StartMilano 2011. L'intervista al presidente Pasquale Leccese

Mostre Milano Venerdì 9 settembre 2011

StartMilano 2011. L'intervista al presidente Pasquale Leccese

Milano - Fondata nel 2006, StartMilano è un'associazione no profit che raccoglie 37 gallerie meneghine tra le pù attive e propositive nel campo dell'arte contemporanea.
Attraverso l'ideazione e l'organizzazione di eventi manifestazioni e tavole rotonde, risponde in maniera dinamica alle esigenze culturali della città di Milano.

A pochi giorni dal via di StartMilano 2011, il weekend dal 15 al 18 settembre 2011 a tutta arte contemporanea, abbiamo intervistato il presidente Pasquale Leccese. Per conoscere tutti gli eventi in calendario, leggi qui.

Come nasce l'idea di StartMilano?
Nasce sei anni fa dall'esigenza di far sentire la propria voce in una Milano che allora come oggi non ha ancora una programmazione e una guida nel settore dell'arte contemporanea. Il collezionismo e le gallerie private milanesi hanno fatto di Milano un centro di forte vitalità per molti decenni.
Le gallerie d'arte sono disseminate nella città e un network che riuscisse a raccoglierle insieme era necessario, come necessario era ribadire l'apertura straordinaria di metà settembre.

Quali sono le novità dell'edizione 2011?

Una delle novità di quest'anno è una grande rassegna video che si terrà presso il museo Pecci sui Navigli: oltre ventidue video scelti da altrettante gallerie che da anni lavorano con nuovi media.
Anche l'incontro alla Fondazione Stelline su impresa e arte contemporanea vedrà specialisti del settore a confronto. Anche la serata di apertura straordinaria della mostra di Kapoor è un evento in più.

Vittorio Sgarbi, presentando il Padiglione Italia, alla Biennale di Venezia, ha definito uno scempio l'installazione di Anish Kapoor nella basilica di San Giorgio. Lei consiglia di andare a vedere l'opera dell'artista indiano ospitata alla Fabbrica del Vapore?

Quella alla Fabbrica del Vapore è una mostra straordinaria di un grande artista acclamato in tutto il mondo.

Milano non ha ancora un Museo d'arte contemporanea. Secondo lei, da cosa dipende questo ritardo rispetto ad altre città italiane e straniere?
La mancanza del museo d'arte contemporanea è diventato per molti un tormentone. Ma se lei ci pensa, Milano ha il Pac, la Triennale e tanti altri spazi stupendi dove basterebbe credere in una programmazione e direzione tecnica che il museo sarebbe già fatto.

Quindi i privati possono sostituire le istituzioni con la loro offerta?
Anche le esperienze private di Fondazione Trussardi e Prada non sono esperienze di tipo museale? Le altre città hanno un museo è vero, ma alcuni sono solo dei contenitori che rischiano di chiudere. Milano grazie al ritardo deve cambiare formula, usare gli spazi che ha a disposizione.

Quali mostre ci segnala a StartMilano?

Tra le mostre di questo weekend da segnalare, c'è l'imbarazzo della scelta. Un consiglio? Vedersele tutte magari in bicicletta con la guida in mano!

Potrebbe interessarti anche: , Da Van Gogh a Picasso: a Palazzo Reale i capolavori del Guggenheim di New York. Info, biglietti e orari della mostra , Marina Abramović: Estasi a Milano. La mostra alla Biblioteca Ambrosiana: orari e biglietti , Fujifilm e Monika Bulaj a Lodi per il Festival della Fotografia Etica 2019 , Raffaello 2020, la mostra a Milano in anteprima mondiale: info, orari e biglietti , De Chirico torna a Milano, la mostra a Palazzo Reale: info, orari e biglietti

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.