Quelli di Grock al Teatro Leonardo con 'Caos (remix)' - Milano

Teatro Milano Teatro Leonardo Giovedì 24 maggio 2012

Quelli di Grock al Teatro Leonardo con 'Caos (remix)'

© Roberto Rognoni
Altre foto

Milano - Su le scarpe, un attimo interminabile di stasi, corsa veloce, esercizi di coordinamento, litigi, lezioni di recitazione, su e giù per le scale, saluti, lettura di giornali, ballo, spuntino a base di mele del Trentino, sudore a litri e un climax crescendo e sempre più incontenibile di energia: è Caos (remix) al Teatro Leonardo da Vinci (via Ampère 1), fino al 10 giugno.

Un tuffo, è proprio il caso di dire, negli anni Ottanta. Gli ingredienti ci sono tutti: vestitino svasato per lei, camicia dai colori vivaci, fuori dal pantalone, per lui. Citazioni da Flashdance, che preferisce però ad un'unica protagonista, un gruppo di attori – sono loro a svelare la loro ipocrisia (nel senso etimologico del termine).

Musica post-punk e new wave, scelta da Gippo Gurrado, firmata Public Image Ltd, la seconda band di John Lydon che assicura (This is Not a) Love Song, accompagna il caos scatenato in scena.

Tutto a raccontare la follia della vita metropolitana di quegli anni e dei nostri. Due tempi storici così diversi perché Caos (Remix) è la rivisitazione dello spettacolo cult di Quelli di Grock, vagato in Italia e all’estero a partire dal 1988, e dopo 1300 repliche riportato sul palcoscenico con una nuova generazione di attori diretta da Valeria Cavalli e Claudio Intropido.

«Caos (remix) – affermano Clizia Gurrado e Laila Pozzo, che con Roberto Rognoni hanno curato la mostra fotografica sullo spettacolo, allestita nel foyer – è stata per noi l'occasione unica per trovarci all'improvviso travolte dal potente universo di Quelli di Grock, un mondo di straordinaria forza e dinamicità a cui è stato davvero impossibile resistere.

Lo dimostrano le foto esposte che non a caso ritraggono i giovani attori oggi in scena in un momento di 'elevazione', di slancio verso l'alto, liberi e senza paura di staccarsi da terra e guardare al futuro. Salti che rappresentano e sottolineano la forza della tradizione, lo stacco di generazione tra i protagonisti di ieri e quelli di oggi, la gioia incontenibile di mantenere costante un impegno col pubblico e la voglia di conquistare ogni giorno una nuova platea».

Alla platea di oggi, solo un consiglio: non sedete in prima fila!

Potrebbe interessarti anche: , Tutte le novità di Invito a Teatro 2019/2020, lo storico abbonamento milanese , EcoTeatro, salvare l'ambiente è uno spettacolo: a Milano la prima rassegna a impatto zero , Pacta, la stagione 2019/2020: un insolito palcoscenico tra donne, scienza e teatro per ragazzi , Teatro Martinitt, la stagione 2019/2020 salpa con l'Immaginazione in movimento: le commedie e la danza , Teatro Carcano, la stagione 2019/2020 è un viaggio in mare aperto

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.