Teatro Milano Teatro Franco Parenti Mercoledì 19 settembre 2018

Autunno 2018 ai Bagni Misteriosi con piscina aperta e spettacoli: il programma

© facebook.com/bagnimisteriosi

Milano - Ai Bagni in Autunno. Il Teatro Franco Parenti di Milano prolunga la stagione estiva con un cartellone autunnale di eventi all’aperto, dal 20 settembre al 13 ottobre 2018. Complici le temperature insolitamente alte per la stagione, i Bagni Misteriosi non chiudono, ma affiancano alla balneazione - che quest’anno prosegue eccezionalmente fino a domenica 14 ottobre, un programma di eventi bordo piscina.

Il Teatro Franco Parenti, che nel 2016 ha riqualificato e riaperto al pubblico gli spazi dell’ex Centro Balneare Caimi ribattezzandoli col nome di un’opera di De Chirico, ha svelato un cartellone che spazia dalla musica alla danza, dal cinema alla poesia e alla filosofia. «Non si tratta di una semplice giustapposizione di proposte già collaudate altrove, ma di un insieme organico di eventi pensati appositamente per questi spazi», spiega la direttrice del teatro Andrée Ruth Shammah: «vogliamo raccontare un luogo all’aperto, che come tale vive le stagioni, perché pensiamo che un luogo, raccontandosi, possa fare una comunità».

L’autunno 2018 dei Bagni Misteriosi si apre, appunto, con un appuntamento di TranceParenti, progetto frutto della collaborazione tra il Teatro Parenti e il festival musicale Terraforma che dal 2016 organizza concerti site specific, costruiti ad hoc per il palco galleggiante al centro della piscina. Giovedì 20 settembre il giovane musicista scozzese Lanark Artefax, amato da Bjork e Brian Eno per le sue sonorità elettroniche e sperimentali, si esibisce suonando in una gabbia e accanto a una porta che riflette l’acqua, una sorta di varco percettivo verso altre dimensioni. Domenica 23 settembre si celebra invece l’arrivo dell’autunno con una festa, La notte dell’incipit, durante la quale artisti, attori e intellettuali recitano i primi passaggi dei loro romanzi preferiti (tra i nomi annunciati, Ferruccio De Bortoli, Giacomo Schiavi, Lina Sotis, Andrea Kerbaker, Anna Nogara, ma l’iniziativa si vuole aperta a partecipazioni spontanee e all’intera città).

Il cartellone prosegue mercoledì 26 settembre, quando i Bagni Misteriosi sono il punto d’arrivo di una bizzarra parata organizzata per riflettere su quanto è cambiato nella percezione e nel trattamento delle malattie mentali negli ultimi quarant’anni, dopo la legge Basaglia. Alla parata seguono un pomeriggio di discussione dal titolo Che fine hanno fatto i matti?, animato da Paolo Rossi con la partecipazione del filosofo Salvatore Natoli, della psicologa e psicoterapeuta Valeria Ugazio e da una rappresentanza di pazienti ospiti della comunità Lighea, e la proclamazione del vincitore del premio Il matto dell’anno, attribuito a un innovatore coraggioso.

Mercoledì 3 ottobre viene proiettato il film peruviano Icaros: A Vision, di Leonor Caraballo e Matteo Norzi con Filippo Timi tra i protagonisti e ambientato nella foresta amazzonica, tra gli sciamani che usano l’ayahuasca, un infuso allucinogeno, per raggiungere la trascendenza. Tra i momenti forti della stagione anche Nine Bells, performance già premiata alla Biennale di Musica di Venezia che vede coinvolti il danzatore-coreografo Valerio Longo, il percussionista Simone Beneventi e un light designer sulle note dell’opera omonima di Tom Johnson, in programma sabato 13 ottobre. Al centro dell’azione, come suggerisce il titolo, nove campane disposte sul palcoscenico: anche i passi che il musicista deve fare per spostarsi da una all’altra sono compresi nella partitura.

Lungo tutta la stagione sono poi in programma poi esplorazioni letterarie a tema autunnale con la lectio di Vittorio Sgarbi su L’autunno del nostro talento (domenica 7 ottobre), la Sinfonia d’autunno di Federica Fracassi sulla letteratura nordica al femminile (mercoledì 26 settembre), i Fogli d’autunno di Daniela Piperno (mercoledì 3 ottobre) e la lettura di poesie e testi sacri della tradizione indù dell’attrice Pujadevi (mercoledì 10 ottobre); serate incentrate sulla poesia con Vivian Lamarque (lunedì 24 settembre), Fabio Pusterla (lunedì primo ottobre) e Anna Maria Capi (lunedì 8 ottobre); incontri filosofici sui temi autunnali della caducità e della fugacità e sul nostro rapporto con la natura, con Matteo Bonazzi (giovedì 27 settembre), Emanuele Coccia (giovedì 4 ottobre) e Duccio Demetrio (giovedì 11 ottobre). Non mancano infine laboratori per adulti sui temi delle piante aromatiche (con Nora Bertolotti sabato 29 settembre) e del vino da meditazione (domenica 30 settembre con l’eco-viticoltore Giovanni Scaglione dell’Oasi naturalistica Forteto della Luja), né momenti dedicati alla pratica delle discipline olistiche e laboratori di orto-cucina per bambini.

Potrebbe interessarti anche: , Teatro Martinitt, la stagione 2019/2020 salpa con l'Immaginazione in movimento: le commedie e la danza , Teatro Carcano, la stagione 2019/2020 è un viaggio in mare aperto , Teatro Fontana, la stagione 2019/2020 tra festival e nuove produzioni: il cartellone , Teatro Franco Parenti: la stagione 2019/2020 da Luigi Lo Cascio a Filippo Timi , Elfo Puccini, la stagione 2019/2020: il teatro del cuore, il cuore del teatro

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.