Concerti Milano Lunedì 26 marzo 2012

Antonello Venditti il 27 marzo a Milano

Milano - Strano destino quello del cantautore, sempre in bilico tra impegno e intrattenimento, tra la pelle dell’artista inquieto e il cuore di milioni di fan. Antonello Venditti, in fondo, non è mai cambiato da quando, appena ventenne, barba incolta e occhiali scuri, si faceva strada sul palco del Folkstudio, che è stato per i cantautori romani dei primi ’70 quello che era il Derby per i giovani comici milanesi negli stessi anni.
Insieme a lui, Francesco De Gregori, Gianni Togni, Rino Gaetano, persino uno sconosciuto Bob Dylan, che al Folkstudio si esibì nel 1962, di passaggio a Roma, in quella che è a tutti gli effetti la sua prima uscita italiana.

Sembra passato un secolo, eppure Venditti è sempre lui, camicia sbottonata e occhiali scuri d’ordinanza. E pazienza se si concede ormai di rado a interviste e fan, il cantautore romano da quarant’anni per parlare sceglie il palcoscenico, dove gli anni si notano meno e le malinconie sono provvisorie come un giro d'accordi.
Tornerà a farlo oggi, 27 marzo, al Mediolanum Forum (via di Vittorio 6 - Assago), con il nuovo album di inediti, Unica (uscito nel novembre scorso per l’etichetta Heinz Music), quarta tappa del tour prodotto e organizzato da F&P Group e Voglia di Cantare Management, dopo Roma (8 e 9 marzo), Acireale (17 marzo) e Conegliano (24 marzo).

Si tratta di un gradito ritorno per il cantautore romano, che proprio a Milano, il 2 dicembre, aveva presentato il cd, diciannovesimo album in studio di una carriera straordinaria. Tante le collaborazioni, da Pacifico a Gato Barbieri (al sax alto nella nostalgica E allora canta) al figlio e attore Francesco, che ha prestato il suo volto per il videoclip del primo, omonimo, singolo, girato da Gaetano Morbioli tra Roma e l’Islanda.

Ma la vera chicca si nasconde tra le pieghe dell’ultima traccia, quel La Ragazza del lunedì (Silvio), un ironico omaggio a Berlusconi, accompagnato dall’amico e "batterista" Carlo Verdone. “Silvio / Che farò senza di te. Mi riprenderò la vita / che ho vissuto insieme a te” recita una strofa.
E, a risentirla oggi, sembra quasi il brano testamento di un’epoca che è tramontata in pochi mesi, veloce come la capacità di Venditti di muoversi con agilità tra stili e generi diversi, dalla struggente Forever al rock di Come un vulcano, agli echi prog di Ti ricordi il cielo, passando per tutti i brani del suo infinito repertorio, fino a Ricordati di me, con cui chiude ogni suo concerto.
Ore 21, biglietti esauriti.

Potrebbe interessarti anche: , Concerti ad agosto: a Milano e in Lombardia estate in festival , Notturni in Castello 2018, la colonna sonora dell’estate milanese , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma , PoliMi Fest 2018 tra concerti e cinema all'aperto: il programma completo , Radio Italia Live Milano 2018: la scaletta e la fotogallery del concerto

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film