Expo 2015: dove porto i bambini? Children Park e non solo - Milano

Dove porto i bambini Milano Lunedì 20 luglio 2015

Expo 2015: dove porto i bambini? Children Park e non solo

Children Park
Altre foto

Milano - Da quando sono diventata mamma per me non è cambiato solo il mondo, ma più in generale il modo di vivere il mondo. Per esempio quando vado in un posto nuovo una delle domande che mi faccio è: Potrei venire qui con mia figlia? sia dal punto di vista dell'esperienza, dell'apprendimento e della crescita, sia da quello dei servizi.

Questo è quello che mi è successo quando sono stata a Expo. Per tutte le mamme come me che hanno voglia di far divertire e divertirsi con i propri figli, ecco una miniguida su quello che si può fare Expo 2015 con i bambini.

CHILDREN PARK

ORARI e INFORMAZIONI: dal primo luglio al 13 settembre dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 21.30, sabato e domenica dalle 10 alle 23. Questa è l'attrazione per eccellenza dedicata ai bambini dai 3 anni in su e animata da una cinquantina di giovani educatori a disposizione di ragazzi, scuole e famiglie. Consigliata la prenotazione.

Il Children Park, progettato da Reggio Children, intende far riflettere attraverso il gioco e il divertimento sul tema della vita sul pianeta, tra alimentazione, vegetazione ed energia.
Sono sette le coloratissime installazioni che compongono il parco (allestito all'aperto, quindi non proprio indicato in giornate di pioggia, come purtroppo è capitato a me). Si parte dalla campane aromatiche, un vero e proprio gioco che ha lo scopo di affinare l'olfatto, attraverso essenze profumate di piante officinali che poi i bambini possono toccare e riconoscere. Si prosegue con Goccia a goccia, un'installazione dedicata al ciclo dell'acqua. Da speciali cannule inizia letteralmente a piovere acqua. Ecco che i bambini per un massimo di 25 partecipanti possono raccoglierla attraverso appositi contenitori e poi andare a innaffiare le piante con effetti particolari che portano a scoprire quanto l'acqua sia importante per la vita. Si passa poi a un'installazione che piacerà molto ai bambini, un po' meno a chi non vuole saperne della linea: salendo su particolari bilance collettive scopriamo che i nostri pesi sommati equivalgono per esempio a 6 zampe di elefante, piuttosto che a cinque canguri ecc. Un consiglio: non pesatevi da soli, se non volete scoprire di pesare quanto mezzo rinoceronte o peggio! A parte gli scherzi, l'installazione Dal micro al macro cosmo consente poi di attivare diversi filmati legati alla filiera alimentare.
Entrando nell'installazione successiva, Il pulsare della vita (l'unica al chiuso del Children Park) possiamo trasformarci in alberi vedendo spuntare dal nostro profilo rami e radici, mentre sul fondale una serie di pesci nuota intorno ai nostri piedi. Andiamo poi alla scoperta dell'energia tra acqua e pedalate: tutti i piccoli partecipanti, in sella a biciclette e tricicli possono contribuire a creare energia. La forza cinetica fa alzare gettiti d'acqua a tempo di musica. Un altro gioco divertente, infine, è la Pesca di messaggi planetari: avete presente quel gioco del luna park in cui si pescano cigni con sorpresa? Il concetto è molto simile, ma anziché avere un premio, all'interno della pallina pescata si trova un messaggio lasciato da un altro bambino sul tema dell'ambiente, a me è capitato Curiamo il pianeta? Ho pensato che fosse più bello che lo ricevesse davvero un bambino, piuttosto che tenerlo, così, l'ho infilato in una sorta di tubo spaziale che l'ha ricatapultato in piscina. Ultima installazione per completare il giro rilassandosi o divertendosi con ortaggi giganti su cui sedersi, arrampincarsi ed esplorare.

Oltre alle installazioni, segnaliamo anche che dal 15 luglio, ogni mercoledì sabato e domenica dalle 17 alle 19 sono organizzati laboratori ludico-didattici dedicati all'acqua, alla biodiversità e al cibo, tra esperienze tattili e olfattive per stimolare fantasia e creatività.

PADIGLIONE 0 - Bambini in età scolare

Situato propio all'ingresso di Expo (Triulza), il Padiglione 0 Divinus Alitus Terrae, è una sorta di introduzione al tema della fiera, Nutrire il pianeta. Si entra in una specie di enorme biblioteca e, attraverso filmati e installazioni, si scoprono le diverse fasi dell'evoluzione umana legate alla Natura. Dai semi e dalla nascita dell'agricoltura all'allevamento e ancora dalla lavorazione della terra e dei suoi frutti fino ad arrivare ai paradossi contemporanei come lo spreco alimentare. Un viaggio interessante ed istruttivo, che porta ad un'analisi del nostro passato, in modo da poter modificare il nostro futuro.

CASCINA TRIULZA - Da 0 anni in su

Questa è l'unica costruzione già presente nel sito di Expo e gestita da Fondazione Triulza, che raccoglie diverse organizzazioni nazionali e internazionali.
Qui è allestita un'area baby per piccoli da 0 a 4 anni con tappeti colorati, seggioloni, fasciatoi e sedie per l'allattamento. Un angolo riservato, in cui non mancano gli incontri. A Cascina Triulza non manca un Children Lab, spazio per i bimbi da 4 a 10 anni dove vengono organizzate numerose attività e laboratori per impare divertendosi. Leggi il programma. Cascina Triulza dispone anche di un'area pic-nic e di una corte aperta, dove lasciar correre i bimbi.

KINDER SPORT - ORARIO 10.00-21.00

Per i più sportivi e interattivi. Questa coloratissima area, situata all'incirca a metà del decumano a cura del noto marchio, propone diverse installazioni sul tema dell'attività fisica per i ragazzi. Tra pedalate, gare a cavallo, mappamondi da spingere, tappetoni da scorrere, palestre per arrampicarsi, surf e molto altro.

UN GIRO PER I PADIGLIONI

Tra gli altri luoghi in cui bambini avranno da imparare e divertirsi segnaliamo la rete del Padiglione del Brasile, una delle attrazioni più gettonate di Expo (ma occhio alla coda), le altalene del Padiglione Estonia in cui rilassarsi tra legno e cuscini, il Future Food District, dove i più piccoli possono imparare tante informazioni utili sull'alimentazione, ma anche divertirsi immaginando come potrebbe essere il supermercato del futuro. Segnaliamo anche il Biodiversity Park, il Padiglione Italia, quello della Svizzera e del Qatar, con diverse installazioni interattive per giocare divertendosi. Senza dimenticare un salto all'Albero della Vita, con il suo spettacolo luminoso.
Ma più in generale il bello di Expo è anche vagare a caso, perdersi tra i padiglioni e scoprire quello che ogni paese può offrire, per grandi e piccini. Esite una Mappa per Famiglie dove sono indicate le attrazioni adatte anche ai bambini, oltre che cluster, aree tematiche e servizi.

SERVIZI PER FAMIGLIE

All'ingresso ovest Triulza, Chicco mette a disposizione passeggini di cortesia gratuiti che consentono di non doversi portare dietro il proprio e di fare in modo che i bambini possano riposarsi, dopo la stanchezza delle tante attività o delle lunghe camminate.

In tutta Expo sono diverse le aree nursery e per l'allattamento allestite presso diversi ristoranti, lungo tutto il decumano. Numerosi anche i punti ristoro baby friendly in cui sono presenti seggioloni e strumenti per scaldare pappa e latte (disponibile una mappa al punto informazioni). Non mancano i servizi igienici per il cambio con diversi fasciatoi sparsi per il parco, che consento di cambiare i piccoli in ambienti puliti. Tra l'altro se vi foste dimenticati, come purtroppo capita, il pannolini a casa, no problem ce ne sono diversi a disposizione dei visitatori.

Potrebbe interessarti anche: , Teatro per bambini a Milano? 10 + 1 indirizzi dove andare con tutta la famiglia , Ristoranti per bambini a Milano: 10 indirizzi (+1) con area bimbi e animazione , Bambini a Milano? Dal pacco dono alla bebè card, fino al nuovo numero verde , Un asilo nido nel parco di CityLife: è il primo di Milano completamente in legno , Dove allattare a Milano: la mappa degli spazi Happy Popping per mamme e bimbi

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.