Milano Lunedì 11 aprile 2011

Fuorisalone 2011. Via Montenapoleone ospita il design a cielo aperto

© Andrea Dispenza
Altre foto

Anche ATM si è adeguata alla settimana del design con il potenziamento dei mezzi pubblici Leggi tutte le informazioni.

Milano - Design e alta moda si danno appuntamento a Milano.
Dove? La location non poteva che essere via Montenapoleone, il centro nevralgico del fashion district.

Dal 12 al 17 aprile
- in occasione dei 50 anni del Salone del Mobile - via Montenapoleone ospita una vera e propria mostra di design gratuita e a cielo aperto. Ideata da Cosmit, ente organizzatore della kermesse mobiliera, e dall'associazione Via Montenapoleone, e curata da Beppe Finessi, l'esposizione è intitolata Avverati - A dream come true.

Nella settimana del Fuorisalone 2011 è possibile dunque rifarsi gli occhi fra fashion e design. Senza badare troppo ai prezzi delle boutiques - inaccessibili, considerando la location prestigiosa - e approfittando della temperatura estiva, siamo andati a fare un giro per le strade del lusso.

Avverati - A dream come true
propone dei progetti di giovani designer che fondono creatività e suggestioni oniriche, opere all'interno di teche protettive lungo tutto la via.
Dalla poltroncina blu di Satyendra Pakhalé in materiale plastico, dalla forma fluida che allude a un pesce, alla scultura aerea di naturdesign, la Body Raft di David Tubridge. A metà tra un'amaca e un dondolo, l'installazione fa venire voglia di fare un viaggio in qualche meta esotica e di prendere il sole.
Rimanendo in tema di mare, proseguendo la passeggiata per la via della ricchezza, davanti alle vetrine ci si può imbattere anche nella Beach Cocoon, una poltrona gonfiabile bianca «ideale - riporta la didascalia - per i salotti da spiaggia».

I fashion victims impegnati con lo shopping in via Montenapoleone saranno felici di incontrare l'installazione di Carlo Contin. Il designer italiano propone il suo Snake, una serie di cerchi di metallo specchianti che si snodano in diverse direzioni all'interno della loro teca, in cui potersi ammirare.
Tra portafrutta Satellite realizzati per il MoMA e la panca minimal rosso laccato di Xavier Lust, nella mostra a cielo aperto spunta anche un tocco vintage. È la sedia imbottita di tessuto stropicciato di Massimiliano Adami, artista di Monza. Una fantasia kitsch anni 50 in contrasto con lo sgabello essenziale al suo fianco.
Non manca neppure un messaggio di buon auspicio. Si tratta di Un bicchiere (mezzo) pieno di solo ottimismo di Fremdkörper, parte della collezione Alludere-Sorridere.

Perdere l'orientamento è praticamente impossibile, ma se dovesse mai succedere è sufficiente alzare gli occhi al cielo. Per tutta via Montenapoleone regna infatti l'Air Sculpure di Ora-Ito. Ispirandosi al logo della casa automobilistica Citroen - main sponsor dell'evento - Ito ha immaginato una serie di curve e coni di colore bianco laccato, come se fossero tanti UFO.
L'artista trentenne di origine francese ha realizzato un'installazione imponente (476 metri), sospesa sulla via che conduce il pubblico fino alla fine delle esposizioni, in piazzetta della Croce Rossa. Qui è stata organizzata la presentazione del nuovo modello della marca di autovetture, nel giorno di martedì 12 aprile. Le boutique della via, per l'occasione, resteranno aperte fino alle 22.

Dal quadrilatero della moda, proseguendo lungo via Borgonuovo, si può raggiungere camminando il quartiere Brera. Qui, in occasione del Fuorisalone, si sta allestendo Belgium is design, un percorso in cui giovani designers rappresenteranno con le loro opere tutte le regioni del Belgio.

Nella vicina piazza di largo Treves invece viene allestito il Giardino di Brera: uno spazio verde che rappresenta il meglio dei cinquecento anni di design e storia dell'arte del paesaggio. Tutto made in Italy, anche questo s'inaugurerà martedì 12, nel giorno di apertura del Fuorisalone.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il ritorno di Mary Poppins Di Rob Marshall Musical 2018 Londra, negli anni della crisi economica tra le due guerre. Nella casa della famiglia Banks ora vive Michael, adulto, e vedovo da un anno, con tre figli a cui badare: John, Annabel e Georgie. Per loro, ha rinunciato alla passione per la pittura ed è... Guarda la scheda del film