Attualità Milano Memoriale della Shoah Lunedì 17 settembre 2018

Premesso che non sono razzista. La prima stagione di eventi del Memoriale della Shoah

Milano - In occasione dell’80° anniversario delle leggi razziali in Italia, il Memoriale della Shoah di Milano dà il via al suo primo palinsesto di eventi: la rassegna Premesso che non sono razzista: come nasce il pregiudizio e come combatterlo è dedicata ad indagare, per meglio comprendere, pregiudizi e razzismi del passato e del presente con l'obiettivo di stimolare nei cittadini la riflessione e il dibattito.

Il progetto Premetto che non sono razzista vede coinvolti protagonisti d’eccezione di diversi ambiti culturali: voci del teatro, della letteratura, del diritto, della psicologia, dell’arte danno vita a riflessioni, proposte, idee, per riflettere, insieme al pubblico, sulle origini del pregiudizio, alla base di ogni razzismo, e sui rimedi per contrastarlo.

Ad aprire la stagione lo scrittore Paolo Rumiz, protagonista della lecture Memoria oltre il rito (lunedì 17 settembre 2018). Tra gli appuntamenti della prima parte del cartellone, che si estende fino a dicembre 2018, sono previsti incontri con lo psicanalista Massimo Recalcati con Lo straniero interiore (domenica 14 ottobre), il drammaturgo Stefano Massini con Storie di ordinaria narcosi (martedì 30 ottobre), lo storico Adriano Prosperi con Dall'antiebraismo cristiano all'antisemitismo, all’interno della cornice di Bookcity Milano 2018 (domenica 18 novembre), il magistrato Gherardo Colombo con I circoli viziosi tra legge e pregiudizio (domenica 25 novembre) e il giornalista Corrado Augias (lunedì 10 dicembre).

Ogni intervento affronta le tematiche della rassegna da una diversa prospettiva, con l’obiettivo di fornire spunti di riflessione nuovi e complementari. Accanto a conferenze, dibattiti e presentazione di libri, il palinsesto di Premesso che non sono razzista” prevede anche spettacoli e mostre. Come la quarta edizione dello spettacolo teatrale itinerante I luoghi della Memoria in collaborazione con il Piccolo Teatro (domenica 30 settembre e lunedì 1 ottobre). O la mostra d’arte contemporanea Ricordi futuri 4.0. Cosa c’è in fondo al Binario, curata da Ermanno Tedeschi (da mercoledì 14 novembre).

Tutti gli appuntamenti di Premesso che non sono razzista sono a ingresso gratuito e aperti al pubblico fino ad esaurimento posti (è consigliata la prenotazione inviando una email al Memoriale della Shoah). A chiudere la prima parte della rassegna, le iniziative - in corso di definizione - previste per la Giornata della Memoria 2019, che, come avvenuto già nel 2014, vedono la partecipazione di alcuni Ciceroni d’eccezione, volti noti che accompagnano a sorpresa i visitatori all’interno degli spazi che, tra il 1943 e il 1944, furono teatro delle deportazioni (domenica 27 gennaio 2019).

«Abbiamo voluto ricordare l’80° anniversario delle leggi razziali invitando la città di Milano a riflettere e a confrontarsi con tematiche più che mai attuali, come il pregiudizio, l’indifferenza e la discriminazione», commenta Roberto Jarach, presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. «Con la decisione di realizzare questo progetto per la stagione 2018/2019, la Fondazione tiene a ribadire la propria responsabilità nel rivestire e interpretare un ruolo attivo nel promuovere e incoraggiare il dialogo e l’inclusività nel contesto storico attuale, perché si possa imparare dal passato, operare nel presente e progettare un futuro migliore per tutti». Premesso che non sono razzista proseguirà anche nella seconda parte dell’anno, tra gennaio e aprile 2019, con un secondo palinsesto, attualmente in via di definizione.

Approfondisci con: Storie di ordinaria narcosi, incontro con Stefano Massini - Premesso che non sono razzista, 30 ottobre 2018 , Ricordi futuri 4.0: cosa c’è in fondo al Binario, mostra collettiva - Premesso che non sono razzista, 14 novembre 2018 , I circoli viziosi tra legge e pregiudizio, incontro con Gherardo Colombo - Premesso che non sono razzista, 25 novembre 2018 , Incontro con Corrado Augias - Premesso che non sono razzista, 10 dicembre 2018

Potrebbe interessarti anche: , Mobilità diesel a Milano e in Lombardia: le nuove regole di Piano Aria e Area C dal 1° ottobre 2018 , Milano in bicicletta: ecco dov'è la prima rastrelliera pubblica posata da un privato , Area C, nuove regole dal primo ottobre 2018. Ecco cosa cambia per diesel e mezzi pesanti , Stazione Centrale green: 70 alberi e 20 mila piantine nelle aree verdi di piazza Duca d'Aosta , Centinaia di monete d'oro trovate a Como durante gli scavi dell'ex teatro Cressoni

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

The predator Di Shane Black Azione, Avventura, Horror, Fantascienza U.S.A., 2018 Dai confini dello spazio inesplorato, la caccia arriva nelle strade di una piccola città nella terrificante reinvenzione della serie di Predator nel progetto registico di Shane Black. Geneticamente modificati, attraverso la combinazione dei DNA di specie... Guarda la scheda del film