Cultura Milano Martedì 6 marzo 2018

Book Pride Milano 2018: ospiti, orari e programma degli eventi da non perdere

© pexels

Milano - A Milano torna Book Pride, la Fiera nazionale dell'editoria indipendente. Da venerdì 23 a domenica 25 marzo 2018 il festival occupa gli spazi dell'ex Ansaldo, nel polifunzionale Base Milano, che si conferma il vero cuore della manifestazione. A questi si affianca Mudec - Museo delle Culture in via Tortona.

Anche questa quarta edizione diretta da Giorgio Vasta e organizzata da Odei, Osservatorio degli editori indipendenti in collaborazione con il Comune di Milano, è a ingresso libero. Il programma di Book Pride 2018 si preannuncia ricco di espositori, ospiti ed eventi, con oltre 150 case editrici e più di 200 incontri.

Il tema 2018 è dedicato a Tutti i viventi: le forme, i mutamenti, le idee, i progetti, i legami e le contraddizioni della vita, raccontati dalla letteratura e dal fumetto. Gli esseri viventi saranno sviscerati in ogni loro dimensione, da quella più strettamente fisica e corporale a quella politica e morale, spaziando dalla dimensione della letteratura a quella dei diritti. Il filo conduttore verrà richiamato in 8 sottotemi, o percorsi, che il pubblico potrà seguire: parole viventi (la letteratura, il linguaggio, la fertilità delle parole), futuro presente (le immaginazioni del mondo che ci aspetta, le ipotesi per renderlo migliore), forme del male (il male che ci tocca, il male che agiamo, l'esperienza della nostra vulnerabilità), corpi nel tempo (i modi in cui lo scorrere del tempo si manifesta nei nostri corpi, nelle nostre vite, trasformando la biologia in storia), paesaggi con figure (luoghi viventi, scenari che diventano personaggi: dal pianeta alla città - e in particolare Milano), nessuno escluso (disuguaglianze, discriminazioni, diritti, rivoluzioni), il desiderio umano (l'arte, la fede, le passioni, gli ideali: il desiderio che ha l'umano di elevarsi oltre se stesso), strumenti (istruzioni per l’uso del libro e dell’editoria, dalla carta all’inchiostro, dai dati alle leggi).

Proprio per raccontare meglio il tema conduttore di questa edizione, Book Pride assume tre viventi letterari come simbolo della Fiera 2018: Orlando, Frankenstein e Pinocchio, tre personaggi radicalmente, disperatamente ed euforicamente umani raccontati da insolite prospettive. Sabato 24 marzo alle 16.00 nello Spazio A in programma un match di Pugilato Letterario per parlare di Frankenstein con Elena Stancanelli e Francesco Pacifico, mentre venerdì 23 marzo, alle 15.00 in Sala Bond, da segnare in agenda Spinocchiare Orlando, un dialogo fra Anna Nadotti e Chiara Valerio per mettere a confronto la figura di Orlando, protagonista di uno tra i capolavori di Virginia Woolf, e quella di Pinocchio, il bambino di carne e legno di Carlo Collodi. I tre personaggi saranno anche protagonisti, nel corso di Book Pride 2018, di tre interviste impossibili in Sala Robinson con Paolo MauriGioele Dix e Marco Maccieri (Pinocchio, sabato 24 alle 15.00), Chiara Valerio e Paolo Rossi (Frankenstein, domenica 25 alle 16.00), Sonia Bergamasco, Nadia Fusini e Luca Cattano (Orlando, venerdì 23, ore 15.00).

Ad aprire Book Pride 2018, venerdì 23 marzo alle 16.00, presso lo Spazio A, è una conversazione con Marco Belpoliti, Helena Janeczek, Nicola Lagioia e Antonio Scurati, moderati da Giorgio Vasta dal titolo A tutela di tutti i viventi. 

Molti poi gli ospiti di Book Pride Milano 2018, internazionali e non. Fra gli autori stranieri: venerdì 23 marzo alle 17.00 il francese Régis Jauffret presenta il suo Cannibali nella sala Bond; sabato 24 alle 18.00 Laurent Binet presenta il suo ultimo thriller con protagonisti Umberto Eco e Roland Barthes (La settima funzione del linguaggio); domenica 25 marzo alle 12.00 (al Mudec) la giovane narratrice sudamericana Lina Meruane, oltre a presentare il suo Sangue negli occhi, racconta la figura (e il corpo) di Frida Kahlo, mentre alle 13.00 la pluripremiata scrittrice ceca Kateřina Tučková racconta ai suoi lettori L’eredità delle dee (Sala Bond). Sempre domenica 25, tenetevi pronti a viaggiare con i grandi personaggi letterari ai quali è toccata in sorte l'avventura, il viaggio, la ricerca oppure la fuga: ospite d'onore lo scrittore svedese Björn Larsson, insieme a Edgardo Franzosini, ore 14.00 nello Spazio A.

Tra gli ospiti italiani di Book Pride Milano 2018, Adriano Sofri con il suo Una variazione di Kafka, la storia di un’ossessione da lettore autobiografica presentata con Daria Bignardi, sabato 24 alle 16.00 (al Mudec); lo stesso giorno segnaliamo anche Walter Siti e la sua analisi sociologica contenuta nel saggio Pagare o non pagare (ore 16.00, sala Robinson) e Gianrico Carofiglio che, a partire da Con i piedi nel fango, discute la difficile arte della politica che è stare insieme fra diversi, cercando di migliorare il mondo (ore 18.00, Auditorium Mudec). Domenica 25 alle 18.00 (sala Bovary), i giornalisti esperti di politica estera mediorientale Alberto Negri e Murat Cinar introducono la questione turca e Ogni luogo è Taksim del giornalista turco tedesco a lungo incarcerato Deniz Yücel. E ancora Michela Murgia e Alessandra Tedesco, che venerdì 23 marzo alle 18.00 (sala Marple) discutono di Fantasie di stupro di Margaret Atwood, e Alessandro Robecchi con il suo bestseller Follia maggiore, domenica 25 alle 17.00 (Mudec), 

Anche quest’anno non mancano spazi dedicati ai bambini e agli amanti dei fumetti: riconfermato Book Young, la sezione per i lettori più giovani organizzata dalle librerie La linea d’ombra e Isola libri con sette laboratori pensati per i bibliofili in erba. Doppio appuntamento anche con Book Comics, curato da BilBOlBul e spazio B**K, Un altro Giappone sabato 24 alle 13.00 (sala Nemo), e Linee viventi venerdì 23 marzo alle 12.00 (sala Bond). Per gli amanti dell’arte, The Art Chapter con BASEMilano e Boîte Editions organizzano invece lo spazio Book Art. Torna anche il Suisse Pride, la collaborazione con l’associazione Pro Helvetia che mette in programma una serie di incontri su e con autori svizzeri.

Dato il successo dell'anno scorso, GoodBook.it ripropone nell'ambito di Book Pride il suo Speed-Date Letterario: appuntamento sabato 24 marzo alle 16.00 in Sala Casabase. Anche i pochi che non sono ancora avvezzi agli incontri al buio hanno l’occasione di passare un pomeriggio diverso dal solito, in cui i libri e la lettura offrono il pretesto per conoscersi, chiacchierare e divertirsi. Come da format, ogni editore ha 4 minuti di tempo per conquistare il lettore partecipante con la propria proposta editoriale secondo i suoi interessi di lettura. Una volta terminato il tempo il lettore può passare all’editore e al consiglio successivo, per poi decidere cosa acquistare. L’evento è gratuito e la partecipazione è su prenotazione scrivendo a info@goodbook.it.

Torna infine anche l'occasione dedicata agli scrittori in erba: la seconda edizione di Imprese narrative, il concorso letterario sui generis con l’obiettivo di dare la possibilità a scrittori esordienti, o aspiranti tali, di confrontarsi con il mercato del libro discutendone con gli agenti letterari, disponibili a fare un pitch delle opere proposte (venerdì 23 marzo alle 19 in sala Bond).

L’edizione 2018 di questa fiera presenta, accanto alle iniziative confermate, anche qualche novità. Prende il via quest’anno Book Pride Off: Chiusi i battenti delle attività giornaliere, il pubblico è invitato una sessione serale di reading, letture di gruppo, passeggiate e conversazioni ospitate dalle librerie indipendenti di Milano e dalle enoteche degli spazi condivisi. Tra gli eventi in programma venerdì 23 marzo per questa sezione, una lettura di brani dall’opera di H.P. Lovecraft a cura di Marco Peano ed Elena Stancanelli alla libreria Open (ore 21.00), un incontro con lo scrittore svedese Björn Larsson alla Libreria Verso (ore 21.00), ma anche un appuntamento al Secco con Roberto Abbiati e la sua versione di Moby Dick (ore 22.00). 

Altra novità è la presenza, all’interno di Book Pride 2018, di una speciale edizione di Tribùk, l’appuntamento nazionale dedicato ai piccoli editori promosso per permettere loro un confronto diretto con i librai. Gli incontri si tengono in Casa Base venerdì 23 e sabato 24, per informazioni su ospiti e programma info@tribuk.it. Fra le collaborazioni avviate quest’anno anche No(d)i, un progetto realizzato con il Circolo dei lettori di Torino e con il Salone internazionale del Libro di Torino: otto incontri con l’intento di aprire tavole rotonde per discutere di parità di genere, diritti dei migranti nonché editoria indipendente.

Tra gli appuntamenti da segnalare, la partecipazione a Book Pride del nuovo progetto targato CSBNO, un piano di lavoro per proporre guide bibliografiche su temi di attualità, che, a questa edizione della Fiera dell'editoria indipendente, presenta la prima guida di Socialbook, dedicata al bullismo. Venerdì 23 marzo alle ore 11.00 (sala Marple) il progetto viene illustrato nel dettaglio. Altra iniziativa curiosa cui assistere sono  gli appuntamenti con l'Almanacco del giorno stesso: sulla falsariga dell'Almanacco del giorno dopo, in onda tra fine anni '70 e inizio anni '90, tre diversi scrittori – Chiara Valerio, Vanni SantoniGiordano Meacci – sono protagonisti di tre reading, accompagnati dal musicista polistrumentista Enrico Gabrielli e da Sebastiano De Gennaro. In ogni reading, uno al giorno da venerdì 23 a domenica 25 marzo alle 18.00 (Sala A), le date smettono di essere solo numeri sul calendario per diventare temi, punti di vista, occasioni per viaggiare nel tempo, tra realtà storica e invenzione letteraria, in cerca di tutto quello che in quei determinati giorni è accaduto o poteva accadere o non è mai accaduto

Book Pride 2018 è aperto nei seguenti orari: tutto il weekend dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Ingresso libero. Per maggiori dettagli ed eventuali aggiornamenti, consultare il sito di Book Pride 2018 o scrivere una email a info@bookpride.net

Potrebbe interessarti anche: , Piacenza 1547: come ammazzare un duca. Rivivere la storia tra antiche mura alla luce delle fiaccole , Ermitage di San Pietroburgo e Gallerie d'Italia: siglato l'accordo per lo scambio di opere , Spazio Oberdan sarà la sede di Meet, il nuovo polo della cultura digitale a Milano , Milano e Leonardo: il programma di mostre ed eventi per i 500 anni dalla morte , A Milano apre la Centrale dell'Acqua di via Cenisio: info, orari, eventi

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Tutta colpa di Freud Di Paolo Genovese Commedia Italia, 2013 Francesco Taramelli (Marco Giallini) è un analista alle prese con tre casi disperati: una libraia (Vittoria Puccini) che si innamora di un ladro di libri; una gay (Anna Foglietta) che decide di diventare etero; e una diciottenne (Laura Adriani)... Guarda la scheda del film