Concerti Milano Sabato 30 marzo 2013

Morto Enzo Jannacci. La camera ardente aperta a Milano

Aggiornamento delle 17.45

Milano - Attraverso la sua bacheca Facebook, il sindaco Giuliano Pisapia fa sapere che la camera ardente di Enzo Jannacci viene spostata «al Teatro Dal Verme (via San Giovanni sul Muro 2) da domenica 31 marzo fino a lunedì 1 aprile, dalle 10 alle 19».
Come si legge nella breve nota, la scelta è dettata dall'esigenza di «uno spazio ampio e che ricordi anche la storia di Milano che lui ci ha raccontato».

Ore 12.43

Molte le persone in coda per l'estremo saluto a Enzo Jannacci, il cantautore scomparso venerdì 29 marzo dopo una lunga malattia.

La camera ardente, aperta dalle 10 di questa mattina, è allestita a Milano nella clinica Columbus di via Buonarroti, la struttura nella quale Jannacci era ricoverato da tempo per ricevere le terapie necessarie a curare il male che se l'è portato via all'età di 77 anni.
La camera ardente rimarrà aperta fino alle ore 18.

Unanime il cordoglio del mondo dello spettacolo per la scomparsa del maggiore cantautore milanese del secondo Dopoguerra, compagno di viaggio di Giorgio Gaber e Dario Fo, capace di nobilitare il dialetto della sua città fino a renderlo il linguaggio adatto a descrivere i cambiamenti in atto nella società italiana degli anni Sessanta.

"Al suo funerale Enzo Jannacci vedrà che tutti piangono davvero, non solo le suore", ha scritto Red Ronnie citando la celeberrima hit di Jannacci Vengo anch'io (1968), mentre Fabio Fazio non ha avuto paura di scomodare il termine "genio" per descrivere il lavoro del cantautore: "Le sue parole non riuscivano a stare dietro ai suoi pensieri - ha scritto il presentatore - La sua poesia ha inventato un mondo bellissimo".

E se il sindaco di Milano Giuliano Pisapia è stato tra i primi a commentare la scomparsa del cantautore, di grande profondità è il commento del Club Tenco, il cui Premio fu vinto da Jannacci nel 1975, portandosi a casa tre volte la Targa Tenco per la più bella canzone dell’anno; una Targa Tenco per il migliore album in dialetto; cinque partecipazioni alla “Rassegna della canzone d’autore” all’Ariston di Sanremo.

"Poca cosa, i riconoscimenti del Club Tenco, in confronto al genio grandioso che Enzo Jannacci ci ha regalato in oltre mezzo secolo di vitalissima attività artistica - scrive il Club Tenco - Gli amici del “Tenco” lo salutano con tutto il dolore di una perdita così grande ma anche con la gratitudine di aver sempre ricevuto da lui il soffio leggero di una poesia spiazzante e infallibile.
La voce di Jannacci era disagio esistenziale, sofferenza, sfogo del disadattato, ma tutto attraversato dal filtro dell’ironia. Biascicava frammenti di parole, parlava per cenni, faceva del linguaggio una marmellata informe di fonemi, ma da tutto questo affioravano strazianti brandelli di verità. Una scheggia impazzita che deviava continuamente in digressioni, tic, scatti, scosse, pause, dissonanze. Una poltiglia di nonsensi e frasi smozzicate, che
macinava faticosamente come se lui per primo stesse sforzandosi di capire cosa stava dicendo, ma che alla fine, per folgorazione, si faceva decifrare come in un puzzle o un gioco enigmistico. Dentro quella voce si poteva nascondere qualcosa di molto serio, spesso tragico, ma anche dolce e levigato come il suo volto. Enzo Jannacci sapeva in questo modo “dire” di più dei tanti parolai che ci tocca ascoltare tutti i giorni; sapeva esprimersi più e meglio di tutto il bla-bla quotidiano di cui a suo modo si faceva beffe.
Da tempo il Club Tenco progettava di organizzare una grande manifestazione in suo onore. Ma l’intenzione, ora perduta, era di realizzarla con lui in vita."

Potrebbe interessarti anche: , JazzMi 2018, date e ospiti: il programma dei concerti da non perdere , U2 e J-Ax, David Garrett e Billy Corgan, Baglioni e Hotei: il calendario dei concerti di ottobre 2018 a Milano , Milano Music Week 2018, la settimana della musica da Elisa a Ramazzotti , Vasco Rossi nel 2019 in concerto a San Siro: 4 date a Milano (come minimo) , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il disprezzo Di Jean-Luc Godard Drammatico Francia, Italia, 1963 Camille, moglie dello scrittore Paul Javal, si invaghisce del ricco produttore cinematografico che ha assunto proprio Paul per scrivere una sceneggiatura. Finirà per abbandonare il marito… Guarda la scheda del film