Libri Milano Lunedì 4 febbraio 2013

'Le tre minestre' di Andrea Vitali. L'intervista

Andrea Vitali

Sabato 16 marzo alle 17 Andrea Vitali è al Centro Commerciale PiazzaPortello (piazza Portello) per presentare Le tre minestre (Mondadori Electa, 2013, pagg. 180, 14.90 Eu). Ingresso libero.

Milano - Prolifico almeno quanto è ironico il suo modo di narrare, Andrea Vitali torna in libreria con Le Tre Minestre (Mondadori Electa, 2013, pagg. 180, 14.90 Eu), racconto autobiografico in cui il medico-scrittore di Bellano - Vitali non ha mai abbandonato il camice nonostante il successo -  mescola ricordi di famiglia e sapori della tavola.

Neanche a dirlo, il romanzo è ambientato negli anni Sessanta sulle amate sponde del lago di Como, stilema che ha designato Vitali come l'erede di Pietro Chiara, impareggiabile maestro di storie lacustri (e lombarde).

Attraverso un susseguirisi di polaroid da un tempo che pare lontanissimo, Vitali riesce nell'intendo di farci provare nostalgia.
Di seguito l'intervista all'autore.

'Le Tre Minestre'. Un titolo originale per un libro che è (anche) il ritratto di tre
donne...
Innanzitutto è un giochetto di parole tra minestre e ministre, doveroso direi poiché le minestre citate nella storia erano amministrate, e somministrate, dalle tre ministre protagoniste della stessa, tutte e tre convinte che l'alimento in oggetto avesse una funzione taumaturgica, essenziale al benessere fisico e psichico di ogni essere umano: da cui l'obbligo di mangiarla per poi godere di altre delicatessen.

Matriarcato, cucina e provincia. E' un'istantanea possibile sul libro?
Triumvirato, direi per quanto mi riguarda e per la storia raccontata e periferia della provincia poiché la cornice della stessa è una frazione del nucleo principale che è il paese ma vissuto come entità lontana e a sé stante. La cucina giustamente è il terzo elemento fondamentale perché, vedasi delle minestre di cui sopra, aveva anche una funzione educativa.

Il romanzo è ambientato negli anni Sessanta in un'Italia che non c'è più. Cos'è andato perso irrimediabilmente e, di contro, cosa si è salvato di quel paese povero, rustico ma, tutto sommato, sano e vitale?
Di quel contesto si è perso quasi tutto, costumi, abitudini, ambienti poiché quel tipo di vita, autarchicamente e in senso positivo intesa, non c'è più, né sarebbe possibile richiamarla. La povertà esiste ancora purtroppo ma è una povertà di ritorno, non ancora ben conscia di sé stessa e soprattutta disarmata, senza i mezzi per affrontarla ed eventualmente ovviarla. La memoria resiste e, forse, esercitandola e traducendola in fatti potrebbe aiutare a superare il momento critico: penso alla memoria del sacrificio, della fatica, dell'umiltà, del piegarsi a certe necessità senza che in ciò ci sia alcuna vergogna.

Hai dichiarato che ti piace l'idea di fare una letteratura ispirata a quella di Giovannino Guareschi. C'è qualche autore contemporaneo che percorre le stesse strade?
Tutti gli autori italiani che traggono ispirazione dalla loro terra e dalle storie che essa produce in sostanza seguono quella traccia, diversificandosi tra di loro per la cultura e i costumi dell'ambiente entro cui vivono e respirano. Mi viene in mente tra loro Eraldo Baldini, che coniuga la sua ispirazione noir a una radice profondamente radicata nel suo luogo d'origine. E Giuseppe Pederiali, magistrale cantore di fole (Ndr favole). Nessuno, comunque, si senta escluso.

'Il lago è un testimone della Storia, ha visto tutto quello che è successo, il bello e il brutto. E di volta in volta assume un ruolo diverso, qualche volta è consolatore, altre ci punisce per le nostre idiozie'. Me lo ha detto Davide Van de Sfroos, cantore (di sponda comasca) del lago su cui si affaccia Bellano. Che ne pensi?
Ne vedrà ancora, il lago, di belle e di brutte. Ma soprattutto resterà sempre e comunque uguale a se stesso.

Potrebbe interessarti anche: , Qual è la città dove si legge di più? Milano domina la classifica 2019 secondo Amazon.it , Camilleri, funerali privati e omaggi in tutta Italia: l'ultima volta a Milano e il primo libro venduto da Ibs.it , In viale Espinasse appartamento confiscato alla criminalità diventa biblioteca condominiale , Milano è la più romantica d’Italia: la classifica di Amazon delle città che leggono più romanzi rosa , Lettori di notte, le biblioteche di Milano aperte fino a tardi: elenco e orari

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.