Weekend Milano FieraMilanocity Sabato 17 marzo 2012

'Cartoomics 2012' a Milano. Il nostro réportage

© mentelocale.it / Francesco Cascione
Altre foto

Milano - Fumetti a Milano vuol dire Cartoomics, la mostra mercato che, fino al 18 marzo, rinnova il suo appuntamento con il mondo delle nuvole parlanti (Ndr le vignette attraverso cui pensano o parlano i personaggi).

Per raccontare la giornata all'insegna degli eroi dei fumetti sono partito da Genova alle prime luci dell'alba. Zaino in spalla, una buona lettura e via sul treno. Destinazione, Stazione Centrale.
L'arrivo in Fieramilanocity è semplice, due linee di metropolitana che si intersecano, come i fili di una sarta in piazzale Cadorna, e sono arrivato.

Tanti gli stand e le occasioni di incontro con sceneggiatori, disegnatori e appassionati di fumetti. Molto lo spazio dedicato ai giochi da tavolo e di ruolo, e ai videogames.
Un signore inglese mi mostra come funziona un gioco che sembra preso da un film di fantascienza. Sei birilli devono essere tenuti in equilibrio su una specie di bilancia. Vince che riesce a spostare i propri da un lato all'altro senza far toccare terra al piatto. Lui mi spiega come si gioca e poi mi sfida. Io capisco, ma non basta. La sua vittoria è netta.

Poco distante alcuni ragazzi si mettono alla prova su Mass Effect 3, a sentire gli appassionati, uno dei migliori video giochi degli ultimi anni. Guardo il trailer sul megaschermo della fiera e mi convinco che hanno ragione. Qualche passo e vivo la mia personale madeleine: un tavolo da Subbuteo su cui fare scorrere i polpastrelli. Fascino imperituro.

La mostra regala anche un paio di monografie interessanti. Accanto allo spazio dedicato al fumetto erotico all'italiana, dominato dalle generose forme di Zora la vampira, c’è una mostra che racconta i cinquant'anni di vita editoriale di Diabolik, il re del terrore nato a Milano dalla fantasia delle sorelle Giussani.

Come in ogni comics convention che si rispetti non mancano i cosplayRorschach da Watchman è il mio preferito per perizia di particolari – così come è ampia la proposta commerciale. Mentre gli appassionati ai manga provano il Ramen, sull'altro lato del padiglione il mix tra fragole e cioccolato difficilmente lascia indifferenti. I profumi sono intensi, ma sono i fumetti, ovviamente a fare la parte del padrone di casa.

I disegnatori del mondo Bonelli – il nuovo numero uno di Nathan Never è il pezzo di punta – saranno in fiera per firmare delle tavole redatte per l'occasione tra sabato e domenica.

A dominare il venerdì è lo stand Paninicomics, dove viene presentata un'edizione speciale del nuovo Spiderman post Peter Parker. La serie Ultimate, edita da Paninicomics e nata per sperimentare, diventa iconoclasta: morto lo storico protagonista, c'è un nuovo Spiderman che vola tra i grattacieli di New York. È un ragazzo afroamericano. A dargli vita, sono le matite dell'italiana Sara Pichelli su testi di Micheal Bendis.

La Cartooncomics è anche l'occasione per vedere all'opera alcuni artisti che si sono messi in gioco con le autoproduzioni. Nei corner dedicati alla vendita c'è da perdersi tra le riproduzioni in resina, che hanno il pregio di essere tanto belle quanto di difficile collocazione casalinga. Mi colpisce il Captain America alto 60 centimetri, un complemento di arredo destinato ai veri aficionados.

Tra albi vecchi e nuovi, tra nostalgia e futuro, c’è anche una curiosità: una copia falsa di uno dei primi DYD – una prassi quando esplose la Dylandogmania – venduta a 25 euro. Un po' come dire che 50 Euro falsi, essendo rari, di euro veri ne valgono cinquecento.

Preso dai colori e dai sogni dei mondi del fumetto, lascio la Fiera e ripercorro all'inverso la strada del mattino.
Il mio compagno di viaggio è una piacevole sorpresa, si tratta del nuovo Nathan Never Gigante, appena uscito. Ha tutte le carte in regola per essere uno dei migliori fumetti dell'anno. Ottima storia, ben sceneggiata da Davide Rigamonti, coadiuvato dalle suggestive tavole di Paolo di Clemente.

Mi immergo nella lettura mentre ascolto Peter Gabriel. Il mix è di quelli che lasciano il segno.
Resto incantato: è un albo che sa colpire i lettori abituali, ma sembra fatto per chi, cercando un compagno di viaggio - chessò, per una traversata di due ore in treno - decida di comprarlo in stazione. L'ottimo epilogo di una giornata tra le nuvole parlanti.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Sulle sue spalle Di Alexandria Bombach Documentario 2018 Nadia Murad, Premio Nobel 2018 per la Pace, è una sopravvissuta: aveva appena 20 anni la notte del 3 agosto 2014, quando l'Isis attaccò Sinjar, la sua città natale, e sterminò la sua famiglia insieme a gran parte della popolazione... Guarda la scheda del film