Concerti Milano Giovedì 5 settembre 2013

Stef Burns: «Amo Milano, ma che guaio i parcheggi e il traffico»

Stef Burns

Stef Burns si esibisce domenica 8 settembre alle 21.30 al Legend Club insieme a Peppino d'Agostino in occasione del Kings of strings tour 2013. Per info: 02 69901251

Milano - Americano, chitarrista di talento sopraffino, simpatico e disponibile, grande amante dell’Italia. Stiamo parlando di Stef Burns, conosciuto dal grande pubblico per la collaborazione quasi ventennale con Vasco Rossi, che segue in studio e sui palchi dei concerti sold out negli stadi di tutta la penisola.

Negli Stati Uniti ha accompagnato una miriade di artisti di prim’ordine, tra i quali il signore delle tenebre Alice Cooper, la batterista di Prince Sheila E, i Berlin (quelli di Take my breath away di Top Gun) e la band Huey Lewis and the News, famosa per aver firmato la colonna sonora del film cult Ritorno al futuro.

Lo strumentista californiano ha alle spalle anche un’intensa attività solista: proprio qui in Italia si esibisce con il suo gruppo, la Stef Burns League, con il quale bazzica volentieri i live club nostrani.

Dopo un’estate passata a suonare su e giù per lo Stivale, Burns è tornato a Milano. Lo abbiamo raggiunto per una chiacchierata telefonica, rompendo il ghiaccio con qualche battuta proprio sul suo rapporto con il capoluogo lombardo.

«Sono nato a 30 chilometri da San Francisco, lontano dal caos della città, ma nonostante il suo traffico e il frastuono, amo profondamente Milano. È tutto a portata di mano: nel giro di pochi metri trovi sia il ristorante che il parrucchiere e questo è positivo, soprattutto per Maddy».
Per chi non lo sapesse, nel 2011, Stef ha sposato l’ex velina Maddalena Corvaglia, grande appassionata di rock, Vasco, tatuaggi e avventure spericolate. I due vivono in città insieme alla loro bimba, Jamie Carlyn: «Il guaio di Milano sono i parcheggi, quando vai a fare la spesa all'Esselunga devi sempre perdere un po’ di tempo in macchina», scherza il chitarrista.

Da buon musicista frequenta spesso i locali che propongono musica live: «Ce ne sono veramente tanti. Il Blue note è il mio preferito quando ho voglia di jazz, blues e soul, inoltre mi piace molto la Salumeria della Musica, dove si esibiscono alcuni miei amici e colleghi come Fabio Valdemarin, il tastierista che mi accompagna in tour. Infine c’è il Legend Club: lì il suono è pazzesco e assistere ad un concerto è veramente un piacere per le orecchie. In tutti i club della città, poi, mi fanno impazzire gli aperitivi e gli stuzzichini, che praticamente sono stati inventati qui».

A proposito di Legend Club, Stef Burns salirà sul suo palco domenica 8 settembre, accompagnato dall'amico Peppino d’Agostino, chitarrista acustico messinese di nascita ma americano d’adozione, considerato un vero maestro della tecnica finger picking.

I due si sono conosciuti a san Francisco qualche anno fa e hanno dato vita a numerosi progetti musicali, tra i quali l’album Bayshore Road, uscito nel 2005. Lo show al Legend Club fa parte del King of strings tour 2013, e sarà interamente strumentale, con brani che spaziano dal jazz, al blues, per arrivare alla fusion: «Sicuramente non mancherà qualche brano cantato, ma ci sarà soprattutto tantissimo spazio per l’improvvisazione. Io suonerò la mia fedele Strato, alternandola con una Buscarini Jazz, mentre Peppino utilizzerà una Steel string acustica. Ma soprattutto ci sarà tanto divertimento, un must nei miei concerti».

Chi ha provato l’esperienza lo può testimoniare: grande musica, scherzi e dialoghi spassosi con il pubblico sono all’ordine del giorno, il tutto condito da momenti di commozione, dovuti allo stile chitarristico del signor Burns, capace di creare atmosfere e spazi di pura emozione.

Salutandoci, Stef ci dà una piccola anticipazione: «Tra poco uscirà il mio nuovo album targato Stef Burns League. Si intitolerà Roots and wings, la data è ancora top secret ma ormai è solo questione di poco tempo» Gli amanti del rock suonato con tecnica ma soprattutto con passione, sono avvisati.

Potrebbe interessarti anche: , JazzMi 2018, date e ospiti: il programma dei concerti da non perdere , U2 e J-Ax, David Garrett e Billy Corgan, Baglioni e Hotei: il calendario dei concerti di ottobre 2018 a Milano , Milano Music Week 2018, la settimana della musica da Elisa a Ramazzotti , Vasco Rossi nel 2019 in concerto a San Siro: 4 date a Milano (come minimo) , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il disprezzo Di Jean-Luc Godard Drammatico Francia, Italia, 1963 Camille, moglie dello scrittore Paul Javal, si invaghisce del ricco produttore cinematografico che ha assunto proprio Paul per scrivere una sceneggiatura. Finirà per abbandonare il marito… Guarda la scheda del film