Attualità Milano Lunedì 27 ottobre 2014

Expo in città 2015. 6 mesi e 7mila eventi da vivere

Milano - Expo in città 2015, il cosiddetto Fuorisalone di Expo è stato presentato oggi, lunedì 27 ottobre, a Palazzo Marino davanti a una folla da grandi occasioni.
L'antipasto del maggio scorso - quando per un mese si erano alternati oltre un centinaio di eventi che avevano coinvolto un milione di persone - prometteva bene. Ora è tempo della portata principale servita "al grido" di Milano, a place to Be: un menu fatto (ad ora) da 7mila appuntamenti diffusi su 184 giorni, che potranno contare su un logo musicale creato ad hoc dal maestro Giovanni Sollima.

«Expo in città - ha detto il sindaco Pisapia - è la dimostrazione che Expo 2015 ha un'anima», rispondendo all'allarme lanciato su La Stampa da Carlin Petrini, Don Ciotti e Ermanno Olmi preoccupati da un'Esposizione Universale distratta «sulla povertà e le ingiustizie che opprimono la vita di milioni di persone».

Come ci aveva anticipato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno alla fine del 2013, il programma si muoverà da maggio a ottobre, di pari passo con le attività in corso nel sito espositivo, puntellandosi su 6 icone d'arte milanesi.

Nell'empireo delle opere brand rientrano L'Ultima Cena di Leonardo, Lo Sposalizio della Vergine di Raffaello, Il Bacio di Hayez, Concetto Spaziale. Attesa, un taglio di Fontana, la Pietà Rondanini di Michelangelo e Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo. Proprio a quest'ultima va il compito di rappresentare maggio, il mese d'apertura di Expo 2015.

Se come dice l'adagio, la prima impressione è quella che conta, Expo in città spara subito 2 o 3 cartucce niente male. Innanzitutto c'è la mostra su Leonardo a Palazzo Reale, fra le più ampie mai realizzate sul genio fiorentino. Maggio apre anche la stagione speciale della Scala con la Turandot di Puccini diretta da Riccardo Chailly a cui segue l'ormai tradizionale programma di live di fine primavera in piazza Duomo, dal Radio Italia Live al concerto della Filarmonica della Scala.

Attesissimo dagli sportivi è l'arrivo del Giro d'Italia con passerella in corso Sempione che chiude ufficialmente i primi 31 giorni di Expo in città.

Giugno è al bacio. La battuta è agevolata dalla scelta dell'opera omonima di Hayez come icona. Fra gli highlights da segnalare rientrano la Festa della Musica, che tanto successo ha avuto al debutto nel 2014, e l'edizione extended del Festival di Villa Arconati a Castellazzo di Bollate. Un evento inserito in calendario per segnalare l'apertura di Expo in città all'intera area metropolitana milanese. E, guardando ai temi dibattuti a Rho-Pero, al Museo di Storia Naturale si chiude la mostra interattiva Food/Cibo. Dai semi al piatto.

Storia di Qu è lo spettacolo che il Piccolo Teatro porta in scena a luglio. Il testo di Dario Fo e Franca Rame viene riletto da 25 giovani attori e musicisti guidati da Massimo Navone. Una produzione che è espressione delle 4 scuole civiche del Comune, dell'Accademia di Brera e di altre realtà formativo-didattiche del territorio milanese. Nel mese rappresentato dallo Sposalizio della Vergine di Raffaello parte anche l'esposizione Natura. Mito e peasaggio della Magna Grecia a Pompei anche questa ospitata a Palazzo Reale, in un passaggio di testimone fra storia classica e Rinascimento.

Per agosto, il mese nel quale Milano s'addormenta, si punta sullo sport: all'Idroscalo si tengono i Campionati del mondo di canoa, kayak e paracanoa, mentre al Castello Sforzesco resta aperto Expo 2015. Cibo d'Italia, il mercato dei produttori agricoli che guarda alla nutrizione sostenibile, tema chiave della fiera globale.
A fare da nume tutelare dell'interno mese di eventi è La Pietà Rondadini di Michelangelo, capolavoro al quale verrà dedicato un museo di prossima apertura (salvo imprevisti).

Sotto l'egida di uno dei più famosi tagli di Fontana scelto come icona, il mese di settembre si apre con l'esposizione Giotto, l'Italia. Da Assisi a Milano l'ultima mostra allestita a Palazzo Reale in occasione dell'Esposizione Universale. Tornano anche MiTo con un calendario speciale per Expo 2015 e i weekend di Cascine Aperte che riconnettono la città con la cintura agricola.

Il Festival dell'Acqua al Castello Sforzesco e Bookcity (che parte in anticipo rispetto alla consuetudine), insieme al ripresa di Odissey, spettacolo capolavoro di Bob Wilson in scena al Piccolo, sono gli eventi cardine di ottobre, mese che fa calare il sipario su Expo con l'immagine guida fornita dall'Ultima Cena del Da Vinci.

Se del programma forniamo qui solo alcuni spunti - il cartellone è in divenire e si trova sul sito di Expo in città - segnaliamo che è ancora possibile sottoporre una proposta per eventi da inserire nel programma scrivendo a questa mail.

Potrebbe interessarti anche: , Radio Italia Live Milano 2019: orari di metropolitana, parcheggi e come arrivare in treno , Cerved Next, a Milano il più importante evento italiano dedicato alla cultura data-driven , Benessere urbano, Milano vince il premio Wellbeing City 2019 per il crowdfunding civico , Elezioni Europee 2019. Come e dove si vota a Milano il 26 maggio? Orari e info , Piazza d'Armi a Milano: avviata la procedura per la dichiarazione d’interesse culturale del Mibac

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.