Concerti Milano Giovedì 31 maggio 2012

2nd Roof: «Da Milano a Los Angeles per amore dell'hip hop»

Milano - Si chiamano Andrea Ferrara, Pietro Miano e Federico Vaccari, sono nati a Milano dove hanno dato vita a 2nd Roof, team di beatmakers e musicisti hip hop che ha all'attivo collaborazioni con Gué Pequeno e Jake La Furia dei Club Dogo, Ensi, Marracash, e colleghu americani del calibro di Nipsey Hussle e Bishop Lamont.
Li abbiamo intervistati per farci raccontare, attraverso il loro lavoro, uno spicchio di mondo hip hop milanese, fatto di passione, featuring e social network.

Chi sono i 2ndRoof?

Siamo innanzitutto 3 amici con una grande passione per l'hip hop e la musica in generale,ascoltiamo questo genere fin da quando siamo piccoli e da circa 10 anni ci siamo addentrati nel mondo delle produzioni. La nostra partnership si è poi consolidata con i primi apprezzamenti da parte di vari rapper tra cui Gue Pequeno.

Uno dei vostri singoli si intitola Quale strada prendere. Voi quale avete preso?
Potremmo dire quale vorremmo prendere che sarebbe appunto fare questo di mestiere e, perché no, guadagnarci un po' non per venalità ma per sicurezza del futuro. Ovviamente è una strada difficile che non è sempre sicura, ma prendiamo le giuste precauzioni. Poi ognuno di noi avrà sicuramente pensieri diversi, però, almeno nell'ambito musicale, siamo tutti d'accordo.

Da Milano a Los Angeles, andata e ritorno. Due città che sono (in modo diverso) punti di riferimento per il rap italiano e americano. Voi che le avete sperimentate entrambe, ci raccontate i rispettivi punti di forza?
Il punto di forza di Los Angeles è che ovviamente l'industria del rap è ovunque e viene presa in considerazione molto di più che in Italia. Là il rap è il genere musicale più ascoltato dunque la gente è più predisposta ad ascoltarlo, d'altro canto per la diffusione ci sono anche un milione di rapper, produttori e così via dunque la scelta forse è anche troppa e la possibilità di farsi notare è minore.
Per quanto riguarda Milano, la scena rap è molto più piccola e i luoghi di aggregazione per ascoltare il genere sono pochi, mentre a Los Angeles ci sono 50 discoteche che propongono rap a Milano ce n'è una e puoi trovarci gli esponenti della scena così i contatti nascono più facilmente.

L'ultima collaborazione all'attivo è con il rapper Bishop Lamont per Never Stop. Com'è nata?
Il tutto è nato dai social network, abbiamo incominciato a fargli sentire delle nostre pezzi. Siamo andati a Los Angeles in vacanza e ci siamo ricontattati per fare una sessione in studio. Gli abbiamo fatto ascoltare una serie di strumentali, ma ci ha fermato subito al primo ascolto di 3D. Lui, in meno di mezz'ora, ha scritto il testo e ha registrato.

Sul versante italiano, avete lavorato fra gli altri con Gué Pequeno e Jake La Furia dei Club Dogo e Marracash. Nel rap sembra più facile che artisti che si stimano lavorino insieme. Come mai?
Nel rap c'è la tradizione del featuring perché come genere è sempre stato basato sull'aggregazione e su un senso di compattezza tra i vari cantanti, poi c'è da dire che la creazione di una canzone rap è molto meno complicata.

Che vita fa un rapper milanese? Raccontateci la vostra giornata tipo
Noi siamo producer e di sicuro abbiamo altri ritmi rispetto ai rapper. Gli orari sono molto flessibili anche perché molte volte mettere d'accordo sugli orari tre persone con tre diversi stili di vita è difficile, ma principalmente le nostre sessioni sono pomeridiane. Per quanto riguarda la mattina c'è chi va in piscina, chi lavora e chi dorme. Nell'ambito di vita notturna siamo un po' dei disastri, diciamo che ci piace lasciarci andare.

Uno dei vostri video è girato fra Arco della Pace e Parco Sempione. È una zona della città che bazzicate spesso?
Sicuramente non più come una volta, una volta era un classico fare due tiri a basket il pomeriggio ed era anche un nostro luogo per ritrovarci.


In basso il singolo Never Stop, la traccia dei 2nd Roof in collaborazione con Bishop Lamont.

Potrebbe interessarti anche: , JazzMi 2018, date e ospiti: il programma dei concerti da non perdere , U2 e J-Ax, David Garrett e Billy Corgan, Baglioni e Hotei: il calendario dei concerti di ottobre 2018 a Milano , Milano Music Week 2018, la settimana della musica da Elisa a Ramazzotti , Vasco Rossi nel 2019 in concerto a San Siro: 4 date a Milano (come minimo) , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

L'ape Maia Le olimpiadi di miele Di Alexs Stadermann, Noel Cleary Animazione Australia, Germania, 2018 Guarda la scheda del film