Mostre Milano Domenica 22 settembre 2013

Autunno Americano. 50 eventi a stelle e strisce

Autunno Americano
© In programma anche un omaggio a Marilyn

Milano - «Questo autunno Milano diventerà la città italiana più americana di tutte. Mi sentirò ancora più a casa». Il console degli USA Kyle R. Scott sintetizza così l'approssimarsi dell'Autunno Americano, il palinsesto di mostre, concerti, spettacoli, conferenze e incontri letterari che, da fine settembre in avanti, fa respirare aria d'Oltreoceano al capoluogo lombardo.

L'iniziativa rientra nelle attività promosse per l'Anno della Cultura Italiana in America: «Abbiamo voluto rendere omaggio - ha spiegato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno - alla tradizione di un popolo amico, la cui cultura nel Novecento ha contribuito fortemente alla costruzione dell'immaginario moderno».

Si parte dagli Anni Trenta per arrivare fino ai giorni nostri in una «feconda contaminazione fra linguaggi» che va da Bob Dylan a Pollock, da Steve Jobs a Andy Warhol e John Cage. Vista la vastità del palinsesto, lo illustriamo di seguito procedendo per macro-aree.

MOSTRE
Si parte col botto con la mostra attesissima Pollock e gli irascibili ospitata a Palazzo Reale. Dal 24 settembre Rotko, de Kooning, Kline e naturalmente Pollock in esposizione con 60 capolavori - fra cui l’opera Number 27 del padre dell'Action painting - provenienti dal Whitney Museum di New York.

A questa collettiva si unisce anche un momento di teatro da non perdere: il 29 e 30 settembre, nella Sala delle Cariatidi, va in scena Rosso, pluripremiato spettacolo di John Logan diretto da Francesco Frongia con Ferdinando Bruni. L'eccezionalità dell'evento sta nel tema della pièce, una raccolta di tranche de vie ispirate al lavoro di Mark Rothko, che scorre sotto gli occhi degli spettatori proprio a pochi passi dalle vere opere dell'artista.

Un mese dopo, il 24 ottobre apre, sempre a Palazzo RealeWarhol, una monografica con decine di opere dell'artista, dopo il successo dell'esposizione a lui dedicata nei mesi scorsi al Museo del Novecento.

Di ambito scientifico, Brain è una maxi esposizione ospitata al Museo di Storia Naturale e curata in collaborazione con l'American Museum of Natural History di New York. Dal 18 ottobre in mostra i meccanismi che regolano il funzionamento del nostro cervello.

MUSICA
Un evento pensato appositamente per l'Autunno AmericanoSongs for DrellaVenerdì 27 settembre al Teatro i va in scena una performance che mixa musica, teatro e arte. Aldo Nove e Federica Fracassi sono gli autori del progetto che fa risuonare le note dell'album che Lou Reed e John Cale dedicarono a Warhol. L'esecuzione musicale è affidata a Carlo Boccadoro.

L'intero quartiere di Brera che diventa pedana per Swing'N'Milan. Tre giorni, l'11, il 12 e il 13 ottobre in cui si balla lindy hop e si ascolta jazz. Un modo diverso per festeggiare il compleanno degli USA, scoperti da Cristoforo Colombo proprio il 12 settembre del 1492.

È Morton Feldman, compositore e musicista newyorkese amico di pittori come Rothko, e Pollock, drammaturghi come Beckett, il protagonista del focus del 22mo Festival Milano Musica.
Autore di melodie lunghissime che hanno segnato la storia musicale degli Stati Uniti, Feldman godrà di diversi momenti d'approfondimento. Di lui ricordiamo il legame con un altro grande americano John Cage, i cui lavori, risuoneranno sabato 9 novembre nella Sala delle Colonne di Palazzo Reale. 

Poteva mancare in questo excursus sulla musica degli USA il menestrello di Duluth? Certo che no: e lui, Bob Dylan, sarà a Milano per tre concerti fissati per il 3, 4 e 5 novembre agli Arcimboldi.

TEATRO
Debutta a Milano il 2 ottobre Hanno tutti ragione, lo spettacolo di Paolo Sorrentino con Iaia Forte unica interprete. Al Teatro i va in scena lo show di Tony Pagoda, quasi paralizzato dall'emozione di esibirsi davanti al suo mito, Frank Sinatra.
Si delinea così un altro personaggio emblematico dell'America del '900 che il palinsesto teatrale di Autunno Americano avvicina a Marilyn, protagonista della mise en scene di Cinzia Spanò in programma al Franco Parenti dal 6 novembre. 

Voliamo ai giorni nostri con Il tormento e l'estasi di Steve Jobs che, sempre al Parenti, mette in luce successi e drammi della vita del signor Apple, mito americano degli anni 2000. Dal 23 gennaio con Fulvio Falzarano per la regia di Giampiero Solari.

Nel viaggio fra presente e passato, si guarda indietro verso due grandi della coreografia come Isadora Duncan e Martha Graham, ricordate all'Elfo Puccini il 28 settembre nel corso di 2+2=5, uno degli spettacoli di MilanOltre.

Restiamo all'Elfo che regala ampio spazio alla retrospettiva made in US. Si parte con l'attesissimo Frost/Nixon: dal 18 ottobre Elio De Capitani e Ferdinando Bruni portano sul palcoscenico - da un testo di Peter Morgan - l'intervista-verità che l'anchorman David Frost fece nel 1977 a Richard Nixon, portandolo a confessare le sue responsabilità.

È entrata nella storia della drammaturgia, americana e mondiale, Morte di un un commesso viaggiatore, il capolavoro di Arthur Miller. De Capitani lo ripropone dal 10 gennaio al teatro di corso Buenos Aires nella doppia veste di regista e interprete. 

CINEMA
Anche lo Spazio Oberdan e il MIC rientrano fra le location che aderiscono all'Autunno Americano con la rassegna Da Pollock alla Pop Art. Dalla tela allo schermo. Un programma che parte il 9 ottobre e ripropone film e documentari che parlano di arte attraverso il cinema. 

Ancora cinema, ma mixato con l'arte nel palinsesto di Invideo, la mostra dedicata alla videoarte e al cinema sperimentale curata da Romano Fattorossi e Sandra Lischi. Dal 30 ottobre, si ricorda Nam June Paik, artista coreano-statunitense considerato il padre della videoarte. 

Sempre all'Oberdan, dal 29 novembre, è in calendario un omaggio all'opera di Ross McElwee, documentarista che ha fatto della sua vita quotidiana la materia unica del suo filmare. Per la prima volta In Italia si potrà vedere per intero il suo lavoro, nell'ambito del Filmmaker Festival

ALTRO
Nel fitto calendario dell'Autunno Americano troviamo anche L'estetica della nuova frontiera americana da Allen Ginsberg a Woodstock una mostra d'archivio voluta dalla Fondazione Feltrinelli per illustrare, attraverso fondi d'archivio, gli anni Sessanta della contracultura negli Usa. Dall'11 novembre.

Il 3 ottobre al Cinema Palestrina si ricorda Johnny Cash nel decimo anniversario della morte. Un incontro fra musica e parole dal Centro Culturale di Milano.

E visto che una cultura si conosce anche a tavola, il 13 ottobre California Bakery organizza un Open Day di laboratori di cucina USA. Per imparare a cucinare cheesecake e muffin. Ingresso libero, con prenotazione all'indirizzo infocookinglab@californiabakery.it. È inoltre previsto un vero e proprio master (a pagamento) per chi volesse approfondire la materia. Info al blog di California Bakery

Per il programma completo, consultare il sito di Autunno Americano

Potrebbe interessarti anche: , La natura in mostra a Palazzo Reale: ricostruito il ciclo di Orfeo (orari e biglietti) , Ingres in mostra a Palazzo Reale. Orari, biglietti e fotogallery , Capire il cambiamento climatico con la mostra fotografica di National Geographic. Info, orari, biglietti , Broken Nature, la Triennale di Milano 2019 mette in mostra il futuro green: info, orari e biglietti , Leonardo & Warhol, due geni a confronto nella Cripta di San Sepolcro: info, orari e biglietti della mostra

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Instant family Di Sean Anders Commedia U.S.A., 2018 Una coppia incontra alcune difficoltà per via del carattere esuberante dei tre bambini che hanno adottato. Guarda la scheda del film