Attualità Milano Lunedì 15 aprile 2019

La crescita dell’energia verde: le fonti rinnovabili come arma contro l’inquinamento

© Pixabay

Milano - Oggi la nostra società sta pagando lo scotto di un passato fatto di abusi a livello di risorse energetiche: un problema che, di riflesso, ha causato anche un grado di inquinamento ampiamente superiore ai livelli di norma.

Questo ha spinto l’Europa verso l'adozione di una politica green, che favorisca l’utilizzo delle fonti rinnovabili, il tutto per incrementare la quota di energia verde. Si parla, dunque, di un discorso valido anche in Italia.

Le energie rinnovabili per combattere l’inquinamento

Una ricerca internazionale è giunta ad una conclusione molto importante: le energie rinnovabili sono a tutti gli effetti il modo più economico, rapido ed utile per combattere l’inquinamento.

Secondo quanto è emerso dagli studi di diversi atenei, tra cui l'Università di Firenze, converrebbe – dati alla mano – passare immediatamente all’utilizzo dell’energia rinnovabile. Questa soluzione si rivelerebbe migliore rispetto all’altra opzione prospettata: ovvero la cattura del carbonio emesso dalle centrali attualmente operative in Italia e non solo. Questa tecnica, non a caso, richiederebbe delle tempistiche e dei costi operativi molto difficili da sostenere.

Per fortuna, i primi dati Europei del 2018 mostrano un dato incoraggiante: l’energia verde certificata è cresciuta, arrivando ad una soglia di oltre 500 TWh. In base ai dati divulgati da Ecohz, si parla di un trend positivo che coinvolge gli ultimi cinque anni: un valore che, nel caso dovesse proseguire su questi ritmi, permetterebbe all’Europa di superare i 5 miliardi di euro di mercato rinnovabile. In secondo luogo, il 2018 ha visto un incremento di questo valore pari al +8% rispetto al 2017: un’ulteriore prova del fatto che si procede con un ottimo ritmo, ma che servono comunque dei rinforzi.

L’importanza del ruolo dei consumatori e delle aziende

Oggi anche i singoli consumatori nel loro piccolo hanno la possibilità di fare molto: sul mercato si trovano alcune aziende come Accendi, che propone varie opzioni per la luce e il gas, tra cui una totalmente ecologica che permette di avere in casa solamente energia 100% verde.

Anche i cittadini della Penisola, dunque, devono fare la loro parte e andare incontro ad una politica finalmente green e pronta a contrastare l’inquinamento. In fondo si tratta di un tema che non tocca soltanto le famiglie del Belpaese, ma anche le aziende.

Ad oggi, queste ultime sembrano aver già compreso l’importanza delle fonti e delle energie rinnovabili. Lo sostiene l’ultima edizione del rapporto Irex, secondo il quale le imprese starebbero virando con maggiore decisione verso questa strada. Nella fattispecie, in Italia il 23% delle prime cento aziende utilizza esclusivamente fonti di energia rinnovabile, mentre il 35% di esse la sfrutta per un livello superiore alla metà dei propri consumi. Bene anche le soglie di investimenti versati in questo settore, che nella Penisola hanno raggiunto gli 11,3 miliardi di euro.

La mission per l’immediato futuro è la seguente: votarsi all’energia green per tutelare l’ambiente e per abbattere i livelli di inquinamento.

Guest article

Potrebbe interessarti anche: , Area B, il bando per sostituire auto e moto inquinanti con mezzi ecologici è on line , Guida completa alla normativa sulle pulizie condominiali , NoLo lancia la zona 30: velocità ridotta e modifica alle strade per un quartiere più vivibile , Corso Sempione, il progetto green: corsia per bici e pedoni, e addio al parcheggio selvaggio , Mind Milano, ecco l'area di Expo 2015 oggi: scienza, università e concerti

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.