutto (al Teatro Grassi, 10 e 11 novembre 2019)
  • Davide Enia, per la prima volta al Piccolo, porta in scena il cunto dell’indicibile tragedia contemporanea degli sbarchi sulle coste del Mediterraneo con L'abisso (al Teatro Grassi, dal 12 al 24 novembre 2019)
  • Anagoor porta al Piccolo l’Orestea di Eschilo, assumendola nella sua integralità, con una traduzione realizzata espressamente per questa creazione (al Teatro Strehler, dal 13 al 16 novembre 2019)
  • Franco Branciaroli e Roberto Herlitzka sono diretti da Antonio Calenda in Falstaff e il suo servo, dedicato al più tragicomico dei personaggi shakespeariani (al Teatro Strehler, dal 19 novembre al 6 dicembre 2019)
  • Nipote di Wittgenstein di Bernhard, Umberto Orsini interpreta uno dei personaggi più celebri e applauditi del suo straordinario repertorio di attore (al Teatro Grassi, dal 27 novembre al 22 dicembre 2019)
  • Della madre, secondo capitolo della trilogia di Mario Perrotta dedicata alle madri, ideata con la consulenza di Massimo Recalcati (al Teatro Studio Melato, dal 7 al 12 gennaio 2020)
  • Claudio Longhi porta in scena Elias Canetti insieme a 30 attori per proporre il grande autore premio Nobel attraverso una delle sue opere meno conosciute, La commedia della vanità (al Teatro Strehler, dal 15 al 26 gennaio 2020 )
  • I me ciamava per nome: 44.787 Risiera di San Sabba, uno spettacolo, diretto da Renato Sarti, che è un esempio di teatro-documento proposto in occasione del Giorno della Memoria (al Teatro Studio Melato, 27 gennaio 2020)
  • Massimo Popolizio porta in scena un testo classico fortemente contemporaneo, Un nemico del popolo di Henrik Ibsen (al Teatro Strehler, dal 28 gennaio al 16 febbraio 2020)
  • Federico Tiezzi affronta, attraverso l’opera di Goethe, il grande mito di Faust con Scene da Faust (al Teatro Grassi, dal 18 febbraio all’1 marzo 2020)
  • Dopo L’idiota e Delitto e castigo, Glauco Mauri e Roberto Sturno tornano a Dostoevskij con I fratelli Karamazov (al Teatro Strehler, dal 3 al 15 marzo 2020)
  • Enrico Ianniello propone un nuovo fulminante esempio di drammaturgia iberica reinventata alle latitudini napoletane con Giacomino e Mammà (al Teatro Grassi, dal 4 al 15 marzo 2020)
  • Geppy Gleijeses dirige due signore del teatro italiano, Annamaria Guarnieri e Giulia Lazzarini, nello spettacolo Arsenico e vecchi merletti (al Teatro Grassi, dal 17 al 29 marzo 2020)
  • Ditegli sempre di sì, una delle più fortunate commedie del repertorio eduardiano, diretta da Roberto Andò (al Teatro Strehler, dal 18 marzo al 5 aprile 2020)
  • Un occidentale cristiano e un migrante musulmano sono vittime di un terremoto: è lo sguardo inedito di Saverio La Ruina sull’immigrazione nello spettacolo Mario e Saleh (al Teatro Grassi, dal 31 marzo al 5 aprile 2020)
  • John Gabriel Borkman: un congegno perfetto, il capolavoro della maturità di Ibsen, con Gabriele Lavia, Laura MarinoniFederica Di Martino (al Teatro Strehler, dal 15 al 30 aprile 2020)
  • Radio clandestina torna a teatro interpretata da Ascanio Celestini (al Teatro Grassi, dal 21 al 26 aprile 2020)
  • Enzo Vetrano e Stefano Randisi mettono in scena un dialogo impossibile tra Lucrezio e Seneca in Quando la vita ti viene a trovare (al Teatro Studio Melato, dal 5 al 10 maggio 2020)
  • I due gemelli veneziani, il primo Goldoni di Valter Malosti (al Teatro Strehler, dal 12 al 17 maggio 2020)
  • Michele Serra apre le porte della sua bottega di scrittura, con un racconto teatrale ironico e sentimentale: L’amaca di domani, (al Teatro Studio Melato, dal 12 al 17 maggio 2020)
  • Elena Bucci e Marco Sgrosso mettono in scena L’anima buona del Sezuan, la favola di Brecht sul bene e sul male (al Teatro Grassi, dal 19 al 31 maggio 2020 )
  • Il comandante delle cause perse: da Omero a Jannacci, un nuovo poema comico epico, quasi stand-up, di Paolo Rossi (al Teatro Studio Melato, dal 21 al 31 maggio 2020)
  • Puglia Showcase, una vetrina di teatro e danza contemporanea pugliese, promossa dal Teatro Pubblico Pugliese (al Teatro Grassi, dal 15 al 21 giugno 2020)

Al Piccolo Teatro spazio anche alle produzioni a misura dei più piccoli. Le fiabe, i classici, l’epica: sono le ispirazioni e i linguaggi con i quali il Piccolo parla ai bambini e ai ragazzi. Da Alice nel paese delle meraviglie (al Teatro Strehler, dal 30 novembre al 22 dicembre 2019 e dal 21 al 26 gennaio 2020) ai Fratelli Grimm con il ritorno di Il Principe Ranocchio swing /Cappuccetto Rosso rock (al Teatro Strehler, dal 28 gennaio al 2 febbraio 2020) e la nuova produzione, Hänsel e Gretel di Stefano de Luca (al Teatro Strehler, dal 2 al 19 gennaio 2020). De Luca, con il nuovo spettacolo L’isola di Arlecchino, racconta anche l’avventuroso caso del naufragio, avvenuto nelle Azzorre nel 2005, del cargo che trasportava le scene e i costumi dell’Arlecchino di Strehler, di ritorno da una tournée negli Stati Uniti (al Teatro Studio Melato, dal 21 gennaio al 2 febbraio 2020).

Nell’anno di Leonardo, Flavio Albanese continua a raccontare visioni, peripezie, e segreti di un genio con Il volo di Leonardo (al Teatro Strehler, dal 9 al 24 novembre 2019). Con Romeo & Juliet (are dead), torna poi il Charioteer Theatre di Laura Pasetti, il teatro in lingua inglese, come sarebbe stato declamato all’epoca di Shakespeare, ma capace di parlare al cuore dei ragazzi (al Teatro Studio Melato, dal 4 al 15 febbraio 2020). Dopo il successo di Iliade, mito e guerra, Mitmacher sceglie ancora la narrazione epica, questa volta l’Eneide di Virgilio, per parlare di migrazioni e identità, su un Mediterraneo tempestosamente contemporaneo (al Teatro Studio Melato, dal 6 al 16 febbraio 2020). Si continua, infine, a esplorare la macchina misteriosa del teatro, alla ricerca del suo segreto, come fosse una caccia al tesoro, con Alla caccia del teatro di Benvenuti al Piccolo (al Teatro Strehler, ottobre 2019 e marzo 2020).

Potrebbe interessarti anche: , Teatro Martinitt, la stagione 2019/2020 salpa con l'Immaginazione in movimento: le commedie e la danza , Teatro Carcano, la stagione 2019/2020 è un viaggio in mare aperto , Teatro Fontana, la stagione 2019/2020 tra festival e nuove produzioni: il cartellone , Teatro Franco Parenti: la stagione 2019/2020 da Luigi Lo Cascio a Filippo Timi , Elfo Puccini, la stagione 2019/2020: il teatro del cuore, il cuore del teatro

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.