Attualità Milano Martedì 31 maggio 2011

Milano ha scelto Pisapia, sindaco europeo. L'editoriale di Laura Guglielmi

© Facebook - Giuliano Pisapia Sindaco X Milano

Milano - Auguri al nuovo sindaco Giuliano Pisapia. Ci ha promesso tante belle cose, dalle piste ciclabili alla rinascita culturale della città. La nostra testata vive di cultura da più di dieci anni, in un Paese che la sta considerando un bene superfluo. Di queste promesse non possiamo che essere contenti.

Milano negli ultimi anni si è sempre più allontanata dall'Europa, per le opportunità di lavoro, per la qualità della vita, dall'aria che si respira ai tanti locali, che facevano musica, obbligati a chiudere. Tanti artisti, intellettuali più o meno affermati, ma anche molti giovani in cerca della prima occupazione, hanno lasciato la città per trasferirsi all'estero. Un problema dell'Italia tutta, però Milano avrebbe potuto tirare fuori già da un pezzo le risorse per ovviare a tutto questo e finora non l'ha fatto.

I giovani, che con un volo low cost in poco tempo attraversano il vecchio continente, lo sanno bene che in altre città d'Europa le cose non stanno così. Ci vuole poco a prenotare un aereo per Berlino, Parigi o Londra, mettere il naso fuori dal Bel Paese e paragonare la propria città con le altre. Poi se hai un amico sul posto che ti ospita, scopri che la vita a Berlino, ad esempio, è meno cara che a Milano. E, sole che splende a parte, la qualità della vita non ha confronti.

Pisapia ci sembra un sindaco europeo
. Ha fatto della pacatezza la sua parola d'ordine. Non ne possiamo più di risse televisive, di politici che si mordono tra loro. Il nostro Paese, come ho scritto più volte, negli ultimi anni è stato trascinato indietro da rigurgiti arcaici, ma ha resistito un tessuto aperto alle novità, rispettoso dello stato di diritto, culturalmente in sintonia con il resto d'Europa. Un sindaco che promette che la sua giunta sarà composta per metà da donne, con una vice sindaca, è un esempio virtuoso.

Che la Moratti non abbia capito la potenzialità di internet lo abbiamo visto in più occasioni, e il caso Sucate è eclatante, l'ultimo mattoncino. Ormai le elezioni si giocano soprattutto sul web, ne sa qualcosa Obama, lo sanno in Spagna con il popolo degli indignati. E ha detto bene il nuovo sindaco: l'ondata di ironia che ha travolto internet in questi giorni ha ben giovato alla sua elezione.

mentelocale.it ha una sua redazione in città da più di un anno. Nel corso di questi mesi abbiamo cercato di intervistare Moratti e Pisapia, affidandoci solo ai recapiti dei rispettivi uffici stampa che si trovano su internet.
Volevamo fare loro le nostre domande sulla cultura e sul tempo libero, sulla vivibilità della città. Volutamente non abbiamo usato vie traverse, amici, per farci dare i numeri di telefono giusti. Volevamo mettere alla prova i due candidati, per tastare la loro trasparenza e attenzione nei confronti dei nuovi media. Ebbene Pisapia ci ha rilasciato un'intervista e non abbiamo dovuto fare nessuna fatica, con la Moratti non ce l'abbiamo fatta.
Non abbiamo voluto usare le nostre conoscenze
- faccio la giornalista da più di vent'anni e non avrei avuto nessun problema ad ottenere il numero della sindaca uscente o dei suoi portavoce. Ho lasciato che i redattori - tutti sotto i trent'anni - ci provassero seguendo soltanto le indicazioni sui diversi siti. Ma niente.

Auguri Pisapia
, lo sappiamo che non sei comunista, al massimo socialdemocratico, tanto per usare vecchi schemi - al momento - desueti in Europa. Confidiamo soprattutto nel tuo essere europeo e questo ci basta. Hai promesso che la movida non verrà più vissuta come un problema di sicurezza, che Milano sarà di nuovo protagonista della creatività giovanile, che riapriranno i tanti locali che facevano musica dal vivo fino a notte inoltrata.

Hai promesso una città multietnica
con un diritto di cittadinanza per tutte le persone che hanno voglia di costruire un futuro diverso, perché le grandi capitali europee non vivono i nuovi cittadini come intrusi ladri terroristi, ma come risorse fondamentali.

Buon lavoro, buon 2015, buon expo, una scommessa troppo importante. mentelocale.it, nel suo piccolo, continuerà come sempre a seguire con attenzione gli eventi culturali e spettacolari, ti tampinerà per vedere quello che farai per l'Expo, per le piste ciclabili, l'ecopass, il traffico e l'inquinamento e tutto ciò che permetterà a Milano di rialzare la testa ed essere visibile nella mappa del pianeta.

Hai chiesto di non lasciarti solo
, auspichi una cittadinanza attiva, speriamo che questo nuovo vento porti fresco d'estate e caldo d'inverno dalla pianura Padana fino all'Aspromonte.
Perché se anche ad Arcore ha vinto un candidato di centrosinistra, e per di più donna, vuol dire che di bunga bunga questo Paese, per ora, ne ha abbastanza.

Potrebbe interessarti anche: , Stramilano 2019: percorso, orari, iscrizioni, strade chiuse e modifiche alla circolazione , Corso Sempione, il progetto green: corsia per bici e pedoni, e addio al parcheggio selvaggio , Mind Milano, ecco l'area di Expo 2015 oggi: scienza, università e concerti , Il nuovo frutteto diffuso di Milano nascerà nel quartiere Gallaratese , Navigli patrimonio Unesco? Il comune di Milano appoggia la candidatura

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Ricordi? Di Valerio Mieli Drammatico 2018 Lui, docente universitario di Storia romana, è problematico e tormentato proprio come piace a Lei, che gli si manifesta eternamente solare e comprensiva. Lei, insegnante di liceo vive immersa nel presente, ritenendo che "una cosa è già... Guarda la scheda del film