Concerti Milano Martedì 2 aprile 2013

I funerali di Enzo Jannacci a Milano. Le foto e la cronaca

Altre foto

Milano - Una folla numerosa e composta accoglie con un lungo applauso l'arrivo del feretro di Enzo Jannacci. È una giornata di sole primaverile quella che nella basilica di Sant'Ambrogio fa da sfondo all'ultimo saluto commosso di Milano al suo cantautore.
Un tributo dovuto di una città all'artista che ne ha saputo raccontare le continue trasformazioni, i lati oscuri e le ambiguità. Con swing irresistibile, sorriso amaro e un dialetto diventato linguaggio universale.

Jannacci è scomparso venerdì 29 marzo, al termine di una lunga malattia. Presto la camera ardente della clinica Columbus, nella quale era ricoverato da tempo, non è più bastata a contenere l'omaggio del pubblico all'artista: il comune ha messo a disposizione il foyer del Teatro Dal Verme, diventato presto oggetto di un pellegrinaggio laico nel lungo fine settimana di Pasqua.

"Rimarrà nella storia della città" ha commentato a caldo il sindaco Giuliano Pisapia, che oggi sotto il sole fuori da Sant'Ambrogio ricorda Jannacci in modo altrettanto commosso.
Tra le centinaia di persone accorse a Sant'Ambrogio per l'estremo saluto a Jannacci, rappresentanti delle istituzioni come il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, e numerosi esponenti del mondo dello spettacolo, tra i quali Roberto Vecchioni, Eugenio Finardi, Fabio Fazio, Teo Teocoli, Alberto Fortis, il comico Raul CremonaPaolo Kessisoglu e Massimo Boldi.
E poi Adriano Celentano e Claudia Mori, che se ne sono andati senza rilasciare dichiarazioni prima dell'uscita della bara.

La liturgia funebre è officiata da don Roberto Davanzo, direttore della Caritas ambrosiana. Un'istituzione che da una delle più celebri canzoni di Jannacci, ha preso il nome per un progetto sociale importante come Scarp de' tenis: il brano in cui il cantautore descriveva le peripezie di un barbun è oggi uno street magazine prodotto dalla Caritas in collaborazione con Cgil Cisl Uil di Milano e con l’associazione Cena dell’Amicizia che viene distribuito dando un lavoro a persone emarginate o senza fissa dimora.

Alla fine della funzione, alle 15.40 il compagno di viaggio di Giorgio Gaber e Dario Fo è stato traslato nel Famedio del Cimitero Monumentale, accompagnato dalle note di un gruppo di ottoni.
Le spoglie del cantautore riposeranno nello stesso luogo dove sono conservate quelle di Alessandro Manzoni e Carlo Cattaneo.

Potrebbe interessarti anche: , Concerti ad agosto: a Milano e in Lombardia estate in festival , Notturni in Castello 2018, la colonna sonora dell’estate milanese , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma , PoliMi Fest 2018 tra concerti e cinema all'aperto: il programma completo , Radio Italia Live Milano 2018: la scaletta e la fotogallery del concerto

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.