Mostre Milano Palazzo Reale Mercoledì 12 marzo 2014

Klimt a Milano. Tutto sulla mostra e i biglietti

Klimt a Milano
© Girasole 1907, olio e pittura d'oro su tela

Milano - Oggi, 12 marzo, apre ufficialmente la stagione primaverile delle mostre di Milano. A tagliare il nastro ci pensa Gustav Klimt. L'artista austriaco è protagonista di un'esposizione - ospitata a Palazzo Reale - che ruota intorno alla sua formazione, come suggerito fin dal titolo, Klimt. Alle origini del mito.

Curata da Alfred Weidinger, vicedirettore del Museo Belvedere di Vienna che detiene la maggior collezione mondiale del pittore fra cui il celeberrimo Bacio, l'esposizione ripercorre gli anni giovanili di Klimt, il cui talento è indubbiamente alimentato dall'atmosfera familiare.

Il padre Ernest è un apprezzato orafo e ben presto il giovane Gustav imparare ad apprezzare lo stile decorativo e i diversi materiali con cui il genitore lavora. Il passo verso la tela è quasi obbligato.

A portare Klimt verso il destino di maestro dell'arte moderna ci pensano gli anni della Scuola d'Arti Applicate dove sviluppa una serie di abilità, fra cui la capacità di lavorare con materiali diversi. In mostra troviamo lavori realizzati a sedici anni come il ritratto della sorella Klara, datato 1880 e quello di due anni successivo che vede le due sorelle Hermine e Klara posare insieme.

Anche i fratelli minori Ernst e Georg prenderanno in mano il pennello, le cui doti, di certo inferiori a quelle del fratello, erano notevoli, come testimoniano alcuni dei loro lavori presenti in allestimento.

Alle origini del mito presenta una ventina di olii del maestro viennese, fra cui Girasole (1907) mai esposto fuori dal Belvedere, insieme a lavori celebri come Giuditta/Salomé (1909) e Adamo ed Eva (1917-1918) oltre a un vasto repertorio di lettere private e cartoline, molte delle quali indirizzate alla compagna Emile Floge.

Fra i Klimt destinati a non lasciare indifferenti c'è senza dubbio il gigantesco Fregio di Beethoven a cui viene dedicata un'intera sala. Lunga oltre tre metri, l'opera è la copia originale di quella esposta a Vienna nel 1902 per una mostra della Secessione. E proprio al movimento artistico di cui Klimt fu leader carismatico, è dedicata una sezione del percorso: Max Klinger, Wilhelm List e Ferdinand Andri sono alcuni degli artisti rappresentati.

La mostra resta aperta fino al 13 luglio. Per saperne di più, visitare il sito ufficiale.

Potrebbe interessarti anche: , Preraffaelliti a Milano, amore e desiderio in mostra a Palazzo Reale: orari, biglietti e foto , Leonardo da Vinci 3D alla Fabbrica del Vapore: info, orari e biglietti della mostra , Leonardo mai visto al Castello Sforzesco, dalle mostre alla Sala delle Asse: orari e biglietti , Leonardo3: orari, biglietti e novità del 2019, anno delle celebrazioni vinciane a Milano , Milano e Leonardo: 9 mesi di eventi e mostre nei 500 anni dalla morte

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.