Cinema Milano Giovedì 30 luglio 2015

Cold Cinema Club, film d'estate (gratis) al Diurno Elita

di
My Summer of Love: una scena del film di Pawel Pawlikowski

Milano - Per tutto il mese di agosto (lunedì esclusi) gli spazi di ExpoInCittà Lounge / Diurno Elita (piazza Duomo 19/a, angolo via Silvio Pellico) si trasformano in una sala cinematografica e ospitano Cold Cinema Club, una rassegna dedicata alla proiezione di pellicole a tema che esplorano i vari territori del cinema di genere: cult, indie, noir, queer, horror e trash.

Si parte con l'horror metropolitano The Addiction (1995) di Abel Ferrara, e si prosegue
con b-movies leggendari come L'invasione delle api regine (1973) di Denis Sanders e lo
psichedelico Barbarella (1968) di Roger Vadim, senza trascurare capisaldi dell'horror come La notte dei morti viventi (1968) di George A. Romero, oppure il quasi dimenticato Cabal del re dello splatter-gotico Clive Barker.
Non mancheranno inoltre titoli di culto del cinema gay e queer: dal camp esasperato di Priscilla la regina del deserto (Stephan Elliott, 1994) fino a vere e proprie chicche come Cowgirl - Il Nuovo Sesso (1993) dell'enfant terrible del cinema americano Gus Van Sant e Splendidi Amori (1999), commedia softcore del regista Gregg Araki.

Tutte le proiezioni hanno inizio alle ore 22.00 e sono a ingresso gratuito. Di seguito il calendario completo.

  • Sabato 1 agosto - The Addiction (Abel Ferrara, 1995) - cult
  • Domenica 2 agosto - Chopper (Andrew Dominik, 2000) - indie
  • Martedì 4 agosto - Detour (Edgar G. Ulmer, 1945) - noir
  • Mercoledì 5 agosto - Splendidi amori (Gregg Araki, 1999) - queer
  • Giovedì 6 agosto - La notte dei morti viventi (George A. Romero, 1968) - horror
  • Venerdì 7 agosto - Barbarella (Roger Vadim, 1968) - trash
  • Sabato 8 agosto - Johnny il bello (Walter Hill, 1989) - cult
  • Domenica 9 agosto - The Station Agent (Thomas McCarthy, 2003) - indie
  • Martedì 11 agosto - La grande nebbia (Ida Lupino, 1953) - noir
  • Mercoledì 12 agosto - Velvet Goldmine (Todd Haynes, 2005) - queer
  • Giovedì 13 agosto - Quel motel vicino alla palude (Tobe Hooper, 1977) - horror
  • Venerdì 14 agosto - L'invasione delle api regine (Denis Sanders, 1973) - trash
  • Sabato 15 agosto - Dead Man (Jim Jarmusch, 1996) - cult
  • Domenica 16 agosto - My Summer of Love (Pawel Pawlikowski, 2004) - indie
  • Martedì 18 agosto - So che mi ucciderai (David Miller, 1952) - noir
  • Mercoledì 19 agosto - Priscilla la regina del deserto (Stephan Elliott, 1994) - queer
  • Giovedì 20 agosto - Cabal (Clive Barker, 1990) - horror
  • Venerdì 21 agosto - Cinderella 70 (Michael Pataki, 1977) - trash
  • Sabato 22 agosto - Following (Christopher Nolan, 1998) - cult
  • Domenica 23 agosto - I marciapiedi di New York (Edward Burns, 2001) - indie
  • Martedì 25 agosto - Egli camminava nella notte (Alfred I. Werker, 1948) - noir
  • Mercoledì 26 agosto - Cowgirls - Il nuovo sesso (Gus Van Sant, 1993) - queer
  • Giovedì 27 agosto - Grano rosso sangue (Fritz Kiersch, 1984) - horror
  • Venerdì 28 agosto - Up! (Russ Meyer, 1976) - trash
  • Sabato 29 agosto - Mean Streets (Martin Scorsese, 1973) - cult
  • Domenica 30 agosto - Sydney (Paul T. Anderson, 1996) - indie

Potrebbe interessarti anche: , Cinema pattinando sul ghiaccio? A Milano si può: programma, prezzi e orari , Cinema Bianchini 2018 in barca sui Navigli: la programmazione dei film a pelo d'acqua , Il David di Michelangelo a Milano in piazza San Babila per un weekend , Spike Lee alla Fondazione Prada di Milano: la fotogallery , Cinema nascosto nel cantiere del Teatro Lirico di Milano: le foto

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film