'Vedimilano': alla scoperta di San Maurizio

Viaggi Milano Giovedì 3 maggio 2012

'Vedimilano': alla scoperta di San Maurizio

© Milano da vedere
Altre foto

Con l'aiuto dell'associazione Milano da vedere vi facciamo scoprire una Milano antichissima eppure nuova, perché poco o per nulla conosciuta.
Vi proporremo un tour virtuale di alcuni dei luoghi storico-artistici che la città racchiude, da Santa Maria alla Porta a piazzetta Borromei, a Palazzo Marino, sede del Comune. Ogni appuntamento costituirà una nuova scoperta: prima tappa la Chiesa di San Maurizio nel centralissimo corso Magenta.

Milano - Chiesa conventuale del più importante ordine benedettino femminile, San Maurizio sorse in età carolingia sulle rovine del grandioso quartiere imperiale voluto da Massimiano nel III secolo dopo Cristo quando Mediolanum diventa una delle capitali del vasto Impero Romano.

La chiesa che oggi si conserva, sorse su quella più antica all'inizio del XVI secolo. E, nell'epoca in cui Milano è interessata dalle lotte alla successione di Francesi e Spagnoli, viene trasformata nel gioiello che oggi è possibile ammirare appena si varca la porta d'accesso.

Il nostro sguardo è quasi incredulo appena entrati perché si viene letteralmente investiti da un'incredibile quantità di affreschi e decorazioni che quasi nascondono la parte architettonica della chiesa. Sulla parete di fondo appaiono coppie di Sante che sembrano più dame di una corte e nel mezzo una piccola grata ad indicare che la chiesa prosegue.

La volta ha un bellissimo disegno ad intarsi marmorei a trompe-l'œil simile a quello che si può trovare anche nel Duomo di Milano. Bernardino Luini e i suoi figli, i Piazza, Simone da Peterzano e forse prima di loro Boltraffio ne hanno fatto un vero e proprio trionfo della pittura del XVI secolo; guardare gli affreschi di San Maurizio significa ripercorrere l'arte pittorica del Rinascimento fino all'età borromaica e alla Controriforma.

Passando nella parte una volta riservata alle monache si viene accolti da un ambiente più basso decorato a volta celeste con inserti di pastiglia dorata; continuano le Sante alla parete ma qui oltre alla pittura si possono ammirare un enorme coro e uno splendido organo sempre eseguiti nel XVI secolo.

L'organo in particolare è un bellissimo esempio di quella ricercata produzione della famiglia degli Antegnati con dettagli ricchissimi e meravigliosi. Passeggiando attraverso il coro e ammirando le pitture intorno si notano i Santi e le Sante, le decorazioni a grottesche, i temi biblici e i paesaggi meditativi che accompagnavano la vita monacale delle ricche figlie delle famiglie più in vista della città; ci si accorge anche che l'ambiente prosegue sopra quella volta stellata che ci aveva accolto e ci porta a scoprire i pannelli con le storie di Cristo.

Si diceva che tutta la società del '500 fosse riconoscibile nei volti dei personaggi rappresentati e che addirittura i volti delle sante della parete divisoria fossero le monache più in vista del convento. Tra queste, badessa per ben sei volte, fu Alessandra Bentivoglio i cui genitori sono rappresentati in ginocchio come committenti nella parte della parete divisoria verso i fedeli ma ricordati come benefattori anche nella parte monacale.

Pareva inoltre fosse riconoscibile anche il volto della Contessa di Challant, molto nota alle cronache dell'epoca, o che Bernardino Luini avesse creato indizi sull'architetto della chiesa. Cercate di scoprire questi e altri dettagli addentrandovi in questo scrigno, vero e proprio museo dell'arte del XVI secolo, miracolosamente conservato anche grazie ai restauri che lo hanno restituito al suo splendore.

Potrebbe interessarti anche: , Chiude Linate, aumentano i Malpensa Express: come arrivare all'aeroporto di Milano , Chiusura Linate, l'aeroporto di Milano fermo per 3 mesi: date, motivi, consigli e rimborsi , Seconde case in Liguria, come farle fruttare? Ci pensa MyGe , Da Milano al mondo. Ostello Bello è la migliore catena di ostelli del globo , Laghi della Lombardia: itinerari e crociere, dal battello a vapore alle novità green

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.