Cinema Milano Venerdì 16 settembre 2016

Fuoricinema 2016, a Milano con Aldo, Giovanni e Giacomo e Ligabue

di
Cristiana Capotondi

Milano - Da venerdì 16 a domenica 18 settembre, a Milano va in scena la prima edizione di Fuoricinema 2016.

Per tre giorni, artisti del mondo del cinema, della musica, della letteratura e dello spettacolo incontrano il pubblico in un happening all’aperto a ingresso gratuito ai piedi del Bosco Verticale, nell’area che si affaccia su via Gaetano de Castillia: qui vengono allestiti un palco e uno schermo (un migliaio i posti a sedere e molti di più sul prato), oltre a bancarelle di street food e market. Sono coinvolte anche la Stecca degli Artigiani, la Casa della Memoria, la Fondazione Riccardo Catella e estendendosi all’interno, nell’ex campo di grano.

Un programma condito dalla presenza di oltre 40 ospiti che, dalla mattina fino a tarda notte, sono i protagonisti in un susseguirsi di incontri, interviste e proiezioni serali.

Tra gli ospiti ci sono Aldo, Giovanni e Giacomo e Luciano Ligabue (che rispettivamente aprono e chiudono la kermesse). Presenti anche Carlo Verdone, Claudio Bisio, Paola Cortellesi, Diego Abatantuono, Paolo Rossi, Gabriele Muccino, Teo Teocoli e Stefano Accorsi. E poi ancora: Angela Finocchiaro, Silvio Orlando, Candida Morvillo, Elio e Linus, Pif, Walter Veltroni e Gino&Michele.

Sul palco anche Caterina Caselli con Mauro Pagani, Oscar Farinetti, Stefano Boeri e Massimo Moratti, ex presidente dell'Inter, oltre ad Aurelio De Laurentiis, attuale presidente del Napoli, e altri ospiti. A condurre le serate è Teresa Mannino. Un appuntamento sui generis per Milano e per il mondo del cinema, dove si intrecciano intimi racconti e opinioni. Fuoricinema, all’aperto, gratuito e accessibile a tutti, è ideato da Cristiana Capotondi e Cristiana Mainardi.

I protagonisti di Fuoricinema parlano di sogni, tema di questa prima edizione, e vita. Sogno come forza vitale che consente non solo di immaginare oltre la realtà, ma di andare a creare con tenacia e determinazione una realtà migliore. L'obiettivo di questa tre giorni è raccogliere esperienze di vita, aspirazioni e riflessioni sviluppate attorno al mondo del cinema, e metterle in circolo, come patrimonio comune.

Dalle 21, dopo un aperitivo con dj set e video perfomer, si susseguono fino a tarda notte le proiezioni dei film.

La rassegna si occupa di raccogliere fondi per tre associazioni milanesi che si occupano di infanzia. Presso la Stecca degli Artigiani, si possono acquistare oggetti e abbigliamento che importanti marchi della moda hanno messo a disposizione per l'iniziativa. Inoltre, è organizzata un'asta Charity Stars a livello nazionale, che culmina con la chiusura durante la cena di gala prevista per venerdì 16 settembre nell'Unicredit Pavilion.

La Fondazione Catella ospita Gesti di narrazione - studio per un racconto senza parole, un’installazione di Studio Azzurro che testimonia l’utilizzo quotidiano di un linguaggio non verbale: quello dei segni. Si tratta di una riflessione sul ruolo sempre più predominante delle immagini nella narrazione contemporanea. Alla Casa della Memoria, invece, è allestita una mostra di opere legate al cinema dell’artista Jordi Siena, ed è organizzata una rassegna dedicata al tema della Memoria con materiale video d’archivio delle associazioni Anpi, Aned, Insmli.

«Quando abbiamo iniziato a cullare l’idea di Fuoricinema, abbiamo innanzitutto immaginato qualcosa cui avremmo voluto partecipare da spettatori», spiega Cristiana Capotondi, ideatrice della kermesse con Cristiana Mainardi e la loro società Artisti Insieme. «Ci sembrava interessante mettere al centro le persone ancor prima del prodotto, approfondire una relazione e svilupparne un racconto, e farne godere il pubblico, che a Milano è importante. Così come lo sono altri elementi, che speriamo di valorizzare: crediamo in una città dove le diversità possano essere sempre meno discriminanti, e il cinema ha il potere di aprire e formare le menti, oltre che di far sognare», le fa eco Cristiana Mainardi. «E proprio come il cinema, anche Fuoricinema è un’opera collettiva, che si è potuta concretizzare e potrà crescere solo grazie alle intuizioni e al lavoro di molte persone», chiude la Capotondi.

Fuoricinema apre ufficialmente il conto alla rovescia per l’inaugurazione del Palazzo del Cinema Anteo, fissata per settembre 2017: un progetto unico in Italia, per un'offerta di qualità cinematografica e culturale che si fonde con ricerca e innovazione, oltre che con i più elevati standard di servizi rivolti al pubblico.

Dall’edizione di settembre 2016 e fino a quella del 2017, prende forma un progetto stabile che vede l’organizzazione di un evento Fuoricinema al mese, e l’inizio dei lavori per l’edizione numero uno. Info sul sito di Fuoricinema.

L'evento è realizzato da Anteo SpazioCinema, Artisti Insieme, Corriere della Sera e Visione Milano, in collaborazione con Sky Cinema e Radio Deejay.

Potrebbe interessarti anche: , Cinema Days di agosto 2018 a Milano: sale aderenti e prime visioni , Milano Movie Week 2018: Fuoricinema e un programma di eventi lungo una settimana , Cinema nascosto nel cantiere del Teatro Lirico di Milano: le foto , AriAnteo 2018, cinema all'aperto all'Umanitaria: la programmazione completa , AriAnteo 2018 a Cinisello Balsamo: la programmazione completa del cinema all'aperto a Villa Ghirlanda

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Skyscraper Di Rawson Marshall Thurber Azione U.S.A., 2018 Will Ford, è un ex leader del Team di Recupero Ostaggi dell’FBI e veterano americano di guerra, che ora valuta la sicurezza dei grattacieli. Durante un lavoro in Cina trova il più alto e sicuro edificio del mondo improvvisamente in... Guarda la scheda del film