Attualità Milano Mercoledì 9 gennaio 2019

Milano: 10 app utili e gratuite per vivere e visitare la città

© shutterstock

Milano - Milano è una città con un’area metropolitana di 3 milioni di abitanti e ogni giorno quasi 500 mila pendolari, tra studenti e lavoratori, entrano in città. Dopo essere diventata la 15ª città più visitata al mondo, secondo il Global Destination Cities Index del 2015, Milano ha iniziato a rispondere sempre meglio all’affluenza dei lavoratori e dei turisti in aumento. Sono nate così tantissime app, rivolte a chi visita Milano, a chi ci passa in giornata per lavoro e a chi la vive nella sua quotidianità.

Per rendere più agile e condivisa la viabilità urbana, sono nati molti servizi di sharing di auto e moto. I più usati sono Car2Go, Enjoy, Share ’n Go e Drive Now. Per non scaricare tutte le app e ogni volta aprirle a una a una per vedere quale macchina è più vicina, è nata l’app Urbi che raccoglie nella stessa mappa tutti i servizi, rendendo la loro accessibilità notevolmente facilitata.

Per chi invece non ha voglia di guidare o di cercare l’auto, con l’app MyTaxi potrà facilmente usufruire del classico servizio taxi. L’app permette di velocizzare la procedura di prenotazione, di trovare il taxi più vicino, risparmiando tempo e denaro e di seguire il tragitto del veicolo in arrivo. Il pagamento avviene direttamente tramite app.

Tra le migliori app di mappe c’è Moovit che offre tutte le informazioni utili per orientarsi in città, dai mezzi di superficie alle metropolitane, fino ai treni. Per trovare parcheggio facilmente invece c’è Easypark che permette a ogni guidatore di parcheggiare anche nelle zone più impervie di Milano, come in centro, e di pagare la sosta direttamente dal telefono.

Un altro modo per muoversi facilmente a Milano è la bicicletta. Le app dei servizi di biciclette free floating come Ofo sono molto utili per vivere Milano, sia da turisti che da cittadini. Basta scaricare l’app, inserire i dati della propria carta, guardare sulla mappa la bici più vicina, sbloccare il lucchetto dall’app e utilizzare la bici. A fine utilizzo, la bici si può lasciare ovunque, all’interno dell’area del Comune di Milano e in modo che non intralci strade e marciapiedi. Il servizio prevede un costo a consumo di 60 centesimi di euro ogni 20 minuti, invece la prenotazione e la cancellazione della bici sono gratuite, così come il download dell’app.

Per fare acquisti in città un’app immancabile è Satispay. Pensata per velocizzare i micropagamenti, quest’app funziona in modo molto semplice: dopo aver caricato un budget dal proprio conto lo si può utilizzare per i pagamenti online e nei negozi fisici, digitando la cifra sul proprio smartphone. Velocità, semplicità e sicurezza della transazione sono i punti di forza di quest’app che, inoltre, offre molti vantaggi e sconti - tra cui il cashback, ovvero la restituzione di parte della quota spesa per incentivare gli acquisti nei negozi convenzionati Satispay. 

Per ordinare il cibo direttamente a casa o al lavoro, ci sono numerose app irrinunciabili, tra cui Foodora, impresa tedesca di consegna a domicilio tra le più apprezzate per puntualità e facilità dell’interfaccia. Il download e l’iscrizione sono gratuiti, il cliente paga il servizio di consegna e l’ordine selezionato. Sempre sul tema del cibo, nel 2012 è nata una startup molto particolare: Gnammo. Dall’idea di due ragazzi italiani, quest’app è il primo esempio funzionante di social eating a Milano e permette di offrire un’esperienza gastronomica a casa propria con persone che non si conoscono, magari dello stesso quartiere per intrecciare nuovi rapporti e scambiare qualche consiglio. Ci si iscrive, si mette a disposizione la propria casa, un pasto e si indica il prezzo. Oppure si può partecipare come clienti e cercare la casa che offre la cena che vi ispira di più.

Per visitare Milano, anche per chi ci vive e la conosce poco, il Comune ha sviluppato l’app gratuita VisitMilano per non perdersi nessun evento nella città. Dall’app è possibile prenotare musei, spettacoli e anche acquistare i biglietti Atm. Un’altra app immancabile per essere sempre informati sugli eventi in città è infine Spotlime, nata nel 2013 da una startup milanese, molto usata dai giovani per scegliere e prenotare eventi serali e notturni in tutta Milano.

Tutte le app citate sono gratuite sia per Apple che per Android e si possono liberamente scaricare da App Store e Google Play Store.

Potrebbe interessarti anche: , Nuova vita per il Mercato di Zara: il restyling plastic free, ma con carne di zebra e canguro , Addio palme e banani in piazza Duomo? Il Comune di Milano cerca nuovi sponsor per le aiuole , Hyperloop, fra Milano e Torino potrebbe arrivare il treno più veloce del mondo , Chiusura Linate: nei parcheggi di Malpensa nuovi posti auto , Gran Premio di Monza 2019: biglietti gratis per i neodiplomati

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.