Cultura Milano Martedì 2 aprile 2019

5vie, distretto giovane del Fuorisalone 2019: dal Design Pride alle mostre da non perdere

Connect: Kiki Van Eijk, Freeform

Milano - Anche il distretto 5vie partecipa, per la sesta volta, alla Milano Design Week, quest'anno in programma da martedì 9 a domenica 14 aprile. Per l'edizione 2019 del Fuorisalone, il polo di ricerca e di design d’avanguardia 5vie art+design si apre in maniera ancora più forte alla sperimentazione e al pubblico internazionale espandendosi lungo le vie del centro, dal Castello Sforzesco alla Darsena, dal Duomo a Sant’Ambrogio.

Le esposizioni del distretto 5vie art+design 2019 sono state curate e allestite da Annalisa Rosso, Maria Cristina Didero e Nicolas Bellavance-Lecompte. Tra i designer e gli artisti protagonisti troviamo Carlo Massoud, Roberto Sironi, Anton Alvarez e l’ospite d’onore Ugo La Pietra.

Il cuore del distretto è via Cesare Correnti, dove al civico 14 è stata allestita Connect, un’installazione a cura di Kiki Van EijkJoost Van Bleiswijk (con la partecipazione di Niels Hoebers, Sander Wassink, Michela Castagnaro) dedicata al tema della connessione: tra natura e persone, creatività subconscia ed espressioni fisiche, tra il crossover di diverse discipline e l'uso di materiali.

Nel cortile dello stesso stabile di via Cesare Correnti 14, Ugo La Pietra presenta la mostra personale Design Territoriale - Genius Loci. Artista già affermato negli anni Cinquanta, La Pietra rappresenta il fiore all’occhiello di questo distretto con la sua mostra che indaga il mondo di quel tipo di artigianato capace di diventare opera d’arte e laboratorio di ricerca — si tratta appunto del cosiddetto design territoriale.

Human Code è invece la mostra personale di Roberto Sironi, con curatela di Annalisa Rosso. Il tema affrontato è quello dei big data, ma è anche un progetto autobiografico che mette insieme antropologia, tecnologia, data analysis e ricordi personali del designer italiano in una suggestiva location tra le cantine romane e il cortile principale della Società d’Incoraggiamento d’Arti e Mestieri, in via Santa Marta 18.

Carlo Massoud, giovane designer libanese presenta il suo lavoro Il Pesce e gli Astanti per la prima volta in Italia: una mostra dal taglio sociale e politico filtrata da una visione infantile e fanciullesca, curata da Maria Cristina Didero, presso l’Oratorio della Passione, in piazza Sant’Ambrogio. L’Oratorio della Passione, ospita anche il bookshop di Fattobene / italian everyday archetypes, una piattaforma per la ricerca e la valorizzazione di oggetti italiani che esistono da sempre: un progetto ereditato niente meno che dal Moma di New York. 

Anton Alvarez gioca con il bronzo e sperimenta nuove tecniche di fusione per la sua lavorazione: i risultati sono la mostra L’Ultima Cera presso la Chiesa di San Bernardino alle Monache, in via Lanzone 13, aperta per l’occasione. The Litta Variations / Opus 5 è invece il progetto curato da MoscaPartners in esposizione a Palazzo Litta: 22 espositori con oltre 65 designer provenienti da 11 paesi da tutto il mondo animano gli spazi dell’antico palazzo di corso Magenta. Per tutta la durata del Fuorisalone 2019 Palazzo Turati, in via Meravigli 7, ospita la quarta edizione di Masterly: The Dutch in Milano, il padiglione olandese dedicato al design e all’alto artigianato dei Paesi Bassi

Eligo Studio partecipa alla Milano Design Week 2019 con un’inedita riedizione della collezione Sedie di Chiavari in collaborazione con Paravicini in via Nerino 8; Officine Saffi promuove l’importanza della ceramica nell’arte, nel design e nella cultura contemporanea con 24 artisti finalisti della terza edizione del premio Open to Art, in esposizione in via Saffi 7; Nicoletta Gatti esplora il tema della memoria con la sua inedita collezione Sedute Esaurite esposte in via Santa Marta 18, con un sapiente lavoro di recupero di poltrone di famiglia, su alcuni disegni originali di Gio Ponti e di Donghia; Officinanove in via Nerino 8 nobilita il ferro trasformandolo in oggetti di design.

Nel cortile dello splendido Palazzo Belgioioso in via Morigi 9, lo studio di architetti Bastianello/Costa/ Marchetti/Fabro ha curato un piccolo e sofisticato progetto di interior design utilizzando carte dipinte a mano e arazzi di seta ricamata dell'artista Elena Carozzi, accanto alle lampade-scultura in vetro create da Angela Ardisson con Artplayfactory. Tra i brand indipendenti selezionati da Martina Gamboni ci sono Poggi Ugo, una delle più importanti e antiche fornaci d’Italia che celebra i suoi 100 anni attraverso un progetto a cura di Valentina Guidi Ottobri che indaga l’idea del viaggio, tra passato e presente.

The Cloister, suggestivo show room di via Valpetrosa 5, partecipa per il primo anno alla Design Week milanese, ospitando il designer francese Sam Baron, che mette in mostra una nuova serie di opere e oggetti in 2D e 3D caratterizzata dalla combinazione di diversi materiali quali vetro, ceramica, porcellana e tessuto. Tra le mostre da segnalare - visitabile anche dopo la Design Week - c'è infine Milan is beautiful di Mr. Brainwash, icona mondiale della street art, allestita presso le tre sedi centrali della Galleria Deodato Arte in via Santa Marta 6, via San Maurilio 18 e via Nerino 2.

Il distretto 5vie nella settimana del design è anche costellato di eventi come la tradizionale e festosa parata del Design Pride, in programma quest'anno mercoledì 10 aprile con partenza alle ore 18.00 in piazza Castello (angolo via Minghetti): si tratta un allegro corteo, a cura del brand italiano Seletti, animato da carri, musica, balli e performance che si conclude in piazza Affari con un party all'ombra del dito medio di Cattelan.

Tra gli altri eventi segnaliamo la seconda edizione di It’s Circular Forum , una giornata di tavole rotonde di discussione sulle città del futuro, l’economia circolare e la digitalizzazione in un dialogo che vede coinvolte sia le istituzioni che le aziende, dell’interesse dei cittadini: l'appuntamento è dalle ore 9.00 alle 14.00 di domenica 14 aprile in via San Maurilio 21.

Questi e molti altri i designer, gli appuntamenti e le istallazioni del distretto più giovane, ma in rapida crescita della Milano Design Week, tra artigianato, cultura, design, ecologia e ricerca tecnologica. L'opening ufficiale è fissato per mercoledì 10 aprile, dalle ore 19.00 alle 23.00. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito ufficiale di 5vie art+design.

Potrebbe interessarti anche: , La Luna in Cozzi: orari, prezzi e notti bianche in piscina per nuotare nel Museum of the Moon , Contaminafro 2019: programma e ospiti del festival delle culture contemporanee di Milano , La Milanesiana 2019: programma, ospiti, spettacoli e mostre nel segno della speranza , Leonardo Horse Project, i cavalli hanno invaso Milano: ecco dove sono , Corsi di inglese a Milano? Il metodo didattico smart di My English School

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.