Concerti Milano Lunedì 24 ottobre 2011

Simona Molinari presenta 'Tua', il terzo disco

© Alessandro Rabboni

Milano - «Le donne si preoccupano di dover piacere: devono essere simpatiche, ma non con tutti, curate ma anche sportive. Per far contenti tutti, non possono permettersi di essere se stesse».
Simona Molinari
è una cantante. È bella, giovane, di successo e ha un'idea chiara della femminilità: «Io mi sento libera, vorrei che le donne facessero come gli uomini, si presentassero come sono e se poi non piaci, vorrà dire che piacerai ad un altro».

Incontriamo Simona in occasione dell'uscita dell'album Tua, il terzo della sua carriera. Dopo essere salita sul palco di Sanremo nel 2009 - «una delle tappe fondamentali della mia crescita artistica» - aver raccolto consensi dalla critica e attestati di stima dai colleghi, fra cui Ornella Vanoni con cui ha duettato in Amore a prima vista, Molinari ci riprova con un disco che definisce "la pure espressione di quello che sono e che mi appartiene".

Tua
ha undici tracce, tre cover e una serie di featuring importanti, da Dado Moroni a Danny Diaz, passando per Peter Cincotti, presente all'incontro che spiega così la sua partecipazione al progetto: «Mi sono piaciute le canzoni, dietro al disco c'è un'idea, un tema, un percorso».
Il cantautore newyorkese accompagna con grazia la voce suadente della Molinari nel singolo In cerca di te, una rivisitazione elettro-swing di Solo me ne vò per la città resa celebre da Natalino Otto.

Un brano allegro, solare, nato quasi per caso: «In cerca di te è il jazz - racconta Simona - la creazione istintiva di una cosa che diviene». Interviene Cincotti che, con un sorriso, svela il dietro le quinte: «Ero già fuori dallo studio dove stavamo registrando l'altro brano Lettera, Simona mi ha detto: 'Ti va di provare questo brano?' ed eccoci qui».

Un approccio d'improvvisazione creativa che in Italia non ha molti seguaci: «Da noi, se ti piace la musica, ti ritrovi ad ascoltare pop o rock, le alternative sembrano solo queste» - spiega Molinari, nata a Napoli, ma cresciuta a L'Aquila - «Anche nei dischi sembra che i cantanti siano "costretti" a fare ci si aspetta da loro. Spesso si sacrificano dei progetti, la propria indole per la popolarità».

Al nostro paese Molinari - autrice e arrangiatrice di tutti i pezzi dell'album - dedica anche una canzone Povera Piccola Italia, su musica del pianista Dado Moroni: «C'è parecchio scontento, un sacco di problemi - ammette - viaggiando per lavoro mi è parso che il bello del nostro paese sia poco conosciuto e sfruttato. Bisognerebbe ripartire dalle cose forti, le eccellenze...».

Finita la promozione del disco, Molinari partirà per il tour in Asia, con tappe a Hong Kong, Macao e Shanghai. Quanto all'Italia, i live arriveranno nell'estate 2012, a partire da giugno.

In apertura il video di In cerca di te.

Potrebbe interessarti anche: , JazzMi 2018, date e ospiti: il programma dei concerti da non perdere , U2 e J-Ax, David Garrett e Billy Corgan, Baglioni e Hotei: il calendario dei concerti di ottobre 2018 a Milano , Milano Music Week 2018, la settimana della musica da Elisa a Ramazzotti , Vasco Rossi nel 2019 in concerto a San Siro: 4 date a Milano (come minimo) , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

The children act Il verdetto Di Richard Eyre Drammatico 2017 Giudice dell'Alta Corte britannica, Fiona Maye è specializzata in diritto di famiglia. Diligente e persuasa di fare sempre la cosa giusta, in tribunale come nella vita, deve decidere del destino di Adam Henry, un diciassettenne testimone di Geova... Guarda la scheda del film