Concerti Milano Giovedì 17 maggio 2018

Piano City Milano 2018: il programma dei concerti da non perdere

© facebook.com/PianoCityMilano

Milano - Milano torna ad essere invasa dai pianoforti - tantissimi pianoforti - per la settima edizione di Piano City. Nel lungo weekend che va da venerdì 18 a domenica 20 maggio 2018 la città è attraversata da infiniti percorsi musicali che ognuno può scegliere di seguire in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Il programma di Piano City Milano 2018 è come sempre fittissimo: sono 470 i concerti gratuiti disseminati per la città, per un totale di 50 ore di musica ininterrotta.

Ma quali sono quelli da non perdere? Senza nessuna pretesa di esaustività - ed escludendo i suggestivi concerti itineranti su rotaie Piano Tram e gli House Concert nelle abitazioni private (per i quali è necessaria la prenotazione, spesso con largo anticipo) - proviamo a stilare un elenco degli eventi imperdibili di Piano City 2018.

Da dove partire se non dal concerto inaugurale? Piano City Milano 2018, come da tradizione, prende ufficialmente il via dalla Gam - Galleria di Arte Moderna: sul Main Stage quest'anno arriva dall'Azerbaijan la pianista, compositrice e cantante Aziza Mustafa Zadeh, protagonista di un live che mescola classica e jazz, echi di musica persiana e improvvisazione. Il concerto si svolge venerdì 18 maggio alle 21.30, con ingresso unico da via Marina a partire dalle 19.00 (in caso di esaurimento posti si può sempre assistere allo spettacolo grazie al maxischermo allestito ai giardini Montanelli).

Ai nottambuli consigliamo di non perdere le due Piano Night alla Palazzina Liberty, in programma venerdì 18 e sabato 19 maggio con inizio alle 24.00: ognuna prevede almeno quattro ore di musica in bilico tra classica, ambient ed elettronica, da ascoltare attraverso l'utilizzo di cuffie Silent System (noleggiabili gratuitamente in loco). Sul palco del gioiellino Art Nouveau di Milano si esibiscono artisti internazionali come RroseSeth HorvitzNiklas PaschburgGianluca di Ienno Maja Alvanovic (venerdì) e Poppy AckroydGuillaume Poncelet, Vitor AraújoShai Maestro Solo e Angelina Yershova (sabato).

Chi di andare a dormire proprio non ne vuole sapere può anche assistere a due emozionanti concerti all'alba. Il primo - di Andrea Vizzini, in programma sabato 19 maggio alle 5.00 ai Bagni Misteriosi - è con prenotazione obbligatoria, ma chi non riuscisse a iscriversi in tempo ha comunque l'opportunità di godersi il sorgere del sole in musica all’Idroscalo: alle 5.00 di domenica 20 maggio tra le collinette e gli alberi in riva all'acqua, risuonano le note del pianista ucraino Pol Solonar.

Tra gli imperdibili di Piano City Milano 2018 inseriamo anche due concerti alla Rotonda della Besana: sabato 19 maggio alle 20.00, protagonista è Matthew Lee con il suo sound tutto rock n'roll; domenica 20 maggio l'appuntamento è con la Toys Orchestra, con quattro concerti alle 10.00, 12.00, 14.00 e 15.00, ognuno seguito da un laboratorio in cui i bambini possono imparare a suonare il toy piano.

A Porta Nuova, presso il Volvo Studio Milano è allestita una scenografica riproduzione di un'aurora boreale, sotto la quale sono in programma cinque concerti in bilico tra jazz ed elettronica: sabato 19 maggio dalle 18.30 a tarda sera si esibiscono Luigi BozzolanDardust e Boosta; dalle 11.00 di domenica 20 maggio è la volta di Isabella Turso e Yuko Ito.

Tra gli eventi da non perdere di sabato 19 maggio citiamo anche i concerti, dalle 17.00 al tramonto, sul Rooftop Red Bull tra i tetti del Naviglio Grande e del Naviglio Pavese (protagonisti Guido CoppinMaria Ausilia di FalcoGenny Basso e Vincenzo Parisi); e alle 20.00 l'omaggio a Rossini di Vincenzo Balzani sul celebre pianoforte di Liszt presso il Museo Teatrale alla Scala.

Domenica 20 maggio, segnaliamo inoltre il concerto di musiche armene di Heghine Rapyan alle 11.00 presso il Memoriale della Shoah, una delle nuove location di Piano City. E ancora i ritmi jazz, blues e boogie-woogie di Silvan Zingg alle 18.30 a City Life e le sonorità più pop di Roberta di Mario alle 20.00 all'ombra dei grattacieli di piazza Gae Aulenti. Alle 21.00 di domenica 20 maggio, invece, all'Auditorium di Milano c'è l'esibizione di Roberto Prosseda al pedalpiano (un pianoforte con pedaliera di tipo organistico collegata a una seconda cordiera).

Piano City Milano 2018 si conclude là dove era iniziato: domenica 20 maggio alle 22.20 a chiudere la settima edizione è Vinicio Capossela, con uno speciale concerto voiceless, un programma solo suonato con musiche originali del cantautore e omaggi alla città di Milano che lo ospita da quasi trent'anni.

Giù il sipario con Capossela, dunque, che torna a Piano City dopo aver partecipato alla prima edizione nel 2012. Ma occhio, questa selezione di concerti non è che la punta dell'iceberg della vastissima offerta di Piano City Milano 2018: il calendario della manifestazione annovera tanti altri eventi interessanti sparsi per tutta la città e ognuno può pianificarsi un programma personalizzato in base ai propri interessi. Sul sito ufficiale di Piano City è consultabile il cartellone completo della kermesse, con dettagli e aggiornamenti in tempo reale.

Potrebbe interessarti anche: , Midnight Jazz Festival 2018, il programma dei concerti da Leroy Jones a Fabio Concato , Notturni in Castello 2018, la colonna sonora dell’estate milanese , Estate 2018 tra concerti e festival a Milano: a luglio Jovanotti, Beyoncé, Iron Maiden e tanti altri , Suoni Mobili 2018: il programma del festival che porta il mondo in Brianza , Villa Arconati 2018: ospiti, biglietti e programma del festival

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Stronger Io sono più forte Di David Gordon Green Drammatico U.S.A., 2017 Jeff, un 27enne che era alla maratona per provare a riconquistare l’amore della sua ex-ragazza Erin. È lì al traguardo ad aspettarla quando le bombe esplodono, provocandogli la perdita di entrambe le gambe. Dopo aver ripreso conoscenza in ospedale,... Guarda la scheda del film