Weekend Milano Martedì 23 aprile 2013

25 aprile 2013. Gli eventi a Milano e in provincia

25 Aprile 2013 a Milano

Milano - Giovedì 25 aprile è la Festa di Liberazione dal Nazifascismo. Come ogni anni sono molte le iniziative solenni ed istituzionali organizzate per ricordare chi ha lottato per sconfiggere la dittatura, in molti casi perdendo la vita.

Approfittando della giornata di festa che cade a ridosso del weekend, sono molte anche le iniziative pensate per ricordare. Di seguito vi proponiamo un mix di eventi, da quelli ufficiali a quelli spettacolari. Leggi anche gli eventi di svago del 25 aprile.

Il 25 aprile alle 14 è in programma il tradizionale corteo e la manifestazione organizzata da A.N.P.I - Associazione Nazionale Partigiani Italiani.
Punto di raccolta dei partecipanti è corso Venezia (angolo Sorbelloni), alle 14.30 si parte alla volta di piazza Duomo dove interverranno fra gli altri il presidente di Anpi, Carlo Smuraglia, Gianfranco Maris, presidente di Aned - Associazione Nazionale Ex Deportati e Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati.

Per le istituzioni locali intervengono il sindaco Pisapia, il presidente della Provincia Guido Podestà e Roberto Maroni, presidente della regione Lombardia.
Al termine della manifestazione, verrà deposta una corona alla Loggia dei Mercanti per rendere omaggio ai caduti per la libertà.

Anche Sesto San Giovanni dedica diversi momenti di ricordo a chi ha liberato il paese dal giogo nazifascista. Alle 11 di giovedì 25 nell'aula consiliare del Municipio (piazza della Resistenza 20) si tiene il concerto La più bella di tutte. Commento musicale ai primi dodici articoli della Costituzione. Gli allievi della Civica Scuola di Musica Gaetano Donizzetti eseguiranno un programma di commento alla carta costituzionale. L'ingresso è libero.

Al MIC - Museo Interattivo del Cinema (viale Fulvio Testi 121) dal 25 al 28 aprile si tiene la rassegna Viva l'Italia, l'Italia liberata.
Composto da quindici titoli, il calendario si apre con Milano liberata, un'antologia di filmati sulla liberazione della città, per proseguire con titoli come Il Generale Della Rovere e Roma Città Aperta di Rossellini, Salò di Pasolini e lavori più recenti quali Piccoli Maestri di Lucchetti e Il partigiano Johnny di Chiesa. Il programma completo di Viva l'Italia. Ingresso 5-3 Eu.

A chi vuole ricordare la Resistenza a teatro, segnaliamo due spettacoli. Il primo si intitola Nome di Battaglia Lia e tratteggia la figura Gina Galeotti Bianchi, partigiana milanese che, incinta, è stata uccisa dai nazisti. Testo e regia sono di Renato Sarti. Va in scena dal 23 aprile al 1 maggio all'Elfo Puccini (corso Buenos Aires 33). Ingresso 30.50-20 Eu.

Allo Spazio Tertulliano (via Tertulliano 68) un altro ritratto, al maschile. La pièce, Le rotaie della memoria, porta in scena la vita di Albino Calletti, alias Capitan Bruno, partigiano prima e sindacalista poi. Lo spettacolo, diretto da Giacomo Ferraù, replica dal 24 al 28 aprile. Ingresso 15-10 Eu.

A metà strada fra teatro civile e musica sta la proposta di Orazione Civile per la Resistenza - La Rossa Primavera. Deus ex machina del progetto, che si può vedere lunedì 29 aprile all'OCA (via Tortona 54), è il giornalista e scrittore Daniele Biacchessi, accompagnato dal sax di Michele Fusiello e dalla musica dei Gang. Per una rilettura della Resistenza partigiana in chiave rock. Ingresso 10 Eu.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.