Cultura Milano Giovedì 7 aprile 2016

Milano Design Week 2016, cosa vedere? Guida agli eventi

di
Fuorisalone in Statale (immagine dall'edizione 2014)
© shutterstock

Milano - Più di 1000 eventi a cui partecipare e oltre 2400 espositori tra Salone del Mobile e Fuorisalone: torna la la settimana più creativa dell’anno, la Milano Design Week, da martedì 12 a domenica 17 aprile, in un'inedita regia unica di Comune, Salone e Fuorisalone.

Le principali novità di questa edizione si possono scoprire esplorando i quartieri cittadini da sempre dedicati al design: Brera, 5 Vie, San Babila, Statale, Porta Venezia-San Gregorio, Tortona, Ventura Lambrate, Sant’Ambrogio.

Brera Design District offre un fitto calendario di eventi, grandi firme del design italiano e internazionale sul tema Progettare è ascoltare. Iniziative culturali, eventi speciali anche per i più piccoli e, per la prima volta, l’apertura del Brera Design Apartment. Gli eventi del Fuorisalone da non perdere a Brera nello speciale di mentelocale.it e il programma completo su breradesigndistrict.it.

Tortona Design Week promuove gli oltre 180 eventi che si svolgono nel vero e proprio hub creativo internazionale a Milano dove design, moda, e produzione culturale si incontrano tutto l’anno. Partner dell’iniziativa: Associazione Tortona Area Lab, Base Milano, Magna Pars, Milano Space Makers, Superstudio Group, Tortona Locations. Nello speciale di mentelocale.it, il meglio del Fuorisalone 2016 in zona Tortona.

Il distretto 5Vie, attraverso l’associazione 5Vie art+design, si pone per il terzo anno come luogo di proposta e produzione nell’ambito dei progetti di design grazie alla visione strategica che permette al distretto di presentare un programma culturale mirato oltre a valorizzare l’eccezionalità dei suoi luoghi. Nello speciale di mentelocale.it, la mappa del Fuorisalone nelle 5Vie.

Porta Venezia In Design propone un itinerario che unisce art&design, food&wine nel segno delle suggestioni liberty. Qui gli eventi del Fuorisalone in Porta Venezia consigliati da mentelocale.it.

San Gregorio Docet, il distretto ristretto immaginato e creato da Claudio Loria, torna a Milano e coinvolge un gruppo selezionato di creativi del design internazionale in collaborazione con Wallpaper. Qui gli eventi da non perdere del Fuorisalone di San Gregorio.

San Babila Design invece nasce per unire i migliori showroom di design, negozi di moda, ristoranti e esposizioni in un vero e proprio crocevia del design. Imperdibili, nei cortili dell’Università Statale, le suggestive installazioni di Interni.

In Sant’Ambrogio installazioni di design tra percossi di street food: qui la mappa del Fuorisalone nel Santambrogio Design District.

Ventura Lambrate, infine, accende i riflettori sui brand più innovativi e i talentuosi giovani designer selezionati tra le migliori espressioni della creatività internazionale: qui la selezione di mentelocale.it degli eventi Fuorisalone nel quartiere Ventura Lambrate.

Anche quest’anno, frutto della collaborazione tra tutti i protagonisti della settimana del design, è disponibile The Map, la cartina in italiano e inglese per muoversi e trovare tutte le informazioni per vivere al meglio la Milano Design Week: tutti i mezzi di trasporto utilizzabili, i 23 punti di interesse fondamentali per scoprire la città nel segno della creatività: oltre ai quartieri cittadini da sempre dedicati al design, non mancano tra gli altri la Triennale che ospita la XXI Esposizione Internazionale, il Palazzo della Permanente, il nuovo polo della cultura e creatività Base Milano (ex Ansaldo), la Fabbrica del Vapore.

Proprio la Fabbrica del Vapore, oltre a ospitare la mostra New Craft sul sapere artigiano nel mondo 2.0, fa da sfondo anche ai migliori esempi della creatività femminile e alle migliori esperienze di autoproduttori e makers nel rispetto dell’ambiente. Grazie alla collaborazione con il Movimento Donne di Confartigianato Milano Monza Brianza nasce DI donne & friends, l’esposizione collettiva di prototipi, giunta alla sua sesta edizione che quest’anno interpreta il tema dell’essere donna attraverso la presentazione in anteprima di 20 oggetti realizzati da aziende artigiane femminili e progettati ad hoc da 5 titolate designer: Laura Agnoletto, Anna Gili, Simona Franzino, Daniela Puppa, Cristiana Vannini.

Sempre in Fabbrica del Vapore, spazio all’intuizione dell’autoproduzione e all’innovazione green e condivisa con Milano Makers: in mostra la selezione dei progetti partecipanti alla Call for Products & Fashion Accessories e la mostra Together, l'oggetto per due, curata da Maria Christina Hamel, dove 6 coppie di designer, nella vita e nel lavoro, si sono cimentate nella progettazione di oggetti da tavola per la coppia, realizzati poi da 6 artigiani di Albissola.

«La regia unica e il piano di accoglienza della Milano Design Week che proponiamo dopo gli ottimi risultati fatti segnare nel corso dell’edizione precedente», spiega l'assessora alle Politiche per il lavoro, Moda e Design Cristina Tajani, «oltre a rappresentare un bell'esempio di collaborazione tra istituzioni pubbliche e soggetti privati vuole essere il segno della valorizzazione della cultura del bello, della ricerca e dell'innovazione. Innovazione che nasce dal lavoro condiviso e da quella maestria artigiana che diventa cultura e impresa. Molti degli eventi organizzati per il Salone proseguiranno fino all'apertura di XXI Triennale in modo da festeggiare all'insegna del design, dell'artigianalità e della cultura».

«Il Salone», prosegue Marco Sabetta, direttore generale del Salone del Mobile, «è una importante risorsa non solo per il sistema Italia ma anche per Milano grazie alla sua capacità di attrarre operatori, visitatori, designer, buyer, giornalisti da tutto il mondo che qui trovano le novità assolute, i migliori prodotti e la capacità delle imprese di coniugare innovazione e eccellenza, unita a una prestigiosa offerta culturale. A rimarcare il suo ruolo internazionale si rinnova per il terzo anno consecutivo il Progetto Accoglienza, frutto della collaborazione con il Comune di Milano. Abbiamo predisposto alcune postazioni in collaborazione con Fiera Milano, Sea e Atm, dislocate nei punti nevralgici della città (dagli aeroporti di Malpensa e Linate, alla Stazione Centrale fino alle principali stazioni della metropolitana) presidiate da 100 studenti che forniranno al pubblico indicazioni sulla mobilità in città, sulla fiera e su tutte le iniziative in città».

Potrebbe interessarti anche: , Sport Movies & Tv 2018, a Milano sei giorni di cinema e cultura sportiva , Arte urbana al Giambellino: il murale di magnolie dà il via al progetto Largo Balestra Art , La Triennale di Boeri: dalla XXII Esposizione al Museo del Design, tutti i nuovi progetti , MilanoAttraverso: un festival di eventi gratuiti per scoprire la città e la sua storia , Lambrate, un angolo di Milano allegro e alla moda nell'ex quartiere industriale

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

La dolce vita Di Federico Fellini Drammatico Italia/Francia, 1960 Roma anni '60. Massimo giornalista di un rotocalco scandalistico, si trova in mezzo ai vizi e scandali di quella che era definita "la dolce vita" dei divi del momento. Guarda la scheda del film