Cultura Milano Venerdì 2 marzo 2018

È morto Gillo Dorfles: il critico d'arte e pittore aveva quasi 108 anni

Gillo Dorfles
© oberdan.cinetecamilano.it

Milano - Nato a Trieste il 12 aprile 1910, Gillo Dorfles avrebbe a breve compiuto 108 anni. È morto oggi, venerdì 2 marzo 2018, nella sua casa di Milano, città che da tanti anni lo aveva adottato. Oltre un secolo di vita attraverso l'arte italiana, di cui è stato teorico, critico e interprete in prima persona come pittore.

Una laurea in medicina con specializzazione in psichiatria non gli impedisce di dedicarsi alla sua grande passione per l'arte. Tra i più influenti critici d'arte italiani, Dorfles adotta una prospettiva fortemente antropologica nello studio dell'estetica, soffermandosi sull'aspetto linguistico e sociologico dell'arte e senza farsi mancare studi architettonici e di disegno industriale (partecipò alla creazione dell'Adi, Associazione per il Disegno Industriale).

Testimone di tutte le avanguardie artistiche del Novecento, Gillo Dorfles ha conosciuto alcuni tra i più autorevoli intellettuali del secolo scorso, da Italo Svevo a Lucio Fontana, da Eugenio Montale a Umberto Eco, da Indro Montanelli a Enzo Biagi, da Andy Warhol a Vittorio Sereni, da Cesare PaveseRenzo Piano

L'impronta che Gillo Dorfles lascia a Milano attraversa la città in lungo e in largo: dalla docenza in Estetica presso l'Università alle numerose mostre personali e collettive ospitati da gallerie e luoghi istituzionali. Dorfles - insignito tra l'altro dell'Ambrogino d'Oro -è anche tra i fondatori insieme a Bruno Munari, Atanasio Soldati e Gianni Monnet del Movimento per l'arte concreta, manifesto di un'arte astratta e libera da ogni vincolo figurativo o rappresentativo.

La città meneghina ha in passato esposto i suoi dipinti alla Libreria Salto, alla Galleria Bompiani, in varie collettive e alla grande mostra Esperimenti di sintesi delle arti, svoltasi nel 1955 nella Galleria del Fiore di Milano, oltre alla personale presso lo Studio Marconi di Milano allestita nel 1986. Nel 2015 il critico Achille Bonito Oliva dedica a Dorfles la mostra Essere nel tempo. La sua ultima esposizione a Milano risale al gennaio 2017, quando la Triennale dedica la mostra Vitriol. Disegni di Gillo Dorfles 2016, a cura di Aldo Colonetti e Luigi Sansone, al personaggio fantastico inventato da Dorfles, acrostico di Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem. Appena conclusa, invece, la mostra Equilibrio Instabile: Opere Grafiche 1948-2005 all'Accademia di Brera.

Potrebbe interessarti anche: , Arte urbana al Giambellino: il murale di magnolie dà il via al progetto Largo Balestra Art , La Triennale di Boeri: dalla XXII Esposizione al Museo del Design, tutti i nuovi progetti , MilanoAttraverso: un festival di eventi gratuiti per scoprire la città e la sua storia , Lambrate, un angolo di Milano allegro e alla moda nell'ex quartiere industriale , Il Chiostro Nina Vinchi riapre al pubblico con bar, libreria e un nuovo spazio conferenze

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Tre volti Di Jafar Panahi Drammatico Iran, 2018 Quando riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto, la famosa attrice Behnaz Jafari abbandona il set e insieme Jafar Panahi si mette in viaggio per raggiungere la ragazza. Il film è stato premiato al Festival di Cannes. Guarda la scheda del film