Il mare a Milano è culturale e urbano: il programma dell'estate 2017

Il mare a Milano è culturale e urbano: il programma dell'estate 2017

Mare culturale urbano
© Luca Chiaudano

Milano - Dopo il successo dell’edizione 2016 e dopo la programmazione del primo anno di attività, che ha coinvolto più di 50.000 persone, torna dopo andiamo al mare?, la stagione estiva di mare culturale urbano, centro di produzione culturale attivo nella zona ovest di Milano.

Per tutta l'estate 2017 negli spazi all’aperto della secentesca Cascina Torrette, in via Gabetti 15, e nella piazza di Cenni di Cambiamento, a pochi passi dallo Stadio di San Siro, la rassegna propone un calendario quotidiano di appuntamenti: la musicalive rock-pop di Quasi Acustico, il jazz di Cernusco Jazz a mare, l’indie rock di raster; i migliori film usciti nei mesi scorsi, proiettati nell’arena cinematografica in cuffia; gli spettacoli nello spazio urbano creati dalla compagnia olandese Wundarbaum, da Caterina Moroni e da Francesca Chiacchio. Il venerdì pomeriggio è dedicato al ballo liscio ambrosiano con Claudio Merli, il mercoledì sera agli aperitivi letterari di Librieletture.com, e la programmazione include una serie di workshop, laboratori e servizi pensati per bambini/e dai 6 anni, Area kids.

La stagione estiva dopo andiamo al mare? 2017 prende il via mercoledì 21 giugno con una grande festa a ingresso libero. Dalle ore 18.00 negli spazi all’aperto tra il cortile della cascina e la piazza di Cenni di Cambiamento si celebra il solstizio d'estate con un susseguirsi di interventi: dai ragazzi del laboratorio di rap Unity insieme alla Corale Polifonica Sforzesca coordinati da Cesare Picco alla performance site specific di Francesca Chiacchio, Noi, tondi pirotecnici, dallo spettacolo Allora lo facciamo noi! della compagnia olandese Wunderbaum al dj-set di Frankie Hi-Nrg Mc.

dopo andiamo al mare?: il cinema

Per tutta l’estate 2017, la sera, la piazza di Cenni di Cambiamento si trasforma in un'arena cinematografica estiva: un calendario fitto di appuntamenti con il miglior cinema nazionale e internazionale, sempre all’aperto e sempre in cuffia alle ore 21.30, a cura di Thomas Bertacche e Sabrina Baracetti, direttori artistici del Visionario e del Far East Film Festival di Udine. Qui il programma del cinema all'aperto di mare culturale urbano.

A settembre è poi in programma Now is the time, rassegna dedicata a Norman Mc Laren, con proiezioni, workshop e incontri che approfondiscono l’opera del regista pioniere del cinema d’animazione. La rassegna, realizzata in partnership con Associazione Arkipelag e con il patrocinio del Canada National Film Board, è anticipata sabato 15 e domenica 16 luglio dal laboratorio Drawing interactive rythms / animated sound workshop, con Irina Suteu e Luigi Allemano.

dopo andiamo al mare?: la musica

La musica è sempre protagonista delle attività di mareculturale urbano, spaziando fra i generi e le modalità di proposta. Novità di questa stagione è Quasi Acustico, rassegna di live a cura di Luca de Gennaro che porta sul palco della Cascina Torrette, tra gli altri, Francesco Sarcina (giovedì 29 giugno: attenzione, concerto spostato a giovedì 27 luglio), Roberto Dell’Era con un omaggio a Lou Reed (giovedì 6 luglio) e Diego Mancino(giovedì 20 luglio). L’ultimo degli appuntamenti della rassegna è in programma in occasione della Festa di cambio stagione (sabato 9 settembre), che conclude l’estate di mare per aprire il nuovo calendario autunnale.

Tornano i concerti jazz a cura di Cernusco Jazz, tutti i mercoledì alle ore 20.00 fino alla fine di luglio, e si rinnova l’appuntamento con la rassegna di musica indie Raster, che propone una serata interamente dedicata agli artisti/e di Costello Records (giovedì 13 luglio).Inoltre, mare culturale urbano è una delle sedi di Contaminafro 2017 (dal 20 al 24 settembre), la quinta edizione del festival dedicato all’arte africana contemporanea.

dopo andiamo al mare?: lo spettacolo dal vivo

Il modello operativo di mare culturale urbano prevede un programma di residenze in cui gli artisti e le artiste sono invitati/e a portare la propria ricerca in zona sette per creare progetti dedicati alle comunità. Alcuni dei progetti che si sono sviluppati negli ultimi mesi trovano ora l’occasione di incontrare il pubblico e alcune compagnie iniziano il proprio percorso produttivo a mare.

Da martedì 20 a giovedì 22 giugno la compagnia olandese Wunderabum, che ha già prodotto con mare Chi è il vero italiano?, porta in scena la prima italiana di Allora lo facciamo noi! - We doen het wel zelf, unendo attori italiani e olandesi con un gruppo di cittadini e cittadine di Milano.

Caterina Moroni, vincitrice del bando Call me 2016 nell’ambito performing arts, ha realizzato in residenza artistica a mare Un.habitants | Per fare spazio a noi, un progetto nello spazio urbano che sabato 15 e domenica 16 luglio coinvolge il pubblico in un percorso psicosensoriale attraverso un cimitero. Invitata a portare a Milano un progetto precedente, Caterina Moroni propone anche Duck March, un’incursione urbana di donne in stato di gravidanza che venerdì 7 e sabato 8 luglio scendono in strada per una marcia costruita in una serie di incontri nelle settimane precedenti.

In luglio e in settembre il collettivo Voyages Extraordinaires, vincitore del bando Call me 2016 nell’ambito del circo contemporaneo, lavora al progetto Steampunk Parade, per presentarlo nella parata annuale del borgo di Quarto Cagnino domenica 24 settembre. A settembre prende il via anche la residenza artistica del giovane gruppo di performer Project Wildeman, che dall’Olanda porta a Milano la sua surreale energia creativa, presentando una performance e iniziando a costruire la nuova produzione, che sarà finalizzata nell’estate 2018.

Inoltre la stagione estiva di mare culturale urbano vede nascere la collaborazione con Outis, centro nazionale di drammaturgia contemporanea, e il Festival Tramedautore 2017, che a settembre porta una delle residenze dell’attività di alta formazione Trame Temporary School: un tirocinio di 10 performer selezionati con il Centro Teatrale Santacristina che incontrano Chiara Guidi (Societas), Livia Ferracchiati (The Baby Walk), Erika Z. Galli e Martina Ruggeri della compagnia Industria Indipendente, la compagnia IfHuman e Marlene Scholten di Wunderbaum in tre spazi di Milano (oltre mare, Base e Zona K.Area Kids).

Ai bambini e alle bambine dai sei anni in su mare culturale urbano dedica una serie di workshop, incontri, letture, che coinvolgono professionisti dell’infanzia, artisti e esperti: un cantiere in continua evoluzione che attraverso diversi linguaggi, li guida attraverso alcuni temi importanti per il mondo di oggi. La stagione estiva di Area Kids propone un viaggio alla scoperta di nuovi linguaggi artistici digitali, un percorso legato all’improvvisazione e alle arti performative, e un progetto di promozione della lettura per l'infanzia. Qui il programma di Area Kids 2017 a mare culturale urbano.

mare birre e cucina

A mare culturale urbano tutti i giorni d'estate si può pranzare al sole, cenare sotto le stelle o fare un aperitivo in cortile (ma c’è anche spazio al coperto), degustando una selezione di birre artigianali e un menù con ricette della tradizione regionale italiana. L’acqua è pubblica e gratuita. Tra le novità del 2017, una griglia per arrosticini e salamelle; le piadine romagnole dei Piadinari dal martedì alla domenica; i gelati artigianali vegani di T.V.B. Tutte le domeniche fino a fine luglio inoltre l’aperitivo è a cura di Lezpop.it e Gaia 360° con musica live, dj-set, incontri.

Proseguono le cene di Radici, con piatti della tradizione che non prevedono uso di derivati animali (la prossima è mercoledì 19 luglio) e fino a fine luglio anche gli appuntamenti con il pranzo della domenica, con un menù diverso ogni settimana che include anche attività di gioco per bambini. Appuntamento sabato 24 giugno con Doof:l’altra faccia del cibo, una giornata di convegno ideata da Valerio Massimo Visintin in cui confrontarsi sugli aspetti più critici del mondo della ristorazione e dell’agroalimentare.

Informazioni e biglietteria

Il calendario completo e aggiornato con orari, costi e dettagli di tutte le attività è disponibile su maremilano.org. Tutti gli appuntamenti, tranne il cinema all’aperto e Quasi Acustico, sono a ingresso libero, con un contributo volontario al termine. In caso di pioggia per avere informazioni, telefonare al 328 1737850.

Potrebbe interessarti anche: , Facchinetti e D'Orazio, una canzone benefica per la loro Bergamo devastata dal Coronavirus , Coronavirus, da Milano un dj-set da record in streaming: 340 ore di musica in quarantena , Coronavirus: Zona Rossa, la canzone di Luciano Nardozza scritta in quarantena , Mantova Live Estate 2020, i concerti da Lenny Kravitz ai Placebo: date, biglietti e orari , Concerti a San Siro 2020. Date e biglietti per Tiziano Ferro, Salmo, Ultimo, Cesare Cremonini e Max Pezzali

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.